Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Le correzioni

Testi & Foto di Loredana_sq18

Bussa alla porta di Franzen, sarai felice di rimanere sbalordito.
E lo sarai per tutte le 600 pagine di questo romanzo straordinario.

Uno spaccato dell’America come normalmente riesce a un Roth, ma con l’inquietudine modernista di un De Lillo e i ritmi narrativi di un Ford.

C’è qualcosa di spinto e soffocante, di potente e poderoso in questo libro che ti arriva diretto allo stomaco senza avvisare.
E non potrai farci niente, solo incassare e provare a respirare di nuovo.

Perché questo è un romanzo lacerante, non consolatorio, uno specchio crudele delle dinamiche che tutti attraversiamo nei rapporti quotidiani con noi stessi e le nostre famiglie.

E un qualche modo ti parlerà anche di te.
Che tu sia genitore, figlio, fratello, marito, moglie.

Di tutti i sentimenti legati all’idea di famiglia.
Del dolore, dei silenzi, dei sensi di colpa, dell’incomunicabilità.
Delle correzioni da apportare continuamente alle tue traiettorie.
Delle tante vite imperfette dove nessuno è assolto.

“Le finestre impeccabilmente pulite della sala da pranzo inquadravano il caos” (cit)

Il libro è tutto qui, tutto a pag.11, in queste parole.
Una casa, una famiglia, la sua disgregazione progressiva.
E le correzioni.

600 pagine di America pura, questo è Franzen, e ti sembra quasi di stare in un film di Altman.

E in più è scritto da dio, ma proprio da dio.
Leggilo e basta.

👑

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 maggio 2020 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: