Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Io punto a ridurre la plastica, ma certi non mi aiutano…

Ero indeciso se scrivere un post per il Blog, che mi porta via più tempo, oppure se mollare una pillola su Twitter ed Instagram.

Avevo optato per la seconda soluzione quando ho visto un articolo pubblicato su Il Fatto Alimentare dove un lettore esprime i suoi dubbi sulla reale sostenibilità ambientale di vasetti in plastica per lo yogurt, foderati esternamente con della carta.

La risposta dellì’azienda chiarisce i dubbi e testimonia il fatto che molti puntano alla riduzione della plastica negli imballaggi:

L’utilizzo del cartoncino, oltre ad essere prodotto al 100% con carta riciclata assicura stabilità alla confezione e permette di impiegare meno plastica rispetto al vasetto classico.

Poi ci sono altre aziende che vanno controcorrente.

Le Fisherman sono sempre state vendute in una doppia busta di carta con rivestimento argentato, peraltro sovradimensionata, che deve essere buttata nell’indifferenziato il che è seccante.

L’altro giorno al supermercato ecco la novità; sono disponibili “anche” (in realtà c’erano solo quelle) le bustine da 25 grammi x 2….

 

…. se non fosse che queste bustine sono state inserite in una confezione di plastica (malissimo).

Io cerco di ridurre gli imballaggi in plastica, ma le aziende non mi aiutano.

Arrivare a zero plastica non è facile, ma con questo approccio diventa un’utopia.

 

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 luglio 2020 da in Ambiente & Ecologia, Consumatori & Utenti, Riciclo = Risorsa con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: