Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Fiat Bravo Euro 5 ready? Si, come no. E’ pubblicità ingannevole

Pubblicità ingannevole. Facciamoci rispettare.

Fonte: iap.it

Fonte: iap.it

Nel mese di dicembre 2008 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha condannato la Fiat Auto per pubblicità ingannevole in merito alla pubblicità sia televisiva, sia sul sito web della Casa, della Fiat Bravo 1.6 “Euro 5 ready”.

Nel dettaglio, una pratica commerciale è scorretta “se è contraria alla diligenza professionale ed è falsa o idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico, in relazione al prodotto, del consumatore medio che essa raggiunge o al quale è diretta.”

A seguito di un’attenta indagini e della valutazione della documentazione fornita dalla Fiat oltre che dal parere del Ministero dei Trasporti, si è giunti alla decisione di multare la Fiat Auto della somma di € 155.000, aumentata poi ad € 180.000 in quanto vi è l’aggravante data dal fatto di avere già ricevuto sanzioni per la medesima violazione.

La Fiat può ovviamente presentare ricorso al TAR del Lazio, ma dal mio personale punto di vista credo che sarebbe una scelta di buon gusto l’astenersi dal presentare ricorso, visto che trattasi di una violazione ripetuta nel tempo.

Di questa notizia si è già parlato nei giorni scorsi , perlomeno sui siti web di informazione, tuttavia è la dimostrazione che il singolo consumatore può fare la differenza tra l’essere passivo ed attivo.

Si sente spesso la gente brontolare di questo o di quello, dell’istituzione, di un trattamento scorretto, del commerciante, ma poi quando dici una cosa del tipo “segnala la cosa a chi di dovere” ecco che scatta il “tanto non serve a niente”. Vero solo in parte. Spesso non serve a niente, ma se anche se il 10% delle volte riuscissimo a far rispettare i nostri diritti, sarebbe già un passo avanti.

Bisogna però accantonare la pigrizia e smettere nel contempo di pensare “tanto lo farà qualcun altro.”

No, cari miei, che ognuno faccia la sua parte, e faccia il possibile (legalmente parlando, ovvio) per migliorare le cose.

Resta inteso che è necessario assolvere ai propri doveri, prima di pretendere il rispetto dei diritti. Conosco molte persone che evadono il fisco, o perlomeno lo hanno fatto; sicuramente vero che le tasse non le paghi con il sorriso, ma credo che se riuscissimo a vedere i soldi che versiamo a Stato, Regioni e Comuni, fruttare,  se si potesse vedere Striscia la Notizia che “chiude i battenti” perchè di sprechi da segnalare non ce ne sono più, allora sarebbe più facile per tutti pagare le tasse.

Tuttavia quando sento questi “evasori” che si lamentano delle tasse (che non pagano o pagano in maniera ridotta) e nel contempo si lamentano dei vari disservizi e /o mancanza di erogazione di servizi sanitari, ecc. vorrei tanto ricordargli che se non ci sono Entrate in una famiglia, non possono esserci Uscite.

Difficile far funzionare un’azienda se i suoi soci svuotano la cassa (i nostri politici & c.) e/o i clienti non pagano le fatture (i cittadini con le tasse).  Se poi pensiamo che noi ci troviamo alle prese con entrambe le situazioni.

Ma torniamo a bomba. Per segnalare una pubblicità ingannevole è sufficiente raccogliere gli elementi che provino la violazione, ovvero pagine di giornali, stampate di videate web, orari ed informazioni su spot radiotelevisivi e contattare l’AGCOM al link indicato nella Sezione a lato.

Segue qui …

 

3 commenti su “Fiat Bravo Euro 5 ready? Si, come no. E’ pubblicità ingannevole

  1. francesco
    27 aprile 2009

    Vorrei segnalare una pubblicità ingannevole scandalosa che gira su giornali cartacei di City,Metro,Leggo.
    Sono andato di persona a fare un cantratto per la mia nuova macchina fiat grande punto,la pubblicità parla di 5.400,00 € quando sono arrivato li ,il prezzo dell’auto e arrivata a 11.600,00€
    Veramente scandaloso.

    Grazie

    Cordiale Saluti

    La copia cartacea c’è lo conservata

    • paoblog
      28 aprile 2009

      Suggerisco di segnalare la cosa al Garante. Il link è indicato sul Blog. E’ possibile farlo anche via mail nell’indirizzo indicato sul loro sito.

  2. Pingback: Pubblicità ingannevole – Aggiornamento « Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: