Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ripienotti, i nuovi ravioli “Teneroni”: attenzione a sodio e grassi

in sintesi un articolo di Valeria Torrazza che leggo su Il Fatto Alimentare

Ripienotti è il nome curioso dato alla pasta fresca proposta da Casa Modena di Grandi Salumifici Italiani apparsa sugli scaffali dei supermercati lo scorso settembre. Le quattro varietà di pasta ripiena fanno parte della linea I Teneroni che negli ultimi anni ha riscosso un certo successo.

Le diciture in etichetta vogliono comunicare al cliente alcuni dettagli sulla qualità degli ingredienti: ad esempio “Senza aggiunta di glutammato e oli vegetali”, “ripieno pari al 60% del prodotto”.

L’assortimento comprende quattro versioni: oltre al tradizionale ricotta e spinaci, troviamo petto di pollo e patate, prosciutto cotto e mozzarella e patate, piselli e carote.

I Ripienotti hanno il vantaggio di riportare in modo  ben visibile la lista completa degli elementi nutritivi. Osservando con attenzione si nota che trattandosi di pasta ripiena incidono un po’ troppo i grassi saturi (una porzione rappresenta il 33% delle GDA giornaliere) e anche il sodio (il 25% di quanto dovremmo consumarne).

Per quanto riguarda il prezzo, il listino si allinea agli altri prodotti già presenti sul mercato anche se l’attenzione da parte dei consumatori non è massima, perchè il consumo di pasta fresca  viene vissuto come un prodotto occasionale facile e veloce da preparare.  Al di là del prezzo indicativo proposto dai produttori, nei punti vendita si possono trovare molte promozioni che spostano di volta in volta la scelta degli acquirenti da una marca ad un’altra.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: