Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Nulla resta nell’ombra

di Claudia Vilshofervenduto

Giano – Pagg. 268 –

index

Trama: È l’una e mezzo di un soffocante giorno d’agosto quando Sarah e Mark Holling raggiungono la val Bormida con la loro Ford malandata. Sono diretti in Liguria dalla natia Germania, in viaggio di nozze. Qualche mese prima Mark ha fatto irruzione nella vita di Sarah come un tornado. Una storia d’amore travolgente, che ha trovato il suo naturale epilogo in nozze improvvise e inaspettate.

Tra le vigne sulle colline del Piemonte, dove fino all’orizzonte non si scorge anima viva, Sarah, tuttavia, non si abbandona alla felicità. Avverte, anzi, un’inspiegabile sensazione di disagio, un presentimento cupo, accresciuto dalla calura insopportabile che grava su quella landa.

La sua mente sta già volando al mare luccicante della Liguria, agli yacht e alla dolce vita che imperversa nei suoi ameni porticcioli, quando l’auto si arresta di colpo e Mark annuncia sommessamente che non c’è nemmeno un goccio di benzina nel serbatoio.

Sono rimasti a secco tra quei poggi e avvallamenti oppressi da un’afa insopportabile, lontani sette chilometri dal primo centro abitato. Troppi per Sarah, sfinita dal caldo. Un’inezia per il prestante Mark, che afferra una tanica e si allontana deciso. Non tornerà più.

Sarah si struggerà nell’attesa, avanzerà mille congetture, e alla fine raggiungerà anche lei il paese vicino per denunciare la scomparsa di suo marito alla locale stazione dei carabinieri…

Letto da : Paolo

Opinione personale: Tempo fa si innescò una polemica con un autore che non aveva apprezzato il mio scarso gradimento del suo romanzo, soprattutto a causa delle notevoli inesattezze contenute oltre che al suo cadere in luoghi comuni che un autore informato dei fatti avrebbe evitato. Secondo me deve essere un obbligo, per chi scrive, informarsi al meglio su quello che poi scriverà, per garantire una lettura piacevole e credibile.

In questo caso viend a pensare che l’autrice non si sia informata ad esempio sul fatto che nella stazione locale dei Carabinieri non è presente un Commissario, ma un Comandante di stazione, in genere un Maresciallo;  avendo toccato con mano un paio di volte l’attenzione e la professionalità dei carabinieri in situazioni di difficoltà del cittadino, ho trovato irritante la descrizione dell’autrice circa l’approccio dei carabinieri nei confronti della tedesca che denuncia la scomparsa del marito.

Su Ibs ho letto il commento di un lettore nel quale evidenziava che la scrittrice ci descrive la raccolta dei kiwi in pieno agosto. Il tempo maturo per la raccolta dei kiwi è a cavallo di ottobre e novembre. 😉

Errori  a parte gran parte del libro scorre via bene, trasmettendo l’inquitudine della protagonista alla ricerca del marito prima e della verità di quello che sulla distanza le sembra uno sconosciuto; alcune parti del libro sono un pò telefonate, talvolta poco credibili, tanto è vero che per un momento ho accarezzato l’idea che il libro fosse costruito su un grande inganno nei confronti del lettore, (vedi Il sesto senso) in modo da lasciare il lettore spiazzato, ma appagato. Invece no.

La vicenda legata alla scomparsa del marito si risolve in maniera intuibile (ma poco credibile) da un certo punto in poi, ma non soddisfa e lascia un senso di incompletezza.

Per quanto riguarda l’ultima parte del libro, sia per quanto riguarda Mark sia per Matteo, mi sembra quasi che l’autrice non sapesse come uscirne ed abbia scelto una via comoda, dimenticandosi per strada il significato di thriller.

Chiuso il libro, sbuffi e passi al prossimo libro che ti aspetta nel limbo… 😉

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 novembre 2013 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: