Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Comuni rinnovabili 2013 incorona Prato allo Stelvio

AmbienteEsco per un attimo dal seminato, tuttavia visto che stiamo leggendo un articolo scritto da italiani, destinato a lettori italiani e si riferisce ai comuni italiani, leggere termini come best practice e green attitude mi fa girare le scatole una volta di più.

E’ mai possibile che si debba infarcire ogni articolo di termini inglesi perfettamente traducibili?

Così facendo non impareremo l’inglese, ma di certo peggioreremo ulteriormente l’italiano scritto e parlato, cosa questa che molti di noi potranno constatare ogni giorno e che in ogni caso è stata attestata dall’ultima ricerca Istat: in Italia il 21% dei giovani adolescenti sono privi delle fondamentali capacita’ di lettura e scrittura. Significa dunque che non sono in grado di leggere un intero testo e capirne il senso. In sostanza che non riescono ad avere tutti gli strumenti per esprimere pienamente concetti, idee e pensieri.

Mah…

°°°

leggo su Rinnovabili

Tra best practies  e buoni risultati, c’è chi dimostra meglio degli altri la propria green attitude. Sono 27 i Comuni 100% rinnova­bili, quelli che rappresentano oggi il miglior esempio di innovazione energetica e ambientale e ben 2400 quelli dove si produce più energia di quanta ne consumino le famiglie residenti.

E c’è anche chi detiene un vero e proprio primato come il Comune di Prato allo Stelvio (BZ) a cui è stato assegnato, il primo premio di Comuni rinnovabili 2013, un onore condiviso con la Cooperativa E-Werk Prad; grazie a un mix di 18 diversi impianti da fonti rinnovabili (dal solare al mini idro, dall’eolico alle biomasse) ed un gestione di reti ed istallazioni ottimale la piccola realtà del Nord Italia garantire bollette più leggere del 27% sul fronte elettrico e del 62% sul fronte termico rispetto alle media italiana.

Va invece a Piacenza il riconoscimento per il progetto di solarizzazione degli edifici pubblici, avendo installato pannelli su 13 edifici pubblici, soprattutto scuole e impianti sportivi, mentre la Società pubblica Energetica Lucana è stata premiata per l’attività di pianificazione energetica, svolta nel territorio della Basilicata nell’ambito della campagna europea del Patto dei Sindaci, che ha accompagnato la realizzazione di progetti da fonti rinnovabili nell’ambito di Piani d’Azione per l’Energia Sosteni­bile (PAES) nei Comuni di Calvello, Potenza, Tolve, Tito, Oppido, Sasso di Castalda, Avigliano, Anzi, Laurenzana e Chiaromont

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: