Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se Eataly “Smeraldo” vende alimenti scaduti e non risponde alla mail di reclamo…

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione

Prima di pubblicare questo breve post ho verificato che nella casella dello Spam non ci fosse uno straccio di risposta di Eataly “Smeraldo” di Milano.

Non c’è nulla, ragion per cui dato che dal 4 luglio ad oggi il tempo di rispondere lo hanno avuto, passo alla fase successiva ovvero sfrutto il web per dare conto dell’accaduto.

Ironico il fatto che il gentile Roberto La Pira de Il Fatto Alimentare si fosse offerto di scrivere ad Eataly per avere un chiarimento, ma avevo declinato, certo che Eataly avrebbe risposto prontamente al lecito reclamo di un consumatore. Sbagliavo.

Aggiornamento del 12 luglio 2017

Essendo trascorsi 8 giorni dall’invio della mail e non avendo ricevuto risposta, va da sè che dopo qualche giorno gli ho scritto da Twitter e poi sulla loro pagina FB, sempre senza risposta.

Oggi ho scritto un tweet sarcastico…

e dopo poco è arrivata una risposta su Fb…

…cui è seguito uno scambio di mail, con le scuse e l’offerta del rimborso; dopo un paio di giorni sono andato al Punto informazioni di Eataly Smeraldo ed ho incassato il dovuto.

Circa il fatto che alimenti scaduti fossero ancora in vendita la spiegazione fornita è ovvia “Purtroppo non è stata seguita la corretta e solita procedura che prevede il ritiro dei prodotti in scadenza”,  tuttavia anche lo scorso anno ho avuto occasione di segnalare ad un addetto degli alimenti scaduti e pesantemente compromessi, per cui temo che il meccanismo di controllo non funzioni sempre a dovere.

Quello che mi irrita di più non è l’errore in merito al mancato ritiro del prodotto (errare è umano), ma il fatto che abbia dovuto insistere per ottenere la giusta attenzione; se non fosse che Eataly è recidiva, dato che anche nel caso citato nel post qua sotto, si sono mossi solo dopo un tweet in copia all’amica giornalista @penna_biro.

Vedi: Apri la confezione di pere comprate da Eataly e trovi una sorpresa…

Si conferma il fatto, quindi, che se in caso di problemi non ottieni una risposta entro 24 ore, la cosa migliore da fare è protestare pubblicamente su Twitter.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: