Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se Eni non ti manda la bolletta (di conguaglio) non aspettare…

Autore: Pietro Vanessi  unavignettadipv.it

Autore: Pietro Vanessi
unavignettadipv.it

Quasi ogni giorno il post più letto è quello su Eni e la mancata fatturazione, per cui parto con una premessa dedicata ai nuovi arrivi, e mi scuseranno i  lettori abituali del Blog che ben conoscono la mia battaglia con Eni per il mancato invio delle bollette e per i vari problemi ad esse collegati, dalla rateizzazione alla sovrafatturazione così come alla sottofatturazione ed all’inutilità dell’autolettura.

Ma sanno anche che lo scorso anno sia io che i miei genitori, aderendo al Gruppo Acquisto Energia di Altroconsumo siamo riusciti ad andarcene, trovando fornitori (Trenta per la luce ed Alma per il Gas) che ci hanno riconciliato con il mondo dell’energia, con bollette puntuali ed una trasparenza generale  che dimostra come sia possibile operare sul mercato senza creare disagi di ogni tipo al consumatore che, in ogni caso, merita anche il rispetto dovuto ad un cliente pagante o che, perlomeno vorrebbe pagare, ma non ci riesce.

Detto in due parole, abbiamo trovato delle aziende che lavorano con serietà.

Finito quello che sembra uno spot promozionale, ma non lo è, torno mio malgrado su Eni.

Se la mia uscita è stata indolore (importo del conguaglio a parte, ma si sa, se non fatturi correttamente, prima o poi arriva la mazzata…) non è stato così per i miei genitori che hanno ricevuto la bolletta di conguaglio del gas, ma non quella dell’elettricità.

La bolletta di conguaglio deve essere inviata entro 6 settimane dalla chiusura del contratto, ragion per cui dato che di settimane ne erano passate una decina è cominciata l’ennesima battaglia, perchè di questo si tratta quando dall’altra parte aggiungono all’inefficienza abituale anche l’inosservanza di leggi e regolamenti.

E ben sappiamo che le multe, non li convincono a tornare sulla retta via che, peraltro, non hanno mai percorso…

Dopo una prima segnalazione allo Sportello del Consumatore, mi hanno informato che prima di inviare a loro un reclamo è necessario inviarlo al gestore e, se la risposta non arriva e/o non è soddisfacente, allora si può provedere alla segnalazione, che infatti ho inviato nei giorni scorsi.

Per prima cosa, mai telefonare e scrivere sempre, per cui inviategli una raccomandata R.R. con la quale gli intimate di provvedere, aspettate  la risposta, e poi inviate il reclamo allo Sportello dell’Energia.

Copia raccomandata Eni

Quindi se il vecchio gestore non vi invia entro 6 settimane la fattura di conguaglio, non aspettate oltre.

Si consiglia di inviare on-line la richiesta corredata dei documenti cliccando l’indirizzo reclami.sportello@acquirenteunico.it  indicato nel modulo e di utilizzare sempre e solo un canale di invio tra quelli di seguito indicati (o e-mail o fax o posta).

La modulistica necessaria la trovate QUI e ricordate che più documentazione allegate e meglio gestiranno il vs. reclamo.

Ed oggi ho ricevuto dallo Sportello  la risposta che trovate in calce. E vediamo che farà Eni…

P-14-0044617_Pagina_127 agosto 2014: Eni ha risposto allo Sportello in maniera insoddisfacente. E saranno perciò oggetto di segnalazione all’Autorità.

Screenshot 2014-08-27 08.32.18

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: