Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Gomme da cambiare solo al limite di legge senza compromettere la sicurezza. Michelin ci crede

Sarà anche vero quanto dice Michelin, tuttavia molti automobilisti già ora girano con le gomme al limite, “quasi lisce”, figuriamoci poi se adatteranno la filosofia Michelin a qualsiasi gomma abbiano montato. Vedremo girare auto con le slick…

 

Certo, è solo marketing. Ma l’annuncio della Michelin secondo cui le sue gomme sono sfruttabilissime fino al limite di legge di 1,6 millimetri (e quindi è sbagliata la prassi normalmente consigliata di effettuare la sostituzione già quando il battistrada arriva sotto i 4 millimetri) è dirompente.

Infatti, apre la strada a un mondo nuovo. In cui una gomma, anche premium, non viene più giudicata per le prestazioni che ha da nuova, come accade oggi anche nei migliori test svolti da organizzazioni indipendenti.

Provare un prodotto appena uscito di fabbrica è poco rappresentativo di quel che accade realmente su strada, esattamente come molti test sui livello di protezione in caso d’urto e di emissioni nocive: si inducono i costruttori a progettare prodotti fatti apposta per ben figurare nelle condizioni standard dei test, anche a costo di peggiorare sensibilmente il comportamento nelle altre condizioni.

Ora resta da vedere se e quando questo mondo nuovo arriverà. Non sarà facile né breve: si tratta di imporre un cambio di mentalità a tutti e non solo di aspettare che la nuova gamma Michelin diventi completa.

Molto dipenderà da come la Michelin saprà convincere i consumatori, con le lusinghe della pubblicità e i fatti del rendimento offerto su strada a chi compra le gomme con i propri sudati soldi.

Il resto dipenderà dalla reazione dei concorrenti, a sua volta legata a come i consumatori accoglieranno i nuovi prodotti.

Fonte

 

Annunci

2 commenti su “Gomme da cambiare solo al limite di legge senza compromettere la sicurezza. Michelin ci crede

  1. IlPrincipeBrutto
    27 settembre 2017

    Nel suo libro sulla guida sicura, Stohr sostiene che sul bagnato, l’efficacia delle gomme diminuisce col tempo; questo per il semplice fatto che le scanalature del battistrada diventano meno profonde, e quindi la loro portata, cioe’ la capacita’ di smaltire l’acqua sotto la gomma, non puo’ che risentirne in negativo.
    .
    Con la sua affermazione, Michelin sembra sostenere che una scanalatura di battistrada realizza la sua portata massima gia’ a 1.6mm, e uno spessore aggiuntivo non aggiunge alcuna capacita’ di smaltimento.
    .
    Sembra davvero controintiuitivo (il che non implica che sia falso). Sarebbe bello che Michelin avesse motivato in maniera piu’ ampia l’affermazione.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

  2. Andrea
    28 settembre 2017

    Michelin parta di “velo d’aqua”

    Può esser vero che 1,6 millimetri di battistrada bastano a smaltire l’acqua di una strada…bagnata.
    Quali differenze in caso di…pozzanghera?

    Ai fine dell’acqua-planing conta inoltre la larghezza della gomma e la massa/cmq che vi grava sopra

    insomma, pur continuando a comprare Michelin (con cui mi trovo bene da 30 anni), preferisco sostituire le gomme con battistrada residuo 3 millimetri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 settembre 2017 da in Il mondo dell'automobile (e non solo), Sicurezza stradale con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: