Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Agatha Raisin e i giorni del diluvio

di M.C. Beaton

Astoria – Pagg. 233 – € 15,00

Trama: Agatha ormai lo sa, anche se fa fatica ad ammetterlo: l’unica cosa che davvero riesce a tirarla su di morale è imbattersi in un cadavere. E se in più il ìorpo è quello di una bella ragazza vestita da sposa che fluttua nelle acque ingrossate di un fiume con in mano un bouquet… beh, diventa irresistibile!

Più infelice che mai, Agatha vuole dimenticare che suo marito a lei ha preferito un convento. Si sente abbandonata, grassa, fuori moda e assolutamente furibonda. Che opzioni le restano?

Fa un viaggio in un posto improbabile e prende lezioni di pilates. Ma non sembra servire. Fino a quando vede galleggiare un cadavere nelle acque di un fiume in piena e le pare di aver ritrovato uno scopo.

Ma con chi indagare? Priva dei suoi tradizionali partner, Agatha si cimenta da sola e sperimenta una rinnovata fiducia in se stessa. Ed è un piacere osservare il cambiamento.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Se questo è il 12° libro che leggo della serie con Agatha Raisin, ci sarà un perchè che ho già spiegato nelle prime recensioni che trovi QUI.

La trama in sè ha il solito schema, ma finalmente ci siamo tolti dalle scatole l’irritante James Lacey, sperando che non diventi poi il nuovo tormentone di Agatha il cui approccio alle vicende amorose, o presunte tali, è ben spiegato in questo scambio con la saggia Signora Bloxby:

“Ti prego di non pensare ad Armitage in termini amorosi. Credo che rischieresti di metterlo in fuga.”

” A me quello lì non piace.” disse Agatha, imbronciata. “Sembra che tu mi consideri una specie di adolescente.”

In effetti la Signora Bloxby la vedeva proprio così, ma evitò di dirlo.

Il maggior pregio di questa serie è la piacevolezza della lettura, divertente, e solo uno dei libri letti si è fermato ad un giudizio Medio, nella mia classifica personale; anche in questo caso, quindi, gli assegno un Buono.

Lo consiglio, ma resta valido il consiglio di conoscere il personaggio con il primo libro della serie in modo da poterne poi seguire l’evoluzione e, talvolta, l’involuzione.

 

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 ottobre 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: