Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La Tasi è arrivata, ci alleggerisce per bene e poi vuoi che ripartano i consumi?

TasseTempo fa ci si lamentava del fatto che gli 80 € in busta paga non avessero smosso i consumi.

Ne ho scritto in un altro post, ma tanto per fare un esempio, la prima rata della Tasi è di 90 € e la seconda di € 89. Secondo te gli 80 € in più al mese dove andrebbero?

(Resta il fatto che a me gli 80 € non spettano e che, in ogni caso, al 15 ottobre riuscirò a prendere lo stipendio di giugno, per cui il bilancio familiare è in perenne affanno. La Signora K gli 80 € li ha, tecnicamente, se non fosse che anche lei è indietro di un paio di stipendi…)

Torniamo a noi; ieri la Signora K è andata al CAF a far calcolare la Tasi che, come previsto, ha un importo decisamente superiore alle precedenti Ici o Imu.

Resta paradossale, secondo me, il fatto che un contribuente debba rivolgersi, pagando 15 €, ad un terzo soggetto per farsi calcolare l’importo della tassa.

Il ragionamento che faccio è semplice: una volta effettuato il versamento il Comune fare le debite verifiche e se ci saranno errori nel versamento, arriverà sanzione ed interessi.

Per controllare il tutto devono avere in mano i tuoi dati ed allora non farebbe prima ad inviare gli F24 precompilati?

Oltre a facilitare il cittadino, di fatto si eviterebbero poi i controlli, dato che la situazione sarebbe semplice, il contribuente ha pagato oppure no?

Il bello è che ci sono comuni del circondario, anche più piccoli del nostro, dove porti la visura catastale in Comune ed il calcolo te lo fanno loro, gratuitamente.

L’esempio di Magenta (MI): Operatori comunali a disposizione dei cittadini per orientarsi nelle complicate procedure e scadenze di pagamento della IUC (Imposta Comunale Unica) garantiranno l’apertura dello “Sportello IUC 2014” al primo piano del Palazzo comunale di piazza Formenti. Il servizio straordinario, attivato dal Comune di Magenta, partirà il prossimo 15 settembre e resterà aperto fino al 18 ottobre 2014.

«Districarsi nelle complicazioni della IUC – spiega Paolo Razzano, vicesindaco e assessore alle Risorse economiche del Comune di Magenta – non è affatto facile. Per questa ragione abbiamo pensato di rafforzare il servizio di assistenza ai cittadini, con lo ”Sportello IUC 2014”. La novità importante sono gli orari di apertura, in alcuni giorni fino alle ore 20, e il sabato mattina, oltre alla possibilità di compilare direttamente il modello F24 per la TASI.

Presso lo Sportello, oltre a ricevere tutte le informazioni e spiegazioni relative all’IMU, alla Tari e alla Tasi, sarà dunque possibile eseguire il conteggio, la compilazione e la stampa del modello di versamento F24 per il pagamento della TASI.

Interessante anche notare come i membri della nostra zoppicante Giunta (leghista & C.), quando era all’opposizione, tuonava contro l’Ici e le tasse sulla casa, ed ora ha applicato l’aliquota massima, senza peraltro facilitare in nulla il cittadino.

Non dimentichiamoci poi che tra detrazioni, aliquote che variano da comune a comune, e quant’altro, diventa difficile anche per i professionisti destreggiarsi; mi scrive infatti la commercialista che ha fatto i calcoli ai miei genitori:

Pazzesco …. Dovevano levare  l’Ici sulla prima casa; l’hanno levata e messo la Tasi  (come dice mio marito “tasi e paga”) che costa di più e invece dell’Ici sulle altre abitazioni hanno messo Imu e Tasi … della serie si paga di più e mi creda è un gran caos a gestire la cosa, ci sono tante di quelle varianti che c’è da impazzire.

In più ogni comune ha le sue regole. In Sardegna ad esempio non si paga la Tasi, idem a Chiavari (GE), ed inoltre ognuno ha le sue regole di calcolo e di aliquote.

Tra l’altro “Sole 24 ore” (software del gestionale delle dichiarazioni) chiede un supplemento per il calcolo della Tasi, ergo pagano di più anche i professionisti.  Per quanto concerne la Tasi sulle abitazioni in locazione il 10% è a carico dell’inquilino. P.S. intanto lavoriamo anche di notte.

 

* * *

Una chicca tutta milanese.

L’altro giorno hanno inviato una mail con le istruzioni per auto-calcolare l’importo della Tasi ed oggi ricevo una mail con nell’oggetto “Errata corrige”…

Screenshot 2014-10-08 07.22.28

Fortunatamente l’errore è solo quello del giorno di scadenza della Tasi, indicato inizialmente in martedì 16 ottobre… se non fosse che il 16 ottobre è di giovedì.

Sempre meglio del caos nato con la Tari, inclusi i moduli sbagliati, tuttavia un minimo di attenzione in più non guasterebbe.

* * *

In genere il contribuente si sfoga con il commercialista, ma siamo arrivati ad un punto tale di complicazione fiscale, che è il professionista ad andare in crisi… ed infatti, a supporto di quanto scritto, ricevo dal commercialista questo articolo di Italia Oggi

tasi 2014

 

 

 

 

2 commenti su “La Tasi è arrivata, ci alleggerisce per bene e poi vuoi che ripartano i consumi?

  1. IlPrincipeBrutto
    8 ottobre 2014

    Ripetiamo insieme e diciamo: E’ l’Euro(pa) che ce lo chiede.
    .
    – Una crisi che ha origine nel debito privato viene curata uccidendo la domanda interna – E’ l’Euro(pa) che ce lo chiede
    .
    – Una moneta forte uccide la competitivita’ delle nostre aziende, ma la priorita’ e’ abolire l’articolo 18 – E’ l’Euro(pa) che ce lo chiede.
    .
    – Renzi (e Letta, e Monti prima di lui) prende ordini dalla troika ma il 40% gli dice che va bene cosi’ – E’ l’Euro(pa) che ce lo chiede.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

  2. Poppea
    8 ottobre 2014

    Pagata ieri 22 €, anche se non ho capito bene, la signora sotto casa mia ha circa 60 mq di casa e le hanno detto che non deve pagare.

    La signora affianco a lei ha 110 mtq di casa e deve pagare 30 euro io con 40 mq ne ho pagate 22.

    O ha sbagliato chi ha detto loro l’importo o il mio commercialista ma non credo…

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: