Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Le molliche del commissario

di Carlo F. De Filippis

Giunti – Pagg. 336 – € 12,90 venduto

6379433

Trama: Siciliano trapiantato a Torino, Salvatore Vivacqua, Totò per gli amici, è un commissario di quelli tosti, con più cicatrici che capelli, ma quando si tratta dei suoi denti non c’è anestesia che tenga.

Eppure nemmeno sotto le torture dell’implacabile dentista riesce a dimenticare il suo dovere, e con la coda dell’occhio scorge tre chiamate perse.

Fra un’imprecazione e l’altra, Vivacqua si precipita nella chiesa della Santissima Trinità, dove il corpo del vecchio parroco don Riccardo è stato rinvenuto in una pozza di sangue, il viso sfgurato, una mano quasi staccata.

Mentre il commissario si lancia in una serie di interrogatori serrati, il suo vice Santandrea, detto il Giraffone, è alle prese con un secondo delitto: una cantante lirica divorziata e molto ricca è stata uccisa per soffocamento durante un incontro sado-maso, o almeno così sembra…

Due omicidi a distanza di poche ore negli ambienti più insospettabili della Torino bene, e non è fnita qui: il tira e molla con la Curia per accedere al dossier del parroco, la scoperta di un gigantesco giro di droga, e il questore che minaccia addirittura di sospendere Vivacqua… per il commissario e la sua squadra sarà una settimana di fuoco.

Tanti, troppi indizi, spesso discordanti tra loro; ma come dice Totò: «C’è sempre una mollica, anche piccola, basta avere occhi buoni per trovarla».

Letto da: Paolo

Opinione personale: Il disegno criminale in sè il lettore attento lo capisce relativamente in fretta ed alcune vicende non mi hanno convinto troppo, ma in ogni caso è un libro piacevole da leggere con un commissario felicemente sposato, un buon investigatore e in buoni rapporti con i sottoposti; un passo avanti fra tanti commissari scorbutici, depressi, spesso eccessivi con alcol e sigarette ed incapaci di gestire i rapporti umani.

Ogni riferimento al Commissario Lucchesi, non è casuale. 😉

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 settembre 2015 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: