Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ti tufferesti in una piscina vuota?

Alla domanda del titolo, una persona di buonsenso risponderà di no; così come non indosserà un maglione di lana per passeggiare il 15 agosto a Rimini e via dicendo. Tutti noi modifichiamo il nostro atteggiamento e modo di comportarci a seconda del momento.

Ma non in auto. Ed in questi giorni di neve e gelo ho visto molti automobilisti con uno stile di guida che in condizioni normali potrebbe essere accettato (ma un pò discutibile…), ma che diventa imperdonabile in giornate come quelle che stiamo vivendo.

Mi riferisco nello specifico a quelli che escono dai parcheggi (condominiali e non) oppure dalle aree di servizio in maniera brillante, salvo poi frenare bruscamente dopo pochi metri, quando si accorgono del traffico che sopraggiunge. Frenano, le gomme si bloccano, c’è il ghiaccio e la macchina prosegue la sua corsa, anche per un paio di metri , portando il loro cofano anteriore sulla traiettoria altrui.

Moderare la velocità e lo stile di guida, no?

Negli ultimi due giorni mi è successo due volte. Nel secondo caso sono stato spettatore a distanza, ma la prima volta è successo con un’auto che usciva da un ingresso condominiale che è pure in leggera discesa.

Fortunatamente ho avuto abbastanza cervello per entrambi e quando ho visto l’auto che saltava avanti con decisione, ho subito rallentato ed infatti…frenata brusca, gomme bloccate e macchina che avanza inesorabile sulla mia traiettoria.

Ma io mi ero fermato un paio di metri prima. 😉 In caso contrario, ci sarebbe stata una botta piccola (sempre pesante visti i prezzi che corrono), ma soprattutto assolutamente evitabile.

°°°

Già che parliamo di ghiaccio, chi come me ha il lunotto apribile separatamente, faccia attenzione. Il meccanismo di blocco tende a non funzionare bene con il gelo e mi è capitato un paio di volte che il lunotto, nonostante fosse stato spinto con la solita forza, in realtà non si bloccasse.

°°°

L’ho già scritto tempo fa, ma vi raccomando di pulire anche la fanaleria (anteriore e posteriore) dalla neve, sennò non si vede. Fari e luci di posizione, lentamente, con il calore delle lampadine, sciolgono la neve, sempre che non sia uno strato di 10 centimetri, ma le frecce sono usate poco per cui la neve resta lì e quando le azionate, semplicemente non si vedono.

Vi prendete rischi inutili, per non perdere 2 minuti. Voi farete una svolta, un sorpasso, convinti di aver segnalato, peccato che l’altro non se ne avveda. E’ successo a me stamane. La Fiat Punto aveva la freccia accesa, ma per l’appunto la neve la copriva così bene da renderla invisibile.

>>> Devi acquistare le gomme invernali? Prova anche da Gomme-auto. Non è una promozione pubblicitaria, infatti a me non viene in tasca 1 centesimo, ma ho concordato una promozione a favore dei lettori del Blog.

Articoli correlati:  Le gomme invernali – Le regole per guidare in sicurezza in inverno –  Emergenza Gelo –  Il ghiaccio vetrone ovvero il Rischio gelicidio –  E ricordiamoci che le Gomme invernali aiutano, ma non risolvono.

Un commento su “Ti tufferesti in una piscina vuota?

  1. Pingback: Le gomme da neve aiutano, ma non risolvono « Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: