Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La tv in offerta? Nessuno vi dice che potrebbe “durare” solo sei mesi…

Una situazione che già sapevo, ma sconosciuta a molti incluso, temo, il Pupo Alpinista, che sta mettendo su casa..

Leggi il post scritto nel 2010: Digitale terrestre: quello che non ci dicono.

attenzione

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione

I negozi di elettronica pullulano di volantini con televisori in offerta. Ma questo è davvero il momento migliore per comprasi una tv nuova? Non proprio.

Il mercato, infatti, nasconde grandi insidie in vista della riforma dello spettro radio che sposterà i canali verso il digitale terrestre di nuova generazione, lasciando l’attuale banda 700 MHz agli operatori di servizi mobili.

Sui consumatori la cosa non avrà nessun impatto fino all’anno prossimo, ma non è che dal primo gennaio 2017 chi non ha questo tipo di TV non vedrà più i canali; ci sarà sempre la possibilità di usare i decoder esterni, come è successo con l’analogico.

Prima regola, dunque, controllare che sia presente il sintonizzatore DVB-T2 per non rischiare di dover acquistare a breve un nuovo decoder.

In commercio attualmente ci sono tante TV senza DVB-T2 e non viene spiegato da nessuna parte che avranno bisogno di un nuovo decoder quando si passerà al digitale di seconda generazione.

Il Test-Salvagente ha fatto un giro di molti grandi esercizi di elettrodomestici e i venditori minimizzano, sottolineando che non c’è ancora nessun obbligo di esporre l’indicazione sulla scatola o in etichetta, né di “avvisare” il consumatore sul futuro cambiamento.

Tradotto: pur di vendere il consumatore deve essere lasciato all’oscuro di tutto.

tv

lettura integrale qui: La tv in offerta? Nessuno vi dice che potrebbe “durare” solo sei mesi | Il Test

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: