Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il latte di crescita dopo i 12 mesi non è migliore di quello vaccino

in sintesi un articolo di che leggo su Il Fatto Alimentare

Il latte di crescita destinato ai bambini di età compresa tra 1 e 3 anni non ha una marcia in più, e non è più efficace nell’apportare sostanze nutritive rispetto agli altri alimenti che costituiscono la dieta normale dei bambini.

È questo il parere dell’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) che pochi giorni fa ha espresso un giudizio negativo sulla funzione nutritiva del latte di crescita destinato ai bambini dopo il primo anno di vita.

Queste considerazioni si trovano all’interno di un dossier più ampio inviato alla Commissione Europea sul tema delle esigenze nutrizionali dei neonati e dei bambini da 1 a 3 anni.

In commercio si trovano diverse tipologie di latte per i piccoli. Il primo è destinato ai neonati fino a sei mesi e serve alle madri che non possono allattare. Dopo, fino al compimento del primo anno, troviamo il latte di proseguimento.

Dopo il primo anno di età, anche se i bambini possono bere il latte vaccino, diverse aziende propongono un prodotto etichettato come “latte di crescita”, “latte per la prima infanzia” o con terminologia simile. Si tratta di un alimento per il quale non esistono normative specifiche sulla formulazione da parte dell’Unione Europea.

Il gruppo di esperti scientifici dell’Efsa  ha analizzato le esigenze alimentari dei lattanti sani e normopeso nei primi 3 anni di vita, ed è arrivato alla conclusione che i bambini assumono troppe calorie, proteine, sale e potassio, mentre si riscontra una carenza di fibre.

Se l’apporto maggiore di proteine, sale, potassio e fibre alimentari non pone problemi, il gruppo manifesta una certa preoccupazione per l’eccesso di calorie che comporta come conseguenza l’incremento del peso. Le carenze riscontrate tra i piccoli riguardano gli acidi grassi omega-3, il ferro, la vitamina D e lo iodio (in alcuni Paesi europei).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 ottobre 2013 da in Consumatori & Utenti, Leggo & Pubblico, Salute & Benessere con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: