Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Che tu sia per me il coltello

Antico e attuale, con quella magia che solo le cose di un altro tempo hanno ancora. La storia di Maryem e Yair, due sconosciuti che iniziano una corrispondenza epistolare, e tra pensieri nascosti, riluttanza ed empatia, svelano la loro intimità più profonda.

Un’ondata di immagini e parole alle quali forse non siamo abituati. Un fiume in piena nascosto sotto la normale quotidianità di due adulti impegnati nella loro vita. Una vita che li appaga ma che in qualche modo non li lascia esprimere davvero.

E così la scrittura diventa un’evasione, una regressione all’infanzia, il superamento di dolori antichi, ferite che sembravano destinate a bruciare per sempre. Poesia pura.

Testi & foto di Lorena Antonioni

Finalmente ho iniziato questo libro. Mancano alcune pagine prima della fine, ma so già, per come è scritto, che sarà uno dei più belli di questo anno. Probabilmente lo regalerò a tutti per Natale.

Perché c’è bisogno di poesia, di lasciarsi sconvolgere ogni tanto, di scoprirsi e vedere davvero cosa si nasconde sotto la pelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: