Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Confine. Viaggio al termine dell’Europa

Quando Kapka Kassabova era bambina, il confine fra Bulgaria, Turchia e Grecia era considerato una zona di fuga verso Occidente più facile da attraversare rispetto al Muro di Berlino, e così i suoi boschi brulicavano di soldati, di spie e di fuggiaschi. Kapka ricorda le sue vacanze nelle località turistiche sul Mar Nero, a pochi chilometri da quel confine.

Ricorda di quando giocava sulla spiaggia non lontano dalla grande barriera elettrificata, con il suo filo spinato rivolto all’interno: allora erano i villeggianti, i potenziali fuggiaschi.

Oggi quella zona di confine, che si estende sui fitti boschi della Tracia, non è più così densamente militarizzata, ma il suo passato vi ha comunque lasciato delle pesanti cicatrici.

In questo libro Kassabova si mette in viaggio per incontrare la popolazione di questo triplo confine: un miscuglio di nazionalità fra cui bulgari, turchi, greci e l’ultima ondata di rifugiati in fuga da conflitti sanguinosi e lontani.

Scopre così una regione plasmata dalla violenza della storia: dalle molte, successive crisi migratorie, dal comunismo, da due Guerre mondiali, dall’Impero ottomano e, ancora più in profondità nel passato, da un’antica eredità di miti e di leggende.

Kapka Kassabova esplora questa enigmatica, misteriosa regione in compagnia di un’eterogenea popolazione di guardie di frontiera e cacciatori di tesori, imprenditori e botanici, guaritori e mistici, rifugiati e contrabbandieri; trova tra i boschi e le montagne le tracce fisiche e psicologiche di questa appartenenza alla terra di confine, e va in cerca delle storie che possono aiutare a capirla più a fondo.

Il volume è un ritratto empatico e profondo di uno degli angoli meno conosciuti d’Europa, una zona che da molti secoli è segnata in profondità dalle forze della storia; ma è anche un’affascinante riflessione sui molti confini, sulle molte divisioni che segnano la nostra epoca: fra gli stati, fra le culture, fra gli uomini, e persino dentro noi stessi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 gennaio 2020 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: