Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La lotta all’evasione passa da una finta semplificazione Iva…

Ricevo e pubblico

burocraziaIn merito alle novità che verranno apportate dalla manovra 2017, sempre che venga approvata, come studio ci uniamo alla protesta dei professionisti.

Vi prego di leggere attentamente l’articolo allegato.

Gli ulteriori adempimenti porteranno agli studi professionali un aumento di costi e di tempistiche di lavoro.

I clienti che hanno la contabilità interna dovranno sobbarcarsi del costo per il software agganciato alla contabilità per la gestione dello spesometro trimestrale, mentre per i clienti che hanno la contabilità presso il ns. studio avranno un addebito minimo ripartito per  i clienti delle studio, oltre ovviamente al costo dell’elaborazione e controllo della trasmissione dei dati, che vi sarà comunicato preventivamente.

Lavoro che non viene esentato da sanzioni piuttosto pesanti  (l’errata comunicazione di ciascuna fattura da 25 euro a 25.000 euro). 

In previsione di tale evento preghiamo tutti di fare attenzione all’ esattezza dei dati fiscali (partita IVA codice fiscale) per permetterci di non perdere ulteriore tempo per gestire queste anomalie che potremmo rilevare solo in sede di ricezione dei software che ci verranno rilasciati, come sempre all’ ultimo momento,  dato che solo all’ultimo vengono approvati  i software ministeriali.

Tutto questo per combattere l’evasione.

Condividiamo il commento esposto nell’articolo  “invitiamo l’ Amministrazione finanziaria ad adottare precise strategie per individuare i contribuenti a rischio e non a colpire tutti indifferentemente”, “l’introduzione di nuovi oneri e adempimenti dimostra purtroppo la sostanziale incapacità di progettare una vera lotta all’ evasione”.

E, aggiungo di mio, esattamente come succede per gli studio di settore.

itaoggi033df

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: