Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Non metto la “freccia” per non consumare corrente…

Sempre più spesso possiamo notare sulle strade come l’utilizzo di non tirare fuori la freccia sia diventata un’abitudine.

Giorni fa mi è venuto in mente quanto mi raccontava mio padre circa il comportamento di un suo cugino (noto per il  “braccino corto”) che nei primi anni ’60 era venuto a Milano in visita e quando gli aveva fatto notare che non usava la freccia lui diceva che “non la usava per risparmiare corrente”. 😀

Altri tempi, nei quali in ogni caso la conoscenza del mezzo utilizzato e del suo funzionamento non è migliorato; tempo fa in un post scrissi che non capivo che senso avesse acquistare un’ibrida, pagandola più di un’auto normale, per poi girare in città con una Prius con i fendinebbia accesi, di giorno e con la massima visibiltà, cosa questa che faceva ovviamente aumentare il consumo di carburante e, di conseguenza, i costi.

Un lettore aveva obiettato che accendere i fari non comporta un aumento dei consumi, cosa che come sappiamo non è vera, visto che l’aumento è di circa il 2% (escluse luce diurne a led, ovviamente…).

Un commento su “Non metto la “freccia” per non consumare corrente…

  1. Poppea
    29 agosto 2013

    😀 alla faccia del risparmio se qualcuno per mancanza della freccia gli va’ addosso….non ti immagini che risparmio?

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: