Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Togliete la sbarra del Telepass, perchè come spiega uno delle 2 ruote…

telepass

Facendo seguito ad un post dei giorni scorsi, dove parlavo del telepass, ricevo oggi una mail da Tambus che racconta una sua recente esperienza:

Ciao Paoblog,

mi trovo a scriverti anche oggi per rispondere una tua domanda e condividere la mia esperienza di ieri sera.

Mi riferisco ad un tuo post del 30 maggio.

1) Considerando che, a prescindere dal buon funzionamento o meno della scatoletta, una telecamera mi fotografa in ingresso ed in uscita dal casello, la sbarra a che serve?

Se per un motivo qualsiasi non scatta il pagamento, in ogni caso mi identificate, per cui, togliete la sbarra ed evitiamo qualche problema.

Risposta: La sbarra serve a creare delle situazioni potenzialmente pericolose, e quindi andrebbe eliminata.

Perchè sono così drastico?

Il mio tragitto quotidiano casa/lavoro – lavoro/casa prevede che io percorra 140km, dei quali 120 sono di autostrada, per un totale di 6 caselli. Scartata l’ipotesi mezzi pubblici, impossibile da attuare, utilizzo il tipico scooterone di 400 cc.

L’esperienza in questi anni del connubio 2 ruote e autostrada è servita per apprendere delle malizie fondamentali, tra le quali appunto, il comportamento al casello del Telepass.

Innanzitutto c’è una buona probabilità che il “sensore” del Telepass non riconosca le moto, con conseguente sbarra giù e semaforo rosso.

Ricordo che quando stipulai il contratto Telepass l’operatrice del Punto Blu mi disse di stare sempre alla destra della corsia e di procedere senza problemi anche con sbarra giù dato che scatta una foto e il pedaggio è addebitato alla targa abbinata al contratto.

Quindi si può dire che il problema non si pone una volta presa confidenza con questo particolare comportamento.

La situazione pericolosa si crea invece quando il sensore del Telepass non riconosce il passaggio dell’auto, la sbarra scende e l’auto inchioda (perchè regolarmente nessuno procede a 30km/h).

Di conseguenza chi ti segue, nelle ore di punta, non lascia mai lo spazio necessario ad una frenata d’emergenza e il rischio di tamponamento è elevatissimo, addirittura delle volte a catena.

Fortunatamente tra 2 auto il danno ai conducenti e/o passeggeri è limitato, grazie alle velocità relativamente basse.

Il problema è quando un motociclista, che regolarmente rispetta la distanza di sicurezza da chi lo precede che è rimasto bloccato nella corsia Telepass, viene seguito da una persona distratta.

Bene, è quanto è successo a me ieri sera.

L’auto che mi precedeva non è stata rilevata dal sensore, la sbarra è scesa e si è fermata.

Io, considerate le condizioni meteorologiche avverse, avevo già aumentato la distanza di sicurezza e senza problemi mi sono fermato, lasciando comunque 10 metri dall’auto.

Purtroppo chi mi seguiva non ha avuto le mie stesse accortezze e nel giro di pochi secondi mi sono trovato per terra.

Scooter molto rovinato ma io, cosa importante, illeso.

Constatazione amichevole e via…ora comincia la trafila burocratica tra assicurazioni e meccanici.

ELIMINIAMO LA SBARRA!!!

adesivo-autostrade1-500x4451

Leggi anche questo articolo di SicurAuto: 10 errori da non fare al casello in autostrada

8 commenti su “Togliete la sbarra del Telepass, perchè come spiega uno delle 2 ruote…

  1. paoblog
    5 settembre 2014

    Ho scritto nuovamente a Telepass, chiedendo lumi e citando la caduta di Tambus e questa è stata la loro risposta che, in ogni caso, non mi convince.

    Ciao, la sbarra serve per “cadenzare” i veicoli e consentire ai sistemi di controllo la più puntuale rilevazione dei transiti.

    La quasi totalità dei nostri caselli ha piste

    Telepass dedicate in entrata; in poche stazioni, per limiti di spazi e per l’incidenza dei clienti che prendono ancora il biglietto, sono presenti piste Telepass/biglietto.

    Siamo dispiaciuti per quanto accaduto, ma il problema non è la sbarra, quanto piuttosto il mancato rispetto dei limiti di velocità da parte degli automobilisti.

  2. paoblog
    23 giugno 2014

    Ti consiglio però di scrivere direttamente a Telepass che in ogni caso è il tuo referente commerciali, dato che le fatture le paghi a loro.

    In seconda battuta, oltre che sulla bacheca di SicurAuto, scrivi anche su qella di Telepass, perchè le proteste sul web sono le migliori, ma solo se ben indirizzate.

    Vedi questo post: https://paoblog.net/2014/06/10/cons-15/

    e questo: https://paoblog.net/2013/10/15/consumatori-181/

  3. Viaggiolandia
    23 giugno 2014

    Autostrade mi risponde che ha girato la segnalazione la gestore: essendo la A24 e quindi gestita da Autostrada dei Parchi, ho anche scritto direttamente a loro. Uno dei loro motti è “rispondiamo al 100% delle richieste”: l’unica risposta ricevuta, è quella del loro server di posta che non è riuscito a consegnare la mail dopo 2 giorni di delay.

  4. paoblog
    23 giugno 2014

    Hai scritto a Telepass e non rispondono?

    Strano, devo dire che magari le risposte non sono soddisfacenti, però a me hanno sempre risposto in tempi rapidi…

    vado io a leggere il tuo post 😉 però ti consiglio di scriverlo anche sulla bacheca FB di SIcurAuto… lo leggeranno altri utenti, lo legge la redazione e talvolta approfondiscono…

  5. Viaggiolandia
    23 giugno 2014

    Ho da poco il telepass e immancabilmente, il casello non mi riconosce….ho scritto al gestore ma ancora non ho ricevuto risposta…ho anche scritto un post sul mio blog con la speranza che qualcuno lo legga e lo diffonda.

  6. Pingback: Se al casello spunta anche un ambulante in mezzo ai turisti | Paoblog

  7. Pingback: Caro Pao, ho cambiato lo scooter, ma… « Paoblog

  8. Pingback: Al casello non devi fare retromarcia. Ma se la sbarra non si alza… « Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: