Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: La svolta

di Michael Connelly

Pickwick – Pagg. 372 – € 9,90

Trama: Mickey Haller, avvocato della difesa da vent’anni, riceve dal procuratore della contea di Los Angeles l’insolita richiesta di guidare l’accusa in un caso di omicidio. Jason Jessup, dopo ventiquattro anni trascorsi in carcere per il brutale assassinio di una ragazzina, sta per essere scagionato grazie a un recente esame del DNA.

Un caso che scuote l’opinione pubblica, abilmente manovrata da Clyve Royce, difensore di Jessup, che cerca di far passare il suo cliente per una vittima del sistema.

Convinto invece della sua colpevolezza, Haller accetta l’incarico, ma vuole accanto a sé il detective Harry Bosch, per scovare le prove che consegnino definitivamente alla giustizia il criminale. Insieme, i due tenteranno di far luce su un caso dai complessi risvolti politici e personali.

Letto: Paolo

Opinione personale: Un libro che non ho acquistato, ma rientra tra quelli che ho scambiato al buio con un’amica; avevo già letto alcuni libri con protagonista il detective Harry Bosch, ma sulla distanza mi aveva stancato.

In questo caso Harry Bosch divide la scena con l’avvocato Haller e quindi non ho sofferto la sua presenza, anzi nell’indagine ha dato il meglio di sè, contribuendo a tenere viva la lettura che spesso, nei cosiddetti legal thriller talvolta cala, perdendosi nella noia delle schermaglie in aula.

La parte finale del libro avvince, ma non convince dato che al solito c’è un colpo di scena che secondo me non sta troppo in piedi ed un epilogo telefonato.

Fino a 3/4 del libro il mio giudizio era sul Buono, ma il finale l’ha fatto scendere ad un Medio.

 

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 gennaio 2020 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: