Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Roma prepara il piano per contenere l’elettrosmog

in sintesi un articolo che leggo su Rinnovabili.it al quale aggiungo un Grazie Renzi, visto quanto leggo in merito al limite di emissione delle radiofrequenze: “Renzi ha dichiarato di voler equiparare i limiti italiani a quelli europei, 10 volte più alti.

L’amministrazione ha deciso di adottare un registro cittadino delle antenne e mettere in piedi un osservatorio sull’inquinamento elettromagnetico: lo scopo è rendere meno opaco l’iter autorizzativo e mostrare maggior attenzione alla tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente.

Verrà introdotto il divieto di installazione dei ripetitori su edifici sensibili come ospedali, case di cura e di riposo, scuole, asili nido, oratori, orfanotrofi, aree gioco.

Ma il nuovo regolamento, seppur migliorativo di uno scenario da far west, rischia di essere un misero contentino per la cittadinanza.

L’attuale limite italiano per le radiofrequenze è di 6 V/m nei luoghi dove si staziona per più di 4 ore (i limiti europei sono di 61 V/m). La misurazione, effettuata in precedenza ogni 6 minuti dalle Arpa (Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale), è stata abilmente ritoccata dal governo Monti.

Con la presentazione del nuovo piano nazionale per la banda ultralarga, i trucchi saranno superflui, perché Renzi ha dichiarato di voler equiparare i limiti italiani a quelli europei, 10 volte più alti.

Roma è da tempo focolaio di proteste popolari localizzate nei quartieri più colpiti dalla proliferazione, anno dopo anno, di una selva di ripetitori sui tetti dei palazzi.

Roma-prepara-il-piano-per-contenere-l’elettrosmog2

È dai tempi di Radio Vaticana che il fantasma dell’elettrosmog avvolge la Città Eterna, dove vi è molta più conoscenza del tema rispetto alla maggior parte delle altre città italiane.

Alla diffusione della conoscenza su un tema altrimenti poco noto, ha contribuito il programma di Radio Città Aperta intitolato “Il nemico invisibile”.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: