Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Italiacom cessa il servizio e chi s’è visto, s’è visto…?

pollice giù

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione

11 aprile 2014: A Mi Manda Rai 3 si è parlato di Italiacom

Nel corso della trasmissione è stato detto che Agcom metterà a disposizione degli utenti i codici di migrazione, senza che sia necessario passare da Italiacom.

Come previsto, anche se la società ha negato fino all’ultimo, i miei lettori confermano che Italiacom ha cessato il servizio, lasciandoli senza linea telefonica e Adsl, spesso senza codice di migrazione e senza la possibilità di recuperare i 100 € addebitati per un adeguamento delle linee che non c’è mai stato, come confermato da Agcom che infatti ha imposto ad Italiacom la restituzione dei famosi 100 € (cosa questa che sono certo che non succederà…)

Scrivevano, il 26 marzo, alcuni utenti:  Bruno: …. fatture niente, codice di migrazione niente. Oggi ho letto assieme ad un’addetta del callcenter alcuni punti dell’ordinanza dell’Agcom del 24 febbraio, …e continuano a dire che non chiudono.

Massy: Confermo, codice migrazione fasullo, zero fatture .. call center é rimasta solo 1 addetta con cui discuto settimanalmente, taglio del personale é indicativo ? Mah…dimenticavo rimborso del tablet fantasma neanche per scherzo,..

Scriveva poi “Francesco l’Indispettito” un utente che si è rivolto al Corecom: ” Il rimborso del tablet [pagato e mai ricevuto]? pensate che il 18 marzo sono scaduti i 30gg messi a verbale dal funzionario Corecom durante l’udienza per la conciliazione; il loro avvocato aveva garantito il pagamento tramite bonifico…e mi avevano pure mandato mail confermano il ricevimento del codice iban….questi se ne fottono di tutti…”

Ed infine l’ultimo commento di Francesco l’Indispettito è di ieri sera:  “Ragazzi, che pagliacciata. Se ripenso a quel contratto del 1° agosto. La classica storia all’italiana: un finto ingegnere che fa il finto CEO e gioca a fare il cantante; e parte del gioco l’ho pagato io. E ovviamente tutti impuniti, tranne noi. Quali saranno gli sviluppi di questa farsa?”

Un lettore, stranamente, dice di avere ancora la linea, ma è l’unico. Ho provato ad andare sul sito della società, ma non è possibile connettersi.

Scrivono i lettori di aver ricevuto questo sms: “Gentile Cliente, ci scusiamo per il disagio. Quanto prima riceverete comunicazione sulla natura e la risoluzione del problema tecnico in corso.”

Pochi minuti fa mi sono collegato al sito, giusto per curiosità ed ho visto che….

Screenshot 2014-04-03 14.45.50e la presa in giro è completa, a totale danno dei consumatori.

* * *

Autore: Pietro Vanessi  unavignettadipv.it

Autore: Pietro Vanessi
unavignettadipv.it

Di buono c’è che io ho acquistato dei lettori attenti ed agguerriti e lo spazio che ho dedicato loro sul Blog, resta a disposizione.

L’esito della vicenda sarà il solito: un pò di polverone, qualche sanzione, forse, gli utenti Cornuti & Mazziati, ed i dirigenti della società (vedi Bip Mobile) prontamente riciclati altrove, pronti a fare danni e poi un velo di oblio su tutto quanto, dato che la memoria di molti consumatori è corta, troppo corta.

Confido nel fatto che restino sul pezzo ovvero sempre con le antenne alzate.

Da parte mia continuerò a seguire la vicenda e, nel caso, a pubblicare aggiornamenti che spero contengano anche notizie positive per loro, vittime di gente che hanno giocato a Monopoli con i soldi veri degli utenti che gli avevano concesso fiducia…

E poi si legge che il Libero mercato non decolla; chissà perchè…

P.S. Non avremo, giustizia, non in questa italietta.

Questa constatazione, in ogni caso, non è un invito alla resa incondizionata, anzi il contrario. Non dobbiamo mollare, per quante sberle ci diano certi furbetti.

Così come ho imparato che è difficile ottenere una reale giustizia, so anche che la goccia scava la roccia ed ho avuto conferme in tal senso.

Quello che non riesce a fare la giustizia ordinaria lo potremmo ottenere noi consumatori; deboli se presi uno ad uno, ma una forza se ci si muove compatti.

Ed allora via con il passaparola, con la cattiva pubblicità (purchè veritiera), meno petizioni online, e più fatti concreti, uno su tutti il boicottaggio di massa.

E poi che si fottano loro, invece che fottere noi.

30 commenti su “Italiacom cessa il servizio e chi s’è visto, s’è visto…?

  1. giacomo
    3 aprile 2014

    Buondì, sono senza linea e fino ieri mi dicevano di pagare i 19,91 per il pagamento e la riattivazione della linea(ho paura di ricaricare la postpay), oggi questo messaggio: “Gentile Cliente, ci scusiamo per il disagio. Quanto prima riceverete comunicazione sulla natura e la risoluzione del problema tecnico in corso.”

    Comunque volevo dire che non sia protetti da nessuno e che mi lasciassero in pace questa italiacom di mer….,anzi mi devono dare 100€ sti pezzenti, ladri.

  2. federico
    3 aprile 2014

    io stamane ho chiamato l’agcom, dicono che gli è piovuto tutto addosso, ma in realtà lo sapevano bene che Telecom avrebbe offerto le linee ad Italiacom fino al 1° Aprile.

    Comunque il primo aprile puntuale è arrivato l’addebito sulla carta di credito per il mese di Aprile dove non sarò servito.

    • paoblog
      3 aprile 2014

      Dire che Agcom lo sapeva è riduttivo, dato che Telecom voleva staccare in marzo ed è stata Agcom ad “imporre” la fornitura del servizio sino al 1° aprile (mai data fu più azzeccata per fare uno scherzetto agli utenti)

  3. federico
    3 aprile 2014

    e sul codice migrazione fasullo? come la mettiamo…confermo che a me telecom mi ha detto che il codice fornitomi da italiacom era errato e non utilizzabile. ditemi se questo comportamento non è doloso…

    • paoblog
      3 aprile 2014

      se vai sul post “principale” dedicato ad Italiacom troverai i commenti di molti utenti che ovviamente sono in linea con il tuo sentire…

      Vedi: https://paoblog.net/2013/05/21/utenze-telefonia-4/

      preso atto che qualsiasi attività può andare in crisi, la differenza poi la fa il modo con cui si gestisce il tutto

      offrire contratti in promozione quando già si sa che si chiuderà, ad esempio, di certo non attesta la serietà della società … ma se aggiungiamo tutti gli altri apsetti della vicenda vien difficile scartare l’ipotesi del dolo pianificato a tavolino,

  4. massimo
    3 aprile 2014

    … ma Chiara cosa dice di tutto questo ??? Io, la mia idea l’ho già espressa, purtroppo ripeto che quando spendi poco o meno che per un altro per un “servizio”, c’è sempre sotto l’inganno, per usare un termine corretto … e, visto che io suono, il Dr. Ing. Castagna saprei io come farlo cantare !!!!!!!!!

    • paoblog
      3 aprile 2014

      Rispondo io per Chiara che mi ha appena scritto una mail:

      da qualche giorno sul pc dell’ufficio riesco a visualizzare solo le prime righe dei tuoi post, alla fine di esse compare la scritta “about these ads” che rinvia ad un sito inglese, e non vedo più tutti i commenti.

      Ho letto che la festa pare finita,: pensa che “quelli là” hanno avuto la faccia tosta di inviarmi anche ieri mattina – a poche ore dalla cessazione completa dei servizi – un sollecito di pagamento dei canoni di marzo e aprile!!!

      Appena riesco lo comunico anche agli altri compari del post…per farci altre due risate…

      • giakii
        3 aprile 2014

        Ancora il sito tourist mobile è aperto, cioè italiacom, via Ugo La Malfa 64, mah….

      • giakii
        3 aprile 2014

        Ragazzi è pazzesco, il sito è nuovamente online!!!!!

  5. Pingback: Il libero mercato? A ben vedere un mix di scorrettezza, inefficienza e… | Paoblog

  6. Customer Care Italiacom
    4 aprile 2014

    Comunichiamo che i servizi di rete per i clienti sotto copertura Italiacom con Tecnologia Hiperlan sono stati ripristinati. Stiamo lavorando per risolvere anche la restante parte. Ci scusiamo per il disagio causato da una problematica tecnica.

    Per aggiornamenti visualizzate l’Area Comunicazioni presente sul nostro sito Italiacom.it, perfettamente funzionante.

    Per maggiori info invia un fax allo 0916197131 o invia una mail a customercare@italiacom.it o a info@italiacom.it.

    Grazie
    Staff Italiacom

  7. Francesco
    4 aprile 2014

    Dal 2 aprile isolato servizi telefonia e adsl, da gennaio non ho visto UNA sola fattura (che dicasi una), tablet pagato, mai ricevuto e mai rimborsato, comunicazioni disservizi senza mai risposta.
    Ti inviano una email che ti rimanda a un link per aprire un ticket di assistenza: inutilizzabile.

    Francesco

  8. Paoblog
    7 aprile 2014

    L’amica giornalista cerca con una certa urgenza utenti di Italiacom.

    Chi è interessato mi nome, telefono e mail + l’autorizzazione a trasmettere i dati (solo per questa volta).

    Scrivetemi alla mail che trovate alla voce Contatti.

    • Luigi
      8 aprile 2014

      Sono un utente italiacom e “grazie” al distacco della linea sono costretto a connettermi con un vecchio telefonino, credo sia per questo che non trovo la tua mail.

      Di pure alla tua amica giornalista che può contattarmi al mio indirizzo e-mail. Vi do l’ultimo aggiornamento sulla vicenda: oggi alle 16,20 mi arriva questo sms da italiacom: Gentile cliente ci scusiamo ancora per il disagio, stiamo lavorando per risolvere il guasto entro 48 ore sarà tutto ripristinato

      • paoblog
        8 aprile 2014

        Ho girato il nominativo alla giornalista. Grazie

  9. paoblog
    8 aprile 2014

    Secondo me Altroconsumo sopravvaluta l’eficacia dell’Autorità competente, visto che il danno Italiacom l’ha fatto fregandosene di tutto e tutti, tuttavia ecco cosa scrivono:

    Il 1° di aprile è terminato l’obbligo, imposto dal Garante nei confronti di Telecom, di non interrompere la fornitura delle linee telefoniche agli utenti Italiacom, dopo la volontà espressa da Telecom (che di fatto fornisce le linee a Italiacom) di chiudere i ponti con l’operatore low cost per questioni di insolvenza. Il Garante aveva anche imposto a Italiacom di creare e mettere a disposizione di tutti i suoi clienti i codici di migrazione per permettere loro di poter cambiare operatore telefonico.

    Tuttavia non tutti sono riusciti a passare a un nuovo operatore e, ora che gli utenti rimasti sono restati senza linea telefonica, diventa ancora più difficile recuperare i codici di migrazione, indispensabili per poter cambiare operatore.

    Per recuperare i codici devi rivolgerti all’autorità Garante (Agcom), scrivendo a info@agcom.it oppure chiamando il numero verde 800.18.50.60 (da rete fissa) o 081.750.750 (da rete mobile).

    Se hai difficoltà puoi sempre contattarci allo 02 6961 550 o tramite la sezione contattaci del sito: ti daremo l’assistenza e tutte le informazioni necessarie per poter cambiare operatore e tornare così ad avere una linea telefonica.

  10. Pingback: Viaggiare in aereo non sarà più un azzardo: ecco le nuove regole | Paoblog

  11. paoblog
    11 aprile 2014

    A Mi Manda Rai 3 si è parlato di Italiacom

    vedi: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-b739ea52-2814-42d3-a563-2912e16d3b74.html#p=

    Nel corso della trasmissione è stato detto che Agcom metterà a disposizione degli utenti i codici di migrazione, senza che sia necessario passare da Italiacom.

  12. Antonio maione
    21 maggio 2014

    A me non hanno mai attivato il servizio non mi hanno mai mandato niente e oggi prelevano 399 euro penso per disattivazione ma se non sono stato mai attivato per problemi tecnici a chi si può rivolgere?

  13. MASSIMO
    22 maggio 2014

    … scusa paoblog, se mi permetto, ma io non avrei tenuto tutti quei soldini nella carta, l’esperienza fatta insegna, cmq, in bocca al lupo ad Antonio e altri, che spero siano rimasti in pochi !!! Massimo

    • paoblog
      22 maggio 2014

      Su questo non ci piove, Massimo, ma dato che ormai il danno è fatto, tanto vale che Antonio si attivi per cercare (ipotesi nella quale credo poco) di recuperare la somma.

    • giuseppe capobianco
      22 maggio 2014

      anche a me oggi mi hanno prelevato 391,77 su carta di credito perchè mi dicevano di non aver spedito il loro modem e basta. che fare adesso?

      • Angela
        23 maggio 2014

        Hai 30 giorni di tempo (scitto sulla carta dei servizi) dalla richiesta di distacco o migrazione. Nel mio caso per esempio, sono ancora in tempo per spedirlo, e loro non si devono permettere di addebitarmi questa cifra prima! Sono dei ladri!

      • paoblog
        23 maggio 2014

        Come detto prima, dalle ottime norme di tutela su carta alla vita reale, c’è di mezzo non un mare, ma un oceano.

        In ogni caso in qualche modo bisogna muoversi, per cui suggerisco in ogni caso di chiedere all’Autorità Garante il da farsi > http://www.agcom.it/Default.aspx?message=contenuto&DCId=7

  14. Angela
    22 maggio 2014

    Salve, sono un’altra TRUFFATA dalla società Italiacom. Mi hanno appena fatto una richiesta di addebito di €391,77 perchè sto cercando di migrare ad un altro operatore, e dopo 2 mesi di disservizio telefonico e Adsl! Roba da matti!

    Aiutatemi vi prego! Non posso pagare questa somma! Perchè i consumatori non possono essere tutelati da questi mal viventi? In questo momento di crisi ho pure perso il lavoro! Non ce la faccio più!

  15. Antonio
    30 maggio 2014

    Consultato altro consumo lettera di diffida con raccomandata accompagnata da denuncia alle autorità di polizia ed udite udite il call center della mia carta di credito bloccata mi ha detto che che dopo il blocco ci sono stati altri tentativi di prelievo quindi state in guardia

  16. bruno C.
    31 maggio 2014

    buonasera a tutti
    come detto in precedenza sull’altro blog (di Paoblog, naturalmente)
    le autorità competenti (???) non hanno le palle per fermare una cosa del genere, le procedure sono molto lente e alla fine chi ci rimette sono sempre comunque gli ultimi ( noi per intenderci ). Loro (italiacom) ci hanno chiuso il servizio e poi se siamo stati costretti a migrare ci mettono pure in conto la chiusura e il modem che se non sbaglio vale 29euri.
    Saluti a tutti

    • Dome
      15 giugno 2014

      Salve come tanti altri anche io mi trovo fregato, e truffato da italiacom. Il quale non solo sono rimasto senza servizio dalla sera alla mattina, quanto ma il 1 aprile hanno prelevato la quota mensile anticipata, e il giorno 2 hanno disattivato tutto. alle mie richieste di chiarimenti al call center. chiedo la restituzione del denaro prelevato indebitamente compresi i 100 € dopo un diverbio verbale mi hanno chiuso il telefono e non sono più riuscito a mettermi in contatto. azzerata la prepagata “per fortuna”in via precauzionale ,mi sono rivolto all’agcom spiegando la situazione, mi dicono di essere già a conoscenza del caso, e stavano gestendo la situazione. Quindi almeno i 100 € li avrei riavuti quando prima …….tutto questo il mese di aprile ,io ……..aspetto ancora notizie!!!!! …..evviva la giustizia italiana

  17. paoblog
    21 giugno 2014

    Italiacom è fallita: che fare?

    Leggi questo articolo di Altrconsumo che spiega “passo dopo passo” la procedura da seguire: http://www.altroconsumo.it/hi-tech/telefono-internet-e-tv-digitale/news/italiacom-400-euro-prelevate

    Un breve riassunto dello stesso:

    Il giudice Gabriella Giammona ha fissato la prossima udienza il 7 novembre 2014 per la verifica dello stato del passivo.

    Se sei un ex cliente o sei comunque tra coloro che hanno chiesto a Italiacom il risarcimento delle 400 euro prelevate indebitamente o un altro tipo di risarcimento, il nostro consiglio è quello di contattare direttamente il curatore fallimentare e chiedere a lui delucidazioni sulle modalità per fare un’insinuazione al passivo e sperare di riavere i soldi.

    Oltre a rivolgerti subito al curatore fallimentare, in particolar modo se sei tra coloro a cui sono stati prelevati indebitamente 400 euro, ricordati che hai anche dalla tua parte la direttiva sui servizi di pagamento (recepita in Italia col dlgs 11/2010), che ti dà la possibilità di contestare i pagamenti non dovuti entro 13 mesi dalla data dell’addebito (articolo 9 comma 1).

    Telefona quindi al Servizio clienti dell’emittente la tua carta di credito, ma fai seguire la telefonata anche da una richiesta scritta (carta canta).

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: