Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Qui

qui

Fonte: Cristiano de Majo

Penso che il 2015 sia stato l’anno in cui ho finito meno libri dai tempi delle medie. Mi sono rifiutato di leggere Houellebecq, sono arrivato a pagina 100 del Regno per non riaprirlo più, non ho avuto alcuna voglia di leggere Purity in inglese; alcune cose, per esempio La lanterna magica di Molotov, mi sarebbe anche piaciuto finirle, e invece non ci sono riuscito, adesso sto leggendo Gli anni da un mese, cinque pagine al giorno, anche perché è un libro che consente una lettura a singhiozzo.

La definizione di libro dell’anno mi mette sempre addosso una certa responsabilità: da un lato credo si addica al libro che crea il caso, la discussione, l’odio e l’amore; dall’altro, invece, alla cosa più nuova, al libro che apre nuove possibilità, a quello che potenzialmente è in grado di ispirare di più.

Libri che hanno creato discussione ne ho visti pochissimi, forse nessuno, ma nel secondo senso mi sembra difficile sfuggire dall’idea che il libro dell’anno sia Qui di McGuire, che avevo già inserito nei libri del mese qualche tempo fa.

È oltretutto, insieme al White Album di Didion, il libro a cui in questi mesi ho ripensato più spesso dopo la lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 febbraio 2016 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: