Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La sosta è vietata, ma implicitamente autorizzata dal Comune. Perchè?

Delle auto in sosta vietata, che siano in doppia fila o meno, ne parlo spesso, così come mi lamento della cecità dei vigili, tuttavia vi sono delle situazioni in cui questa cecità raggiunge livelli insopportabili.

Oggi parlerò dal punto di vista del pedone e mi riferisco nello specifico ad una via di Milano ovvero Via Meli, una via alquanto stretta che è senza marciapiedi, ragion per cui sui due lati c’è un percorso riservato ai pedoni, delimitato dalla striscia bianca e con simboli disegnati sull’asfalto; ovviamente la sosta è vietata su entrambi i lati ed infatti, come potete vedere una foto che rappresenta la via in questione…

… sul lato sinistro (destro per chi guarda la foto) le auto parcheggiano senza problemi. Tutte le auto che vedete sono in sosta vietata.

(Resta il fatto che spesso si trovano auto parcheggiate anche dall’altro lato… e pedoni a parte, mi chiedo sempre come potrebbe passare un camion dei pompieri … )

Con questo ingombro da un lato, le auto che sopraggiungono fanno il pelo ai pedoni, soprattutto se si tratta di grossi suv e vi lascio immaginare cosa succede quando arrivano i furgoni (spesso a velocità troppo alta) o qualche camion.

Il rischio per i pedoni è molto alto, io stesso pur ponendo molta attenzione, ho subìto sfioramenti nell’ordine di qualche centimetro.

C’è però da considerare che questa via permette di arrivare in Via Padova tagliando un bel pezzo di strada, per cui vi transitano molti anziani, le donne con le borse della spesa (soprattutto quando vanno al mercato) e mamme con bambini. Soggetti deboli che dovrebbero godere di un’occhio di riguardo ed invece…

Mi piacerebbe sapere la ragione per cui a queste auto è permessa la sosta nonostante vi sia un divieto che, in questo caso, è ancor più importante, in quanto la sosta crea una potenziale situazione di pericolo per i pedoni ovvero per i cittadini.

Mi piacerebbe scrivere al Comune, ma ormai ho perso la speranza di ricevere risposte sensate, per cui lascio perdere, però il quesito resta.

Qui in ogni caso non si tratta di una situazione creata dal singolo vigile fannullone (nel caso) o da mancanza di organici, perchè è una situazione sotto gli occhi di tutti, inclusi i vigili che passano sistematicamente da queste parti, basti pensare al vigile di quartiere che nel suo giro passa sempre da via Ponte Nuovo -Via Arici.

Comunque sia, come pedone ho il diritto di camminare senza correre il rischio di essere steso, come cirttadino ho il diritto che il Comune faccia rispettare i divieti che loro stessi pongono ed infine come automobilista ho il diritto di pretendere che ognuno di noi sia uguale davanti alla legge.

Non vedo perchè alcuni debbano essere multati, anche ingiustamente, ed  altri godere di un’impunità a lungo termine.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: