Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Eni gas “fa acqua” da tutte le parti…

Marzo 2014: Dopo l’offerta scaturita dal Gruppo di Acquisto di Altroconsumo sono riuscito a cambiare gestore, tra l’altro con un vantaggio economico, approdando ad Alma Energy ed ora mi ritrovo a pagare bollette mensili, che arrivano puntualmente (via web) e dove si riene conto dell’autolettura. Pagando anche un prezzo migliore 😉

Va da sè che non essendo più cliente Eni non ho la possibilità di aggiornare i post sui quali è sempre possibile commentare; farò da moderatore, nel caso, e quando possibile orienterò il lettore in difficoltà con qualche consiglio (senza impegno).

Autore: Pietro Vanessi  unavignettadipv.it

Autore: Pietro Vanessi
unavignettadipv.it

 

Ebbene si, liberi di non crederci, ma Eni Gas fa acqua sotto ogni punto di vista.

Ho raccontato la storia delle bollette non emesse per un anno, ho spiegato i vari passaggi relativi alle gestione del disservizio ed infine ho sconsigliato caldamente l’adesione al pacchetto Luce & Gas tanto pubblicizzato in televisione… (poi fate come volete, ovvio…)

Eppure sono riusciti a sorprendermi (in negativo) una volta di più, con l’incapacità a gestire la rateizzazione senza interessi della bolletta emessa per il periodo aprile 2010 – aprile 2011.

Riassumo velocemente la questione che in ogni caso potete leggere passo dopo passo nei post sopracitati. Ho diritto al pagamento a rate, senza interessi, per un numero di rate pari alle bollette non emesse nel periodo citato.

Allegata alla bolletta c’è la lettera di scuse con la quale mi informano che per chiedere la rateizzazione posso andare ad un Energy Store oppure chiamare il Numero Verde, cosa che faccio per scoprire che non è possibile attivare la procedura se prima non blocco il pagamento in banca.

Lo faccio e dopo qualche tempo chiamo nuovamente ed allora mi dicono che è necessario attendere il giorno successivo alla scadenza e richiamare.

Ieri scadeva la bolletta, che la banca ha respinto ed oggi chiamo il numero verde per sentirmi dire che il sistema non accetta la rateizzazione.

A questo punto devo scrivere un fax con la richiesta e successivamente dovrò chiamare un’altra volta per sapere se la ratizzazione (a me dovuta, beninteso!) è stata accettata.

E speriamo che lo sia, sennò dove si va a finire?

Ora risolverò la questione di queste bollette e poi verificherò se ci sono le condizioni per tornare al mio vecchio gestore che è un pò più caro, ma se stiamo a vedere quanto tempo sto perdendo per correre dietro all’inefficienza di Eni, forse il prezzo del gas è l’ultima delle cose a cui pensare…

Aggiornamento del 29.06.2011: Oggi ho richiamato il Servizio Clienti e sono riuscito a sapere che la richiesta di rateizzazione è stata presa in carico il 24 giugno ed è in lavorazione, ma naturalmente non sono in grado di fornire dettagli in merito ed ecco che saà necessaria una 6.a telefonata all’8 luglio ed avanti così…

Aggiornamento del 18.07.2011: Oggi, dopo l’ennesima telefonata al Servizio Clienti sono riuscito a sapere che la rateizzazione è in corso e che il pagamento delle 6 rate mensili (da agosto a dicembre) dovrà essere effettuato tramite bollettini postali e non con l’accredito in banca, come era previsto per le normali fatture.

Mi sono quindi preoccupato circa le date di pagamento, in quanto nel mese di agosto sarò in ferie ed infatti mi è stato detto che la scadenza della prima rata è per il 17 agosto!

Non potevano scegliere data migliore, visto che nella settimana di Ferragosto l’Italia intera è in vacanza, vien da dire; per evitare di trovarmi in una posizione di insolvenza mio malgrado, ho quindi chiesto gli estremi per poter pagare a prescindere dall’arrivo dei bollettini.

D’altro canto se dopo un mese e numerose telefonate non sono ancora riusciti a regolarizzare il tutto, vien da pensare che i tempi si allungheranno, a conferma che la loro gestione commerciale è fallimentare.

Aggiornamento del 2 agosto 2011 – Come previsto i bollettini postali non sono arrivati, la 1a Rata scade al 17 agosto e tra qualche giorno partiamo, per cui ho provveduto a fare un bollettino relativo alla prima rata, inviando poi la ricevuta per fax.

In sintesi, rateizzazione chiesta al 21 giugno e dopo 42 giorni non sono ancora riusciti  a farmi avere i bollettini per procedere ai pagamenti. Per risolvere il tutto, si fa per dire, sono state necessarie 8 telefonate e 2 fax.

Dire disorganizzazione è riduttivo. Penosi….

10 agosto 2011 – Rientro a casa dopo la prima parte delle vacanze e trovo la lettera dell’Eni con i bollettini postali. Come previsto…

** > Ho creato una sottocategoria, collegata ad Utenze e che raggruppa i post specifici sulla mia esperienza su Eni.

Potrà interessarti sapere che: Ai consumatori non possono essere richieste somme relative a periodi antecedenti ai 5 anni dalla data di emissione della fattura. Se la fattura contiene un importo oramai prescritto, è opportuno sospendere il pagamento della fattura limitatamente agli importi prescritti e fare un reclamo scritto con una raccomandata a/r. (Fonte)

95 commenti su “Eni gas “fa acqua” da tutte le parti…

  1. paoblog
    22 ottobre 2014

    Eni dovrà risarcire con un indennizzo di 25 euro a testa oltre 100 mila clienti che hanno subito disservizi sia nell’ambito della “tutela” gas che del mercato libero.

    Lo ha stabilito l’Autorità per l’energia dopo che la società ha subito un procedimento sanzionatorio per violazione della regolazione sulla periodicità di fatturazione (oltre 79mila casi) e ritardi nell’invio della bolletta di chiusura per cambio di fornitore (27mila casi).

    Il risarcimento riguarda tutti quei clienti che al 31 ottobre 2013 (data di avvio dell’istruttoria) erano interessati ai disservizi, ancora presenti al 31 dicembre 2013.

    La società, si è inoltre impegnata a garantire la dilazione automatica e la rateizzazione senza interessi delle somme fatturate, ad aderire per due anni al “Servizio conciliazione clienti energia” dell’Autorità e a promuovere iniziative per incentivare l’autolettura del contatore.

    Inoltre verserà un indennizzo di 10 euro a tutti i clienti in regime di tutela del gas che successivamente al 1 novembre 2013 hanno subito o subiranno un ritardo di fatturazione non ancora cessato al 31 dicembre 2014.

  2. Pingback: Se Eni non ti manda la bolletta (di conguaglio) non aspettare… | Paoblog

  3. Pingback: Eni si conferma l’Ente Naz. Incapaci, ma finalmente vi ho “mollati”… | Paoblog

  4. Paoblog
    3 dicembre 2013

    A proposito di prezzi del gas, avendo appena ricevuto la fattura da Eni (emessa con quasi 2 mesi di ritardo) vedo che il prezzo fino al 31 luglio è stato di € 0,315/Smc ed ora è passato ad € 0,371/Smc.

    Solo il 18% in più…

    Per contro il nuovo fornitore (Alma Trading Energy), che sarà operativo verso fine anno, max inizi 2014, ha un prezzo di € 0,295 bloccato per 12 mesi.

    Se interessa: http://www.almaenergia.com/index.php/diventa-ns-cliente/extensions

  5. Paoblog
    28 novembre 2013

    Con la DELIBERAZIONE 31 OTTOBRE 2013 477/2013/S/COM,l’AEEG, ha avviato un procedimento sanzionatorio contro ENI.

    Dall’istruttoria è emerso che nel periodo compreso tra il 1° aprile 2011 e il 1° gennaio 2013 n. 82.959 clienti del settore elettrico, del settore del gas naturale e dual fuel che hanno cambiato fornitore non hanno ricevuto la fattura di chiusura.

    La colpa, la società risulta aver fatto ostruzionismo allo switching per n. 82.959 clienti di Eni, che passati ad altro fornitore tra il 1° aprile 2011 e il 1° gennaio 2013, non avevano ricevuto la fattura di chiusura e che, per quei clienti per i quali non sia stata ancora emessa la fattura di chiusura, perdura la lesione del diritto a ricevere il conguaglio definitivo entro sei settimane dal cambiamento del fornitore.

    Dai Dati Aeeg la condotta di Eni quindi, non consentendo al cliente di cambiare facilmente venditore e nella specie non consentendo al cliente di chiudere definitivamente il proprio rapporto con la società di vendita uscente nei tempi previsti, crea un potenziale ostacolo alla concorrenza, se non altro diffondendo tra i consumatori sfiducia nella possibilità di cambiare facilmente fornitore, chiudendo definitivamente il rapporto con il precedente, e nel buon funzionamento del mercato;

    • ciò è tanto più grave in considerazione del fatto che la condotta è posta in essere dall’operatore incumbent nel mercato della vendita del gas ai clienti finali, nonché da uno dei principali operatori del mercato della vendita di energia elettrica ai clienti finali.

    Lo Sportello per il consumatore ha ricevuto nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2012 e il 30 giugno 2013 numerosi reclami in materia di fatturazione da parte di clienti finali di Eni S.p.A. (di seguito: Eni), e ciò sia nel settore gas (nell’ambito del quale Eni serve clienti sia in regime di tutela che a condizioni di libero mercato) che nel settore elettrico (nell’ambito del quale Eni serve clienti a condizioni di mercato libero);

    • nella specie, dall’analisi dei dati trasmessi dallo Sportello per il consumatore all’Autorità ai sensi ai sensi dell’articolo 7 della deliberazione 548/2012/E/com risulta che almeno nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2012 e il 30 settembre 2013:

    – la mancata fatturazione da parte di Eni ai suoi clienti ha costituito oggetto di n. 1.785 reclami con riferimento alle forniture di gas e di n. 1.305 reclami con riferimento alle forniture di energia elettrica e dual fuel, complessivi dei reclami ricevuti dallo Sportello per il consumatore nei confronti di ENI;

    – in un campione di n. 748 reclami pervenuti tra il 1° luglio 2012 e il 30 settembre 2013 ed aventi ad oggetto il mancato rispetto della periodicità di fatturazione, n. 740 sono risultati fondati;

    – l’andamento del numero medio di reclami, attinenti alla periodicità della fatturazione, è stato crescente, registrandosi un numero di reclami per ciascun trimestre con riferimento al settore elettrico e dual fuel pari a 97 nel 2011, a 177 nel 2012 e 191 nel 2013 e con riferimento al settore gas pari a 122 nel 2011, a 215 nel 2012 e a 303 nel 2013.

    Fonte: http://www.industriaenergia.iit

  6. Paoblog
    29 ottobre 2013

    Oggi a Mi Manda Rai 3 si parlava di bollette Eni gas ed in studio anche una lettrice del Blog ovvero Anna “la determinata”.

    Guarda la puntata: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a2582f46-f96d-43eb-a561-78abdd9eefac.html

    Eni si è presentata e colpo di scena ecco che da subito attestano lo storno di 4 bollette esagerate.

    Ma se il povero consumatore non fosse andato in tv?

    In ogni caso avendo aderito all’offerta di Altroconsumo (Gruppo acquisto energia) sto finalmente mollando Eni, guadagnandoci pure qualcosa… ne riparleremo più avanti.

  7. Paoblog
    23 ottobre 2013

    Avviso per tutti gli utenti di Eni gas con problemi.

    Una giornalista che conosco di Rai 3 mi ha chiesto la vs. disponibità per un contatto in merito ad un’inchiesta in corso.

    Chi fosse disponibile è pregato di autorizzarmi (via mail oppure scrivendo qui) a girare l’indirizzo mail.

    Grazie

    • Pino
      23 ottobre 2013

      Disponibilissimo. Considerato che oltre ad aver avuto un ritardo di 45 mesi sull’emissione della bolletta é dal mese di agosto che ho aperto una pratica per farmi spigare un dettaglio della bolletta che non mi torna.
      Sono arrivato a 4 solleciti telefonici e 2 richieste scritte, entrambe in conoscenza anche all’autorità dell’energia.
      Quindi sono bello carico!
      Ciao

      • paoblog
        23 ottobre 2013

        ottimo, grazie, le mando il tuo nominativo.

  8. Anna Maria
    6 settembre 2013

    No no Paolo non voglio accusarti di cancellare ci mancherebbe altro ,saro’ io che spinta dalla fretta di scrivere non guardo la data …….ciao e grazie

    • paoblog
      6 settembre 2013

      temevo un disguido tecnico, mica un’accusa di censura 😀

      • Anna Maria
        6 settembre 2013

        😛

      • paoblog
        6 settembre 2013

        però se mi accusi di censurarti, io per tutta risposta ti censuro 😀 😀

      • Anna Maria
        6 settembre 2013

        lol

      • paoblog
        19 settembre 2013

        senti un pò, “Determinata”, dato che tu hai Acea, se ben ricordo, ho un lettore che ha delle problematiche assurde con Sorgenia e vuole passare appunto ad Acea. Se puoi, vai a mollare un commento in questo post: https://paoblog.net/2011/08/11/utenze-consumatori-diritti/ in modo tale che nel caso possiate parlare fra di voi ….

      • Anna Maria
        20 settembre 2013

        fatto 🙂

      • paoblog
        20 settembre 2013

        Grazie, sei preziosa … 🙂

  9. Pino
    4 settembre 2013

    Oggi mi é arrivata la risposta dallo “Sportello per il consumatore”.
    Risposta relativa al mio questo sulla rateizzazione per documentato ritardo da parte della società sornitrice, in particolare Eni gas&power:

    “facciamo seguito alla sua richiesta di informazioni del 28/8/2013, relativa alla richiesta di rateizzazione delle fatture emesse da Eni Spa a seguito dello sblocco di periodicità di fatturazione.

    Le segnaliamo che l’esercente Eni Spa, per ridurre il disagio arrecato ai propri clienti per la mancata emissione delle bollette, ha dichiarato di applicare, in maniera non discriminatoria, le seguenti particolari condizioni:

     posticipo a 50 giorni della scadenza della prima bolletta emessa dopo il blocco della fatturazione;

     rateizzazione, a richiesta del cliente, del pagamento delle bollette in un numero di rate pari alle bollette che avrebbero dovuto essere emesse nel periodo del disservizio, senza applicazione di interessi;

     possibilità, a fronte di particolari e motivate esigenze, di concordare un eventuale diverso piano di rateizzazione.

    Pertanto, con la ripresa della regolare periodicità di fatturazione, Lei potrà richiedere ad Eni Spa di usufruire delle condizioni sopra indicate. Se per il periodo che va da maggio 2010 a novembre 2011 non sono state emesse 12 fatture, la rateizzazione deve essere concessa in 12 rate.

    Inoltre la informiamo che lo Sportello per il consumatore di energia, nell’esercizio delle sue funzioni, monitora costantemente eventuali comportamenti atti a ledere quanto regolamentato in materia di tutela del consumatore finale portandoli a conoscenza dell’Autorità per eventuali seguiti di competenza.

    Qualora il cliente finale ritenga di aver subito un danno dal disservizio occorso, la soluzione praticabile è quella di rivolgersi alle Autorità giudiziarie competenti o avvalersi di eventuali strumenti di risoluzione stragiudiziale delle controversie, in quanto l’Autorità per l’energia elettrica e il gas e lo Sportello per il Consumatore di energia non hanno competenza a pronunciarsi in merito all’esistenza, all’imputabilità e alla quantificazione dei danni eventualmente subiti.

    Con i migliori saluti,
    Roma, lì 2/9/2013 Sportello per il Consumatore di Energia
    Il Responsabile”

    Quindi se vi rimaneva qualche dubbio ecco la risposta ufficiale.

    Vi ricordo che rimane fondamentale ed importante aver chiuso l’eventuale rid bancario d’addebito. Senza questa operazione non potete rateizzare nulla.
    Se avete il rid ancora attivo lo chiudete in banca o posta, aspettate la scadenza del pagamento e poi vi arriverà una nuova fattura con allegato il bollettino postale.
    A questo punto chiamate il numero verde e chiedete la rateizzazione, chiaramente se volete farla, personalmente solo per come mi hanno trattato lo farò.

    Ciao

    • paoblog
      4 settembre 2013

      ci mancherebbe che non chiedi la rateizzazione … 😀

      P.S. Avendo aderito al Gruppo d’acquisto di Altroconsumo (aperto a tutti) questa potrebbe essere la volta buona che riesco a cambiare gestore, parandomi … le spalle 😉

  10. Paoblog
    30 agosto 2013

    Cercasi utenti con problematiche legate ai contatori elettronici, meglio se A2A ed Acea

    Serve collaborazione, che se non ci aiutiamo fra di noi…

    Ho appena parlato con una giornalista di MI manda Rai 3 che cerca lettori che possano raccontare la loro esperienza (negativa) con questi contatori elettronici.

    Chi fosse interessato è pregato di inviarmi una mail (Vedi la pagina dei Contatti), indicando i suoi recapiti (mail e/o telefono) ed ovviamente autorizzandomi a comunicarli alla giornalista in questione.

    Garantisco ovviamente che i dati non saranno forniti ad altri, senza richiedere un nuovo consenso.

    P.S. Tenete presente che già lo scorso anno un lettore del Blog è finito in trasmissione.

    • Pino
      30 agosto 2013

      Io vorrei solo dirvi come sono finite le vicissitudini con eni gas &power.

      Dopo l’ultima fattura della luce del maggio 2010, e la mia rescissione del contratto nell’agosto del 2011, finalmente dopo 45 mesi mi hanno inviato la fattura. Ripeto 45 mesi.

      Ora avranno giustamente i loro soldi, ma con una rateizzazione di 45 mesi, tante rate quanto é stato il loro ritardo.

      Questo unicamente per l’indifferenza e la pochezza organizzaziva con cui mi hanno trattato sino alla rescissione del contratto.

      Ci sarebbe da dire che si sono autonomamente riaperti il rid bancario, per pigliarsi in un colpo sono l’ammontare della fattura, però prontamente ho ribloccato il rid, quindi come si vuol dire: “..satt’accano …”.

      Comunque questa é la dimostrazione di come lavorano le aziende pubbliche.

      Che oltre tutto paghiamo con le nostre tasse, oltre che con i consumi.

      • Anna Maria
        5 settembre 2013

        Bene , bene, a me e’ arrivata la lettera dell’Autorita’ dove intima l’Eni Gas di procedere all’ emissione delle fatture che mancano all’appello dal 1 novembre 2011 data di rientro nel mercato tutelato, i signori dell’Eni in tutto questo periodo si sono degnati di mandare due lettere una in data 26 maggio 2012 e l’altra al primo gennaio 2013 dove lamentavano il disillineamento (!!!!!!)

        non vi sto’ qui a dire le telefonate le e-mail e le ore perse ai call center lamentando il fatto, ora hanno tempo venti giorni per l’emissione della fattura se non provvedono richiamo l’Autorita’ e il piano di rateizzazione sara’ di un’euro al mese, come dice giustamente Pino solo per il fatto della maleducazione e il non rispetto dell’utente, le motivazioni ci sono tutte, non posso pagare in poche rate una colpa e negligenza loro , buona giornata a tutti 🙂

        Una curiosita’: mancano all’appello delle mie risposte date ai lettori nei precedenti mesi ,scrivo questo in modo da tenervi sempre aggiornati sulle mie peripezie e mi spiace non vederle .

        Buona giornata

      • paoblog
        5 settembre 2013

        Non è che hai risposto in altri post?

        Questo perchè ovviamente non è stato cancellato nessun commento…

      • paoblog
        5 settembre 2013

        da un rapido controllo ho verificato che nei vari post ci sono un totale di 46 tuoi commenti, di cui 34 nel post principale, per cui non capisco come sia possibile che ti “manchino all’appello” 😦

  11. pasquì
    9 febbraio 2013

    avevo pensato di aderire ad eni, ma dopo questi commenti non credo che lo farò anzi proporrei di inviare una protesta a Gerry Scotti che fa una pubblicità ingannevole.

    • anna maria
      9 febbraio 2013

      Ma Jerry Scotti da Edison e’ passato ad Eni??????’

  12. rossella
    19 dicembre 2012

    lo stesso vale anche per me disdetta contratto eni gas& power mi arriva bolletta con coguaglio di 3 anni cosa posso fare?

    • paoblog
      20 dicembre 2012

      chiamare il numero verde per il consumatore: 800.166.654, attivo dalle 8 alle 18 di tutti i giorni lavorativi – che offrirà ai cittadini informazioni su allacciamenti, subentri, doppie fatturazioni e reclami.

  13. Giovanni Di Antonio
    18 dicembre 2012

    A me e’capitato di peggio.Non sono piu’ cliente eni gas dal 1-1-2011 ciononostante mi e’ arrivata una bolletta salata riguardante anni passati in data 12/11/2012 a conguaglio per sopravvenute anomalie tecniche.Secondo te dovrei pagare?

    • paoblog
      19 dicembre 2012

      secondo me bisogna scrivere una bella raccomandata in copia all’Autorità per l’Energia con la quale si chiedono chiarimenti dettagliati.

      Non pagare a prescindere può essere un grave errore perchè, nel caso ipotetico che siano somme dovute, si passa immediatamente dalla parte del torto e si finisce nelle grinfie del recupero crediti, con annessi e connessi. Nello stesso tempo, è necessario capire a cosa si riferiscano gli addebiti.

    • pino
      19 dicembre 2012

      Pagare penso proprio di si. Unica cosa controlla che tariffa ti hanno applicato, nel senso che non possono farti un conguaglio al costo dell’energia di oggi se ad esemio non sei loro cliente dal 2011.
      Inoltre é tuo diritto avere una dilazione per quanti mesi di ritardo hanno avuto loro per emettere questa bolletta.
      Ciao

  14. Paoblog
    3 dicembre 2012

    Un numero verde per il consumatore – 800.166.654, attivo dalle 8 alle 18 di tutti i giorni lavorativi – che offrirà ai cittadini informazioni su allacciamenti, subentri, doppie fatturazioni e reclami.

    Ma anche sui bonus a sostegno delle persone più deboli e dei malati che utilizzano apparecchiature salva-vita.

    E’ partita la nuova campagna informativa dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas:

    L’iniziativa – promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dello Sviluppo economico e realizzata dall’Autorità energia – prevede la messa in onda su radio e tv delle reti Rai di alcuni spot informativi.

    • Anna Maria
      4 dicembre 2012

      Ma non e’ il numero dell’Autorita’ per le energie ? Se si a me non hanno risolto proprio nulla .-)

      • paoblog
        4 dicembre 2012

        ho pubblicato il numero, tratto da post dell’altro giorno di ER-Consumatori, in merito alle iniziative in corso per tutelare il consumatore. Nell’articolo parlano del 95% di utenti soddisfatti, ma sappiamo che i numeri vanno e vengono 😉

        Io non telefono per principio (Verba volant…) per cui non lo riconosco

  15. Pingback: Il Registro dei Morosi del Servizio Elettrico e Gas? « Paoblog

  16. Pingback: E sulla bolletta Eni gas arriva la penale per mancata fatturazione… « Paoblog

  17. Pingback: Eni e le bollette: tanti buoni propositi, ma poi…? « Paoblog

  18. adele
    18 luglio 2012

    IO NON PAGHERò UN CENTESIMO se MI arriva La Fattura !!! posso aspettare anche 10 anni….:-)))

  19. aniello
    13 luglio 2012

    Bene versate lacrime amare per avere le bollette eni gas ma a tutt’oggi i canali lacrimali si sono esauriti appena un anno è passato, ma di bollette finora non le conosco sarò stato l’unico cliente giugno 2011 ad sceglere la fornitura gas eni?

    spero proprio di si ringrazio a tutti voi di avermi fatto conoscere l’incapacità degli amministratori ENI

    Aniello

  20. Paoblog
    9 luglio 2012

    Per completezza di informazione devo dire che dopo l’ennesimo pasticcio dello scorso anno con la sovrafatturazione, negli ultimi mesi le bollette sono emesse con regolarità.

    E sono persino giuste 😉

  21. Claudio Galligani
    22 maggio 2012

    …non ricevo bolletta da maggio2010… sollecitato fax eni store servizi on line autority… cambiato gestore… niente da fare…
    …ho pure un caro amico in Eni che mi prende per il culo… e non si prende carico del problema… devo fare come Rambo che dà fuoco al benzinaio agip col mitragliatore ? claudio

  22. Mayra
    27 aprile 2012

    Non ricevo bolletta dall’Agosto 2011 ho mandato molti fax e alle tante mi hanno inviato una lettera a casa scusandosi e dicendomi che mi daranno la possibilita’ di reatizzazione. Potete dirmi in un anno a quanto potrebbe ammontare una bolletta?

    Grazie
    Mayra

  23. tony
    3 aprile 2012

    Sono Circa due anni che non ricevo bolletta eni malgrado fax e tantissime chiamate .non so più cosa fare…mi dicono sempre di aspettare.Ho anche ricevuto missiva che in un tale periodo avrei ricevuto la bolletta ma invano.ciao

    • paoblog
      3 aprile 2012

      mandagli una diffida per raccomandata con ricevuta di ritorno, con copia per conoscenza allo Sportello dell’Autorità, e gliela anticipi per fax. Chiamare il call center è inutile e, in ogni caso, non fa testo. Nel caso fai un bluff e scrivi anche copia per conoscenza e cita un’associazione di consumatori.

    • anna
      4 aprile 2012

      disdici vedrai come ti mandano la bolletta i bastardi

      • Fabio
        4 aprile 2012

        Confermo, a me la bolletta è arrivata dopo 15 giorni dopo che ho cambiato fornitore..! (Era un anno e 2 mesi che aspettavo)

      • Graziano
        27 novembre 2012

        Beati voi. Io ho disdetto due anni fa e ancora la bolletta di conguaglio non mi è arrivata. Forse perché sarebbe stata a credito. Reclamato presso ENI, reclamato presso AU: niente. Solo una lettera insulsa dopo un anno di attesa, che prendeva atto del mio reclamo ma non diceva neanche se era accolto o no.

        Mi sono rivolto a una associazione consumatori, che ha tentato la strada della Conciliazione. ENI ha rifiutato perché è passato troppo tempo dal reclamo!

        Adesso ho fatto un altro reclamo all’ENI con la scusa che non mi hanno ancora corrisposto la penale per ritardo nella risposta al reclamo precedente. Spero che da ENI non rispondano, così sarò autorizzato a tentare la Concilazione.

  24. Pasquale
    27 marzo 2012

    Sono anche io con Eni da settembre 2011. Anche io ancora non ho ricevuto bollette ed ho intenzione di dare battaglia.

    Domande?
    Ma li avete ricevuti poi gli indennizzi di 30 euro?

    se la fatturazione è bimestrale e per un anno non si riceve la fatturazione in teoria gli indennizzi sono 30 x 6 = 120 euro. Giusto?

    Infine un invito a combattere queste vessazioni.

    Io solleciterei l’Autority per l’Energia ad istituire una procedura di conciliazione al pari di quella prevista per la telefonia dall’Autorità per la comunicazione per risolvere queste piccole grandi prepotenze dei fornitori di energia.

    Saluti

    • paoblog
      27 marzo 2012

      Gli indennizzi non sono più previsti dallo scorso annno a quanto so. Io ho solo rivecuto 20 € per uno dei miei numerosi reclami. Altre risposte sitrovano nei vari post (e relativi commenti).

    • Fabio
      27 marzo 2012

      Confermo, 20 euro ogni volta che solleciti l’invio della bolletta (a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o fax…) e loro non ti rispondono entro 60gg.
      Io ho risolto passando ad un altro, dopo 15gg mi hanno mandato la bolletta di un anno, dopo altri 15gg la bolletta di un mese ed ora aspetto quella di una settimana col conguaglio finale per la chiusura!

    • Pino
      27 marzo 2012

      Per quello li hanno pagati, eccome!.
      In realtà avrei preferito pagare i consumi elettrici! 😦

  25. '''''''''''''''
    16 marzo 2012

    sono nella stessa situazione di molti voi e dall’ottobre del 2010 non ho ancora ricevuto bollette eni per il gas.

    ho tentato di passare, da subito, a edison ma non è stato possibile poichè ENI risponde ad Edison che ha in mano dati della mia fornitura sbagliati!!!!

    ora proverò a passare ad enel. grazie delle informazioni ricevute da tutti voi
    jole

  26. Pingback: Incredibile, Eni mi ha pagato una penale… « Paoblog

  27. Fabio
    12 febbraio 2012

    Eccomi qui a scrivere il penultimo capitolo della mia storia con Eni…
    Dopo un anno e due mesi di raccomandate e fax per la bolletta che non arrivava sono passato a Enel Gas mercato libero e MAGICAMENTE, dopo 2 settimane è arrivata la bolletta di Eni con le scuse per il ritardo!
    A quanto pare l’unica soluzione per rimediare ai nostri problemi è cambiare gestore… forse quando si accorgeranno di aver perso migliaia di clienti cambieranno modo di gestire queste cose!

    • pino
      12 febbraio 2012

      Anchio sono finalmente arrivato all’ultimo capitolo.
      Finalmente dopo 21 mesi a fine febbraio pago la bolletta della luce, chiaramente ad Enel, considerato che Eni gas&power ancora non si é fatta viva.
      Adesso resto in attesa di vedere quando ariverà il saldo dei 21 mesi di luce mai fatturati, chiaramente, dovranno ben aspettare per vederseli pagati. Tanto ritardo, tanto dilazionamento.
      Ciao a tutti.

  28. francescamungo
    30 gennaio 2012

    una mia amica ha ricevuto una bolletta da 3.700 euro …

  29. salvino
    24 gennaio 2012

    sono passato a eni gas e luce il 01/03/2011prima bolletta a giugno ma solo gas ad agosto/ottobre e dicembre solo luce e’ un mese che mando e-mail telefono e mando fax per per sapere a quanto ammontera’ la prossima bolletta ma fino ad ora tutto tace,sono andato via da enelenergia dopo che per 2 anni non ricevevo bollette e una volta data la disdetta mi sono arrivate anche tre bollette in un mese

    • Fabio
      25 gennaio 2012

      Io sono passato da Enel a Enel Mercato Libero (per l’energia) e pare funzioni tutto, le bollette sono ogni 3 mesi.
      Quindi ieri ho passato ad Enel mercato Libero anche il gas, visto che Eni non mi manda le bollette da un anno e due mesi… prima ho chiuso il RID e poi ho fatto il contratto con Enel, penseranno loro a chiudere con Eni…

  30. cipi dal cell
    23 gennaio 2012

    cacchiolina…domani sarei andata a passare a eni..meno male k esiste il web nn lo farò

  31. Massimo
    22 gennaio 2012

    ragazzi, anche io ho eni gas e luce, e dopo aver letto tutti i commenti mi ritengo fortunato visto che non ricevo bollettte “solo” da 7 mesi e non pago la luce “solo” da 1 anno circa!!!
    io non capisco come fa eni ad andare avanti con tutte queste fatture non emesse!!!!! mah!!!!

    • pino
      22 gennaio 2012

      Indovina chi sono gli azionisti di maggioranza……………………….., comunque anche dopo anni il saldo arriva, caspita se arriva…….

  32. Pino
    7 gennaio 2012

    Carissimi, io non pago la luce dal maggio 2010, ultima fattura fatta da Eni gas&power, e dopo una interminabile sequela di lettere, fax email attraverso la posta certificata ho deciso nel novembre 2011 di tornare alla vecchia Enel, sperando di poter pagare i miei consumi.
    Ormai anche il garante per l’energia non mi risponde più, inoltre oltre evitare danni, ho bloccato il rid in banca, quindi quando si decideranno nel fornirmi i dati dei miei consumi, dovranno aspettare non poco.

    • Fabio
      8 gennaio 2012

      Io vorrei fare la stessa cosa però ho paura che passando da Eni ad Enel non mi daranno la possibilità di pagare il conguaglio a rate avendo chiuso il contratto… visto che è un anno che non ricevo le bollette del gas saranno almeno mille euro…

      • Pino
        8 gennaio 2012

        Il pagamento rateale non é una cortesia che loro ti concedono, é un diritto che abbiamo.
        Quindi rescindi il contratto direttamente aprendo quello con Enel. Passeranno alcuni mesi, ma nel frattempo chiudi assolutamente il rid in banca o posta. Nel momento che poi Enel ti conferma il contratto da quel momento automaticamente passi al nuovo fornitore. Poi quando risolveranno i loro problemi ci manderanno la fattura di conguaglio (vorrei sapere quanto tempo hanno a disposizione), fattura che potremmo dilazionare per tanti bimestri quanti risultano di ritardo.

      • Fabio
        8 gennaio 2012

        Perfetto, grazie, allora faccio il contratto del gas con Enel al più presto!

    • edoardo
      11 gennaio 2012

      Mi trovo nella stessa situazione di Pino, coincide anche la data dell’ultima fattura (maggio 2010). Dopo i numerosi fax ad Eni ed allo Sportello Unico per il consumatore sono ancora in attesa di fattura. Anche a me il garante per l’energia ha risposto ed ha diffidato l’Eni ad emettere le relative fatture, ma ad una mia ulteriore richiesta per il disinteressamento da parte di Eni non ha più risposto.
      Ho bloccato il rid in banca e poi si vedrà, intanto arriviamo al compimento del secondo anno. Complimenti ENI

  33. davide
    2 gennaio 2012

    anchio aspetta le prime bollette da eni,sia per il gas che per l’elettricita’,ho fatto un contratto nuovo con eni dal’aprile 2011,chiedo ,posso tornare con enel e disdire il contratto con eni?grazie,se qualcuno puo’ darmi delle informazioni…..davide

    • paoblog
      3 gennaio 2012

      si può fare… al momento non ho il tempo di citare la risposta che ho ricevuto in merito, ma navigando nella categoria Utenze dovrebbero esserci tutte le info del caso.

      • davide
        3 gennaio 2012

        grazie,penso di chiamare enel e di lasciare fare tutto a loro,penso sia possibile disdire un contratto di 10 mesi,con nessuna bolletta con me eni ha finito,grazie ancora davide.

    • GIGI07
      16 marzo 2012

      Le mie bollette ENI GAS invece sono arrivate puntuali ma con la tariffa aumentata rispetto al contratto del maggio 2011: è una esperienza allucinante!!

      Ho fatto reclamo a ENI e all’ Autorità che è intervenuta 3 volte ma le bollette sono sempre sbagliate e con consumi presunti e conguagli a mio danno. Ho cambiato fornitore e ora ENI mi scrive minacciosa perchè paghi puntuale l’ ultima fornitura. Ma di correggere gli errori nessuna parola !!

      Telefono all’ Autorità (a cosa serve ??) e mi consiglia di pagare e di aspettare: ci sono migliaia di casi anche più vecchi del mio.

      Evviva l’ ENI, evviva l’ Italia !!

  34. Fabio
    28 dicembre 2011

    Io mi trovo nella stessa situazione con Eni… dopo 2 bollette regolari niente più, scrivo a ripetizione e mi arriva un conguaglio a dicembre 2010 con le solite scuse e la bella notizia che la fatturazione sarebbe tornata regolare… pago e più nulla di nuovo.
    Scrivo più di una volta e mi rispondono che a novembre 2011 avrebbero rimesso tutto a posto… stiamo per entrare nel 2012 e non rispondono più neanche ai miei fax.
    Ma possibile che non posso fare niente a livello legale contro questi maledetti?

  35. Pierangelo
    20 dicembre 2011

    CIAO…MI TROVO NELLA TUA STESSA SITUAZIONE E VREI BISOGNO DI QUALCHE CONSIGLIO . TI LASCIO LA MAIL (acquario300@libero.it)….se puoi contattarmi ti ringrazio…

    • anna
      8 marzo 2012

      io mi sono rivolta ad un avvocato e mi ha spiagato che non arrviano bollette perchè cosi le paghi non il prezzo del 2009 ma il prezzo rincarato corrente pensa che schifosi…finamiola propongo a chiunque si trovi nella stessa situazione di unirsi e farli neri attraverso giornali e anche striscia la notizia

      • paoblog
        9 marzo 2012

        Vedo Eni come il fumo negli occhi, tuttavia non sono certo che quanto detto dall’avvocato sia vero; ho verificato le bollette e, ad esempio, nel 2010 il prezzo fatturato era di €⁄SMC 0,31482876 e nell’ultima bolletta di febbraio 2012 è rimasto invariato.

      • Anna Maria
        25 maggio 2012

        Ciao a tutti mi trovo sulla stessa barca ed esasperata dopo otto mesi di attesa per luce e gas e di sentirmi dire che il problema e’ loro (ma se il problema e’ tuo perche’ mi devo accollare le fatture diluite nn si paga solo luce gas) e si fara’ la rateizzazione, mi sono rivolta a Striscia proponendo di andare con il Gabibbo a Piazzale Ostiense bene mi hanno risposto ringraziandomi per la fiducia ma che sono oberati dalle e -mail e che quindi prenderanno in considerazione la mia chissa’ quando

        ………come al solito la carota dove va’?????

        Che dirvi mi preparo a scrivere l’ennesime lettera ………

  36. Pingback: La benzina ad € 1,71…che fare? « Paoblog

  37. stefano
    8 dicembre 2011

    buona idea quella del boicotaggio eni – agip,comincero’ a praticarlo anch’io e passero’ parola! bravi!

  38. stefano
    3 dicembre 2011

    anch’io purtroppo ho aderito a eni gas luce ma di bollette neanche l’ombra,ho chiamato il servizio clienti e mi hanno assicurato che se sarebbe arrivata una bolletta consistente me l’avrebbero dilazionata senza interessi.sto meditando di consultare un’avvocato per provare a risolvere la faccenda,ho giurato di non ascoltare piu’ questi incopetenti.ci siamo cancellati dall’elenco telefonico ma questi infami ti scovano lo stesso!se qualcuno mi puo’ consigliare me lo faccia sapere.grazie.

    • paoblog
      4 dicembre 2011

      Parlare con il Servizio Clienti è quasi inutile.

      1) Scrivere una raccomandata con ricevuta di ritorno ed anticipare il tutto via fax.

      2) Scrivere una mail (completa di copia della raccomandata e tutti i riferimenti dell’utenza) allo Sportello per l’energia.

      3) Eventualmente chiedere una consulenza (gratuita) ad un avvocato: Guarda QUI.

  39. Pingback: Finalmente una bolletta Eni Gas “fatta come si deve” « Paoblog

  40. Luca Tarocco
    27 ottobre 2011

    Purtroppo ci sono cascato anch’io. Da aprile 2010 non ricevo fatturazione dell’energia elettrica, con il gas tutto ok, e, nonostante io comunichi ogni bimestre la lettura, solleciti al numero verde, mail ecc. non sono ancora riuscito a venirne fuori. Adesso cambio gestore, tornerò ad ENEL, magari più caro,ma sicuramente più serio. Non usero più neanche carburanti ENI.

    • paoblog
      27 ottobre 2011

      La via del boicottaggio, seppur a livello personale è un mio pallino; ho già fatto due conti basandomi sulla mia lotta contro Vodafone per la loro scorrettezza, tuttavia il tutto lo si può applicare anche per Eni.

      Per quel che mi riguarda, ipotizzando che mi rivolgessi solo ai distributori Eni per fare il pieno, si tratta di circa 2000 € all’anno, se non di più. Aggiungiamo circa 1500 € di gas e siamo a 3500 €/anno. Ipotizziamo ora almeno 10.000 clienti scontenti (ma ritengo siano molti di più) e si arriva ad un totale di € 35.000.000.

  41. giuseppe
    24 ottobre 2011

    Ma perchè non cambiate il fornitore? Cosa vi lega ad ENI SpA?

    • paoblog
      24 ottobre 2011

      Per quelche mi riguara sono legato ad Eni da un’interminalbile serie di contestazioni legate alle bollette non emesse, prima, ed alla sovrafatturazione dopo. Prima di mollarli vorrei riuscire a portarmi in pari con fatturazioni e pagamenti per evitare quelle situazioni in cui sei il cane di due padroni e le prendi da tutti e due…

      In seconda battuta visto l’errore commesso nello scegliere Eni quale nuovo gestore non vorrei cadere dalla padella nella brace… per cui sto valutando numerose alternative, informandomi su altri Blog e Forum e la scelta si fa complicata. Non trovo un fornitore che sia esente da pesanti critiche a livello commerciale.

      Per assurdo, Eni resta il migliore come prezzo, ma a questo punto è necessario fare valutazioni non solo economiche….

      In sintesi, il mercato libero è una fregatura in quanto i consumatori non sono realmente tutelati e vi sono troppe aziende approssimate sul mercato e quando te ne accorgi è troppo tardi…

      • anna
        3 marzo 2012

        parole sante sono due anni che mia madre non riceveva fatture ora è morta e io ho scoperto che è con eni ma che non esistono fatture che mi dici?

      • Fabio
        6 marzo 2012

        Ciao, anche io speravo di poter risolvere tutto prima di cambiare operatore, ma visto che dopo 4 anni ancora non vedevo la luce (anzi, il gas…:)), sono passato ad Edison per il gas (e ho già ricevuto la prima bolletta esattamente dopo 3 mesi dall’attivazione, come previsto dal contratto) e ad Enel per la luce (qui ci sono stati più problemi di attivazione, ma in ogni caso ora sembra che funzioni tutto e aspetto la prima bolletta ad Aprile).

        Lo sportello del Consumatore, con me, è stato molto meno magnanimo e non mi ha concesso nessun rimborso per il ritardo della fatturazione (che è stato, a turno, prima per la luce poi per il gas).

        Ora attendo le bollette di conguaglio. Dopodichè mi rechererò all’Eni energy store per la rateizzazione (da ottobre 2010 a dicembre 2011, quando sono passato al nuovo fornitore). Quindi 6 o 7 rate…

        Sono stato felice quando ho ricevuto la bolletta del gas di Edison. Tutto merito di anni passati dietro all’incompetenza di Eni, di chi lo gestisce e di chi ci lavora.

        Ciao

      • Graziano
        27 novembre 2012

        Per quel che può valere una singola esperienza, io sono passato a Edison e mi sono trovato bene: nessun problema, fatturazione puntuale e corretta, spendo un 10% in meno sulla luce e il 99% in meno sul gas (contratto a consumo puro: pago solo i mc e nessuna spesa fissa).

        L’unico avviso che mi sento di dare è di fare molta attenzione ai consumi indicativi che ti chiedono di indicare quando chiedi l’allacciamento: perché se dimentichi di fare l’autolettura, è su quei consumi che calcolano la prossima bolletta.

      • paoblog
        27 novembre 2012

        Grazie, un commento interessante…

    • claudio
      28 marzo 2013

      il prezzo…..ENI ha decisamente il prezzo più basso degli altri gestori

  42. Pingback: Eni gas, sempre peggio…. « Paoblog

  43. Pingback: Multa salata per Eni, che peraltro continua a non “capire”… « Paoblog

  44. Pingback: Fatture Eni, anche se “arrivano” non le puoi vedere… « Paoblog

  45. Pingback: Se Eni non ti manda le bollette, sappi che… « Paoblog

  46. Pingback: Scegli Eni luce e gas? Anche no… « Paoblog

  47. Poppea
    21 giugno 2011

    Una mia amica si è messa con Eni gas e Infostrada… di Infostrada si è già pentita 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: