Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ieri a Mi Manda Rai 3 un lettore del Blog ha raccontato i problemi con Sorgenia

Ieri a Mi Manda Rai 3 è andata in onda l’intervista ad un lettore del Blog che ha raccontato la sua vicenda con Sorgenia, ma purtroppo lo hanno mandato in onda nell’anteprima per cui ho mancato la registrazione di questa parte e purtroppo l’anteprima (grosso errore) non è inclusa nella puntata che si può vedere sul sito Rai.

Per completezza, la vicenda di Guglielmo la puoi trovare in questo post (nei commenti). Notare che Sorgenia, molto attiva nel difendere la sua immagine, nel mese di settembre 2013 aveva scritto un commento dando la sua “disponibilità a cercare una soluzione” per Gugliemo che, infatti, dopo 4 mesi era in onda a Mi Manda Rai 3. Chissà perchè… forse alla “disponibilità” non ha fatto seguito la “volontà”?

Nel corso della trasmissione altri racconti da parte di utenti presenti in studio, con vicende che sono nate addirittura nel 2008 senza che nel tempo Sorgenia sia riuscita (o abbia voluto) risolvere.

Poi arriva il collegamento con il Direttore dell’Area mercato di Sorgenia che fa la sua solita premessa comune a tutti, (da Eni a Fastweb a Bip e via dicendo) e, cito a memoria, ci dice che “il loro scopo della soddisfazione del cliente” e che “quella del signor XY è un errore che non sarebbe dovuto capitare, ma su 500mila contratti può succedere…”

Chiunque lavori sa che gli errori capitano, ma “la cura del cliente” la dimostri con la volontà di risolvere in tempi brevi, tanto più quando è evidente che l’errore è a monte ovvero prima nelle agenzie che attivano contratti falsi e quindi truffaldini e successivamente in Sorgenia che non risolvendo subito senza spese e disagi, di fatto avalla questi modi di agire.

Se “hai cura del cliente” non lo costringi ad andare in TV per risolvere i suoi problemi …non gli fai il decreto ingiuntivo per soldi che non ti deve… e soprattutto non risolvi tutto in trasmissione dopo che per 6 anni il malcapitato è rimbalzato con un Muro di gomma

P.S. Se i venditori vi parlano di un risparmio sulla bolletta del 20-30% state attenti. A prescindere che “del 20 – 30%” è un’indicazione piuttosto vaga che, peraltro ti dicono a voce per cui non vale nulla, resta il fatto che lo sconto, ma non del 30%, è sulla componente Vendita energia e non sulla bolletta che include gli oneri di dispacciamento e via dicendo…

Suggerisco la letura di questa inchiesta di Federico Formica.

2 commenti su “Ieri a Mi Manda Rai 3 un lettore del Blog ha raccontato i problemi con Sorgenia

  1. Poppea
    16 gennaio 2014

    Io diffido sempre, nessuno ti regala nulla.

    Sono anni che sto con telecom esempio, ha tutti i suoi difetti ma sono solleciti nei guasti, puoi inviare telegrammi, ti sostituiscono il modem ti mandano assistenza a domicilio.

    Teletù che vanta il risparmio, non ti da assistenza domiciliare, ogni intervento lo devi pagare; dove sta’ il risparmio?

    Ida mi ha detto che l’aveva attivata per poi tornare a telecom perché fra cazzi e mazzi spendeva di più.

    Attualmente io ho attivato alice tutto che con 85 euro a bimestre ho internet 24 ore chiamate illimitate verso fissi e cellulari, praticamente il cell non lo uso quasi più, se devo fare una telefonata non urgente aspetto di essere a casa

  2. Madamin
    16 gennaio 2014

    “Se i venditori vi parlano di un risparmio sulla bolletta del 20-30% state attenti.”

    Io diffido sempre di chi fa promesse di questo tipo, specialmente su argomenti come questi (forniture di energia).

    Diffondere questa cosa è assolutamente d’obbligo, almeno si mettono in guardia da questa gente senza scrupoli e menefreghista le persone che cercano in tutti i modi di ottimizzare le loro uscite magari cambiando i contratti di fornitura.

    Ma possibile che mai nessuno si pigli la briga di risolverli veramente i problemi invece di sparare aria fritta? Un po’ come il governo che dice in continuazione che questo è un anno decisivo per l’Italia, che faremo ecc. ecc. e poi?

    Poi siamo quelli che pagano 10.000 euro di stipendio al mese agli uscieri di Montecitorio.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: