Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Incidente d’auto? La via della conciliazione è la più breve

SUV--180x140un articolo che leggo su E-R Consumatori

Circa 600 giorni per una sentenza solo di primo grado. È il primato negativo della giustizia ordinaria nel nostro paese certificato dall’Unione europea che nel Quadro di valutazione della giustizia 2014 colloca l’Italia solo prima di Malta nella classifica dei sistemi giudiziari più lenti mentre è prima per il maggior numero di casi civili pendenti, ben 4 milioni e 986mila.

In questo contesto ricorrere alla giustizia alternativa è la soluzione per vedere riconosciuti i propri diritti in tempi brevi, certi e senza spendere tanti soldi. Ad esempio, nel settore Rc Auto.

Nel settore delle assicurazioni è attivo il protocollo di conciliazione tra le associazioni del Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, l’Ania (Associazione nazionale imprese assicuratrici) e Unapass (Unione nazionale agenti professionisti di assicurazione).

La conciliazione paritetica è una procedura volontaria per risolvere bonariamente, con la mediazione dei conciliatori, una controversia che vede coinvolti il cliente e un’impresa di assicurazione: vi si può ricorrere per sinistri Rc-auto fino a 15mila euro.

Il consumatore si rivolge a una delle associazioni dei consumatori che aderiscono all’accordo (Acu, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del consumatore, Centro tutela consumatori e utenti, Cittadinanzattiva, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega consumatori, Movimento consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione nazionale consumatori) per richiedere informazioni e assistenza. Se sussistono le condizioni previste dall’accordo, l’associazione fa compilare e sottoscrivere all’utente uno specifico modulo.

La procedura di conciliazione può essere richiesta dai consumatori, come detto, esclusivamente in caso di controversie che riguardano sinistri Rc-auto con richiesta di risarcimento fino a 15.000 euro.

Il consumatore può ricorrere alla procedura di conciliazione dopo aver presentato una richiesta di risarcimento del danno e dopo aver fornito all’impresa assicuratrice competente tutte le informazioni necessarie per il suo accertamento e la sua valutazione.

La procedura si attiva se si verificano i seguenti casi:

  • quando il consumatore non ha ottenuto risposta da una impresa entro i termini previsti dalla legge;
  • se l’impresa ha rifiutato la sua richiesta di risarcimento; in caso egli non abbia accettato, se non a titolo di acconto, l’offerta di risarcimento da parte della compagnia.

Inoltre, la procedura di conciliazione può essere avviata a condizione che il consumatore:

  • non abbia già incaricato altri soggetti a rappresentarlo ovvero, incaso di incarico già conferito a terzi, abbia ritirato tale incarico prima di avviare la procedura di conciliazione;
  • abbia inoltrato la richiesta di risarcimento all’assicuratore del proprio veicolo per i danni materiali e le lesioni del conducente e all’assicuratore del veicolo vettore se trasportato (nei sinistri rientranti nell’ambito della procedura per il risarcimento diretto).

Nel caso di soluzione positiva della controversia, il cliente e la società sottoscrivono il verbale di conclusione della conciliazione che avrà efficacia di accordo transattivo (ai sensi del 1965 c.c.).

La procedura di conciliazione non comporta oneri per il consumatore fatta salva l’eventuale iscrizione all’associazione a cui conferisce il proprio mandato.

La risoluzione del contenzioso avviene entro massimo 30 giorni.

Le imprese Ania aderenti alla conciliazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: