Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il “salva pedone” fa il suo esordio: luci led per attraversamenti sicuri

Fermo restando che apprezzo qualsiasi mezzo che possa aumentare la sicurezza stradale e tanto più quelle dei soggetti deboli come sono i pedoni, visti i continui investimenti diurni sulle strisce, viend a dire che il problema non è tanto la visibilità, ma l’attenzione del conducente e non ultima la sua lucidità.

Sulla Statale che percorro ogni giorno, sono presenti alcuni attraversamenti pedonali, spesso segnalati con luci lampeggianti e con le strisce illuminate da lampade sospese; quando arrivo in prossimità delle strisce io rallento a prescindere, eppure le auto che sopraggiungono, che pure hanno visto gli stessi segnali che ho visto io, accelerano e mi sorpassano proprio sulle strisce.

Il fatto è che manca totalmente la consapevolezza di quello che si fa al volante e soprattutto che il mondo non finisce al di là del cofano. Servono un cervello acceso ed uno sguardo lungo.

Dopo di che spero che questa innovazione prenda terreno e che poi i pedoni attraversino sulle strisce e non dove capita…

di Francesco Mignano Comunicazione Visiva

di Francesco Mignano Comunicazione Visiva

Salva pedone: forse il nome non è particolarmente fantasioso, ma se il sistema collocato e collaudato per la prima volta ieri a Legnano manterrà le promesse tutto questo passerà in secondo piano.

Nella sostanza il sistema è così strutturato: il pedone o il ciclista che si avvicinano all’attraversamento, una volta giunti nei pressi delle strisce pedonali premono la pedana interrata (volontariamente o meno) accendendo automaticamente una serie di luci led interrate, all’altezza delle strisce pedonali e sulle carreggiate, segnalando alle autovetture l’imminente presenza delle persone.

lettura integrale qui: Il “salva pedone” fa il suo esordio: luci led per attraversamenti sicuri / VIDEO – Cronaca

5 commenti su “Il “salva pedone” fa il suo esordio: luci led per attraversamenti sicuri

  1. £@
    16 settembre 2016

    In realtà è un interpretazione “economica” del sistema inventato in Spagna… http://www.mondopalermo.it/ecco-le-strisce-pedonali-intelligenti-che-si-illuminano-al-passaggio-video/

  2. IlPrincipeBrutto
    16 settembre 2016

    Mi sembra comunque una installazione inadeugata ad una statale, quindi una strada con traffico sostenuto e veloce. Minimo, serve una isola in mezzo, protetta da barriere; ma direi che l’unica soluzione corretta e’ un semaforo a chiamata (con intervalli lunghi, per non disturbare troppo il traffico), o una passerella, se il numero di attraversamenti e’ importante.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

    • paoblog
      16 settembre 2016

      in realtà l’applicazione è studiata per la città…

      dopo di che, il mio esempio sulle Statali è per dire che puoi prendere tutti gli accorgimenti del mondo, ma se quello che arriva in auto guarda lo schermo del del cellulare piuttosto che la strada…

      ed i numerosi investimenti diurni, sulle strisce, confermano una distrazione cronica… d’altra canto, dove ti giri ti giri, 7 automobilisti su 10 hanno il cellulare in mano …

      dalle mia parti, molti attraversamenti sono con il semaforo a chiamata .. certi hanno l’illuminazione dedicata .. ed altri pure l’isola segnalata in anticipo con cartelli e lampeggianti..

      Secondo te che succede?

  3. Lorenzo
    16 settembre 2016

    @paoblog: il cellulare è fuori discussione, ma se il guidatore medio è attento alla strada le cose cambia “solo” che al massimo può accorgersi di un ostacolo (pedone) inaspettato, difficilmente invece previene e si aspetta quell’ostacolo, perché come hai detto tu manca proprio l’impostazione alla giusta interazione pedone-macchina.

    Fin da piccoli si cresce con l’idea che il pedone è una sorta di riccio smarrito che, anche sulle strisce, deve in pratica invocare la pietà di qualche autista per passare. Crescono così quasi tutti, e quasi tutti sono sia pedoni quanto autisti. E così ti ritrovi l’autista che crede di essere in autostrada, il pedone A che attraversa nel traffico fuori dalle strisce perché “eh, è lo stesso”, il pedone B che si accampa al passaggio pedonale con la testa girata dall’altra parte (!), ecc. ecc.

    D’accordo con IPB sui semafori a chiamata sulle statali, invece in città il sistema devo dire che a naso mi pare interessante, perché molto diverso dall’illuminazione classica: questa può addirittura diventare “di routine” per l’autista, che finisce per derubricarla a “inutile segnale” come fa con strisce e cartello; invece avvicinarsi con tutto spento e trovarsi le luci a sorpresa di un pedone che sta per passare credo sia più efficace. Certo è un palliativo, non una cura a monte…

  4. paoblog
    16 settembre 2016

    accantonando i pessimi comportamenti degli uni e degli altri, io cerco di mettermi nei panni dell’altro, che sia un pedone che deve attraversare, un ciclista che non ha la precedenza, magari, ma che è in una situazione antipatica creata magari da qualche automoblista e non ultimo dei grossi camion in manovra che farebbero a meno di quello che si incastra nell’angolo cieco…

    questo per dire che in città quando mi avvicino a passaggi pedonali conosciuti per la loro pessima impostazione, una su tutte, le strisce blu tracciate a ridosso delle strisce con il Suv o furgone parcheggiato che impedisce al pedone ed a me la visibilità reciproca…

    se so che un pedone, tanto più una mamma che spinga una carrozzina (che spunta prima) potrebbero essere in difficoltà, modifico la traiettoria, lampeggio o faccio quello che serve…

    sulle Statali il semaforo a chiamata è ottimo ed io francamente lo lascerei a luce verde fissa piuttosto che giallo lampeggiante, perchè ho notato diversi che quando il giallo passa da lampeggiante a fisso, in attesa del rosso, non recepiscono e quindi non si fermano (opure se sono dietro ti tamponano).

    A Milano, in molti incroci hanno haggiunto un lampione led più basso che illumina in maniera perfetta le strisce e da automobilista li trovo molto utili.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: