Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Maionese, meglio tradizionale o “light”?

Riassumendo, si paga di più per avere un prodotto il cui ingrediente principale è l’acqua, com meno calorie, certo, ma con l’aggiunta di additivi e coloranti. Un affarone… forse sarebbe meglio spremere un pò meno il tubetto.

Per quel che mi riguarda, visto che queste cose le sapevo, preferisco l’alternativa con lo yogurt.

Ho fatto una verifica dei prezzi utilizzando il sito di Esselunga a casa; non ho trovato tubetti della stessa marca da confrontare, tuttavia la tendenza è chiara.

Kraft Legeresse maionese con -60% di grassi, senza glutine > Euro 8,47 /LT – tubetto 150 ML

Calve’ maionese maxi formato > Euro 6,76 /LT – tubetto 185 ML

 

lente alimenti

Tra l’ossessione della linea e le mille promesse delle pubblicità, davanti agli scaffali del supermercato ci assale il dubbio: maionese tradizionale o maionese “light”?

(Perchè scrivere light, ma virgolettato? #dilloinitaliano che si può fare: leggera.)

Cerchiamo di capire le differenze. Nelle due versioni, gli ingredienti sono praticamente gli stessi, ma a cambiare in modo significativo sono i quantitativi.

Olio e uova rimangono gli elementi cardine della ricetta, ma in misura diversa.

La differenza più marcata si ha proprio nella quantità di olio: se nella versione tradizionale l’olio è presente al 70-80 % (in genere olio di semi di girasole, olio di colza o di soia), nella versione “light” invece è presente per un 25% (olio di colza o di girasole i più frequenti).

La quantità di uova, invece, varia leggermente: si parte dal 5-10% della tradizionale per arrivare al 4,5% della “light”.

Ma ciò che si toglie deve essere sostituito, e così nella versione light l’acqua diventa il componente principale con la conseguente necessità di aggiungere additivi conservanti (per esempio acido sorbico o sorbato di potassio) assenti nella ricetta tradizionale, senza disdegnare anche l’aggiunta di coloranti (come beta-carotene e estratto di paprika).

Tra gli altri ingredienti poi troviamo l’amido, utile soprattutto per addensare.

Ma per chi cerca un’alternativa alla “light”, desiderando sempre una maionese più leggera della tradizionale, non ci sono esitazioni: in commercio si trova anche un prodotto con aggiunta di yogurt magro, che rappresenta il primo ingrediente.

continua la lettura qui: Maionese, meglio tradizionale o “light”?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: