Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Tranquillo prof, la richiamo io

6371737

Le interrogazioni, i compiti, il tempo che non passa mai, sono gli incubi di qualunque studente. Tranne che in questo libro, dove è il professore a non essere preparato.

Attraverso telefonate, mail, sms, appuntamenti in chat, si srotola una divertentissima quanto atipica e struggente storia d’amore: con tanto di innamorato respinto (il prof), amata sfuggente (la classe), attacchi di gelosia (per la supplente) e paura dell’abbandono (ogni volta che una vacanza si avvicina)…

Irresistibili, caustici e irriverenti, questi «frammenti di un discorso scolastico» sono una commedia contemporanea paradossale ed estrema.

Il manuale perfetto per un mondo di adulti che non vogliono esserlo e di ragazzi che tentano di mettere una toppa ai loro disastri. Ma anche, in fondo, un tour de force comico dentro la scuola di oggi e i rapporti tra le generazioni.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 settembre 2015 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: