Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se il tuo mestiere è “vigilare”, lo smartphone tienilo in tasca…

pensieri paroleIeri leggevo un articolo nel quale si raccontava un episodio che ormai rientra nella prassi comune:

un Autobus saltava il semaforo rosso finendo lungo e andandosi a posizionare quasi al centro dell’intersezione e sopra alle strisce pedonali. La distrazione del conducente era data dal fatto che era impegnato a ’’messaggiare’’ con il cellulare…

Da qualche settimana davanti all’agenzia della mia banca è presente una guardia giurata.

Solita divisa d’ordinanza, anfibi, cinturone, una bella pistola sul fianco ed occhi fissi sullo schermo dello smartphone, sul quale smanetta con attenzione.

Attenzione che però dovrebbe essere rivolta sull’entrata della banca, sugli spazi interni, sulla gente di passaggio.

Francamente resto dell’idea che la presenza della guardia giurata davanti ad una banca serva a ben poco, giusto quale dissuasore per qualche balordo dell’ultimo minuto, piuttosto che per dei rapinatori professionisti 😦 che se vogliono fare il colpo, lo fanno ugualmente.

Tuttavia, come ho fatto notare al cassiere, una volta entrato in banca, la guardia è così distratta che ci vuole un attimo per portarsi alle sue spalle e metterlo fuori combattimento.

Se per assurdo il rapinatore fosse il balordo che entra in banca e fa saltare fuori un’arma impropria non rilevata dal metal detector, resta il fatto che la guardia non lo noterebbe neanche, dato che lo sguardo non spazia verso l’interno dell’agenzia.

Ho un’età che mi ha permesso di fare il militare e ricordo la noia del servizio di guardia, tuttavia anche in quell’ambito l’unica volta che ti distrai è la volta che ti fregano, nel nostro caso, con un’ispezione a sorpresa.

Potrei capire un uso moderato del tuttofonino se la guardia restasse nello spazio interno della banca, poco prima della porta girevole, dato che basterebbe alzare gli occhi quando si apre la prima porta, per vedere chi entra, ma se sei sul marciapiede, devi stare in campana.

Articoli correlati:

Sarebbe bello se, nelle sale d’attesa, potessi vedere ancora…

Difficile leggere un libro a letto, la sera? Sarà…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: