Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se la “pratica” per vendere l’auto costa più che assicurarla

BananeNei prossimi giorni devo “intestarmi” la Smart aziendale, ragion per cui mi sono attivato per sapere modalità e costi; trovo il contatto mail dell’Uff. Provinciale ACI e dopo un’ora arriva la risposta con la quale mi dicono che:

Lo sportello telematico pubblico gestito dall’Ufficio Provinciale ACI in via Durando 38 e dall’Ufficio Provinciale DT in via Cilea 119 non richiedono costi di intermediazione ma solo i costi “vivi” della pratica:

– una marca da bollo di € 14.62 che il cittadino deve acquistare dal tabaccaio e apporre sull’atto al momento dell’autentica della sottoscrizione

– €  83,26 a voce diritti ACI e DT nonchè imposta bollo delle relative istanze (se utilizzate il certificato di proprietà come istanza e come atto) nonchè diritti postali da noi prepagati per il versamento degli importi dovuti al Dipartimento Traspoorti

– l’imposta provinciale di trascrizione che varia in base ai kw e alla provincia di residenza dell’acquirente, se trattasi di Milano per 62 kw è dovuto l’importo di € 283.

Se prescegliete uno sportello telematico dell’automobilista privato, gestito da studio di consulenza o delegazione AC, dovrete invece pagare anche il prezzo dell’intermediazione che è determinato in regime di libero mercato.

in pratica sono circa 380 €

Conscio del fatto che rivolgendomi ad un’agenzia il costo sarà maggiorato, avendo una delegazione Aci nelle vicinanze dell’ufficio, vado a chiedere quanto costa: 500 €.

Opperò!!

Trattandosi di libero mercato, metti mai che trovo di meglio ed infatti un’altra delegazione fa lievitare il prezzo ad € 509 … 😦

L’intera operazione è un furto il costo di per sè, perchè tra le altre cose ritengo assurdo legare il costo della pratica alla potenza dell’auto (nel mio caso 62Kw), ma forse le agenzie calcano un pò troppo sul prezzo.

Tabella_IPT_Mag13_Pagina_1

Resta il fatto che nei giorni scorsi ho fatto il preventivo per la polizza assicurativa ed il prezzo è di € 523 (vedi sotto i dettagli).

Zurich

Il mercato dell’auto è già fermo di suo, per ovvie ragioni, ma l’avida miopia governativa così facendo mette i bastoni fra le ruote anche a chi si rivolge, causa la crisi, al mercato dell’usato, che infatti questo mese segnala un aumento del 10%.

Sarà un affare incassare dai sudditi un mucchietto di € in Bolli ed Imposte (per un passaggio di carte) e contribuire a bloccare e/o rallentare l’attività di un’intero settore?

D’altro canto il tutto va a braccetto con i 95 € che chiede la Camera di Commercio per cambiare un indirizzo in un computer.  😉

W la Repubblica delle Banane 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: