Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Parcheggio selvaggio (con la benedizione dei vigili): alla fine si esagera.

Incivili - segnaleGiorni fa mi lamentavo delle auto parcheggiate, giorno e notte, sulla carreggiata, in via Novara, e nello specifico sulla corsia destinata ai mezzi pubblici; il tutto sotto l’occhio dei vigili che non vedono.

(E parafrasando quello che scrive Minerbi su Topgear dopo la polemica con i ciclisti: se sei un vigile coscienzoso, che fa il suo dovere con professionalità, QUI non si parla di te.)

Lo scorso anno segnalavo il problema delle auto in divieto di sosta in via Meli che costringono i pedoni a camminare in mezzo alla strada, con ovvii pericoli, grazie anche al fatto che gli automobilisti in transito non si pongono il problema di limitare la velocità.

La scorsa settimana stavo transitando nella via, con ovviamente tutto il lato sinistro (per chi guida) della strada occupato dalle auto in sosta e di conseguenza, complice la via piuttosto stretta, lo spazio per le auto di passaggio era quello che era, come si può vedere…

Se non fosse che arriva un grosso monovovolume (quelli da 7 posti, per capirci) che si sposta sempre più a destra, sino ad arrivare con la gomma sulla striscia che delimita la zona per i pedoni; solo che lo specchietto laterale invadeva pericolosamente il mio spazio vitale ed infatti avendo notato la manovra mi sono spostato verso il muro e venivo solo sfiorato dalla vettura.

E se non mi fossi accorto, se fossi stato una mamma con bambino per mano oppure un’anziana con borsa della spesa?

C’è da dire che, mentre inveivo contro l’imbecille, mi rendevo conto che il graduale spostamento verso destra era stato causato dal fatto che stesse guardando il display del telefonino e non la strada.

L’altro giorno sono ripassato per la medesima strada ed ho notato che il primo automobilista della fila, praticamente a pochi metri da Via Padova, aveva una multa. Bene. Vuol dire che un vigile è passato ed ha fatto il suo dovere e che, soprattutto, ha percepito il problema.

Però che senso ha fare la multa solo al primo ed ignorare le altre 40 automobili in sosta?

Se come pedone ho il diritto di camminare senza correre il rischio di essere steso, come cittadino ho il diritto che il Comune faccia rispettare i divieti che loro stessi pongono ed infine come automobilista ho il diritto di pretendere che ognuno di noi sia uguale davanti alla legge.

Oggi l’ennesimo passagio ed ecco che le auto erano in sosta su entrambi i lati e per di più proprio sotto al cartello di sosta vietata.

Dobbiamo sperare che un incolpevole pedone sia investito prima che la Polizia Locale si dia una mossa?

E poi leggi dell’automobilista che parcheggia sotto casa l’auto con il finestrino aperto, e si ritrova un verbale sotto il tergicristallo.

Perchè parcheggiare con il finestrino aperto è vietato.

Sostare sulla carreggiata, invece?  No….?

3 commenti su “Parcheggio selvaggio (con la benedizione dei vigili): alla fine si esagera.

  1. Pingback: I vigili non vigilano, spesso, ma sono anche gestiti male… « Paoblog

  2. Pingback: Ho scritto allo Sportello reclami del Comune e… | Paoblog

  3. Pingback: Lasci l’auto con il finestrino abbassato? Occhio alla multa! | Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: