Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Spiace dirlo, ma certi meritano di restare disoccupati

Premetto che ho visto molti ventenni, in ambito lavorativo, con un senso di responsabilità superiore a dei cinquantenni, ma non è questo il caso che racconto oggi.

Il lavoro non è solo lo stipendio a fine mese, è anche senso di responsabilità, per quello che fai, per come lavori, per come ti comporti.

E mi vien da pensare che se talvolta la scuola non ti dà una formazione professionale adeguata (Leggi: Manca il lavoro, ma talvolta mancano anche le capacità lavorative…) per quanto riguarda il rapportarsi con le persone le carenze sono da ricercarsi in famiglia.

Ieri mi scrive un giardiniere 30enne che esordisce con un: “I ventenni di oggi danno le dimissioni con un messaggio di Whatsapp.”

Poi mi manda la foto del messaggio ricevuto da un suo giovane collaboratore che in una riga gli dice: “me ne sono andato a casa”.

Approfondendo la questione salta fuori che per la seconda volta in 3 giorni ha rotto le ruote della macchina tosaerba, cosa questa che succede se non guardi quello che fai durante le manovre.

Riassumendo: rompi (più volte) la macchina per disattenzione, crei un danno sia economico sia pratico, in quanto il lavoro programmato si blocca e ti licenzi (in piena stagione) via Whatsapp.

Se fosse successo il contrario tutti sarebbero stati pronti a gettare la croce addosso all’azienda che ti licenzia via Whatsapp, comportamento che mostra un livello di rispetto della dignità altrui inferiore allo zero.

Chissà se per onestà intellettuale ci saranno critiche per il medesimo comportamento nei confronti del datore di lavoro.

Ma fosse tutto qui.

Successivamente vengo a sapere una chicca aggiuntiva ovvero che il 20enne con un secondo messaggio al suo datore di lavoro gli ha detto che: “sono andato via così, senza dire niente, perchè sennò conoscendo il mio carattere sarebbe finita che ci saremmo messe le mani addosso.”

Riassumendo: lui ha torto due volte e conoscendo il suo carattere avrebbe pure alzato le mani?

Complimenti!

Restando su quelli che sputano sul lavoro: Partecipi ad un concorso, conosci le regole e conquisti un posto di lavoro, però…

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: