Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Spendiamo 120 milioni all’anno in ricambi contraffatti. Che affarone!

A parte quelli che pagheranno il giusto per acquistare in fiducia un pezzo contraffatto, quanti saranno quelli che comprano consapevolmente un ricambio a basso prezzo?

Tempo fa parlando delle lampadine Bosch Daytime a 21 € (ma tre anni fa ne costavano 31) e che mi hanno risolto il problema della bruciatura ogni 3 mesi, il meccanico mi diceva che molti comprano lampadine a 3 € al supermercato che poi bruciano rapidamente, chiamalo affare, se ti va… 😉

Ipotizzando una lampadina al mese, fanno 36 € all’anno… io ne ho spese 21 e non la cambio più per quasi 3 anni…

di Maurizio Caprino

Se siete di quelli che comprano i ricambi badando solo al prezzo o confidano esclusivamente nell’onestà del proprio meccanico, aprite gli occhi: in Italia, il giro d’affari dei pezzi contraffatti (e quindi potenzialmente pericolosi) si aggira sui 120 milioni di euro all’anno, secondo la stima di Econometrica (Scarica Contraffatti giro d’affari Econometrica).

Vi pare una cifra incredibile?

Giusto stamattina è arrivata una notizia che dà l’idea di come ci si arriva. La Guardia di finanza ha fermato sulla superstrada Adriatica a sud di Bari (arteria nevralgica per i collegamenti con Balcani e Turchia) un camion carico di batterie “fasulle” (Scarica Batterie senza marchio Mola di Bari). Erano dirette a un’azienda romana.

I rischi per gli acquirenti sarebbero stati potenzialmente molti.

Dalla semplice insufficienza di durata e potenza alla possibilità di incendio in caso d’incidente. Fino alla possibilità di smaltire le batterie esauste abbandonandole a inquinare l’ambiente (visto che non avevano etichette e quindi non erano tracciabili).

Ricordo infine che la contraffazione dei ricambi non va intesa nel senso “francese” (Oltralpe si considera contraffatto anche un pezzo di carrozzeria copiato, che non ha alcune pericolosità), ma come sinonimo di scarsa qualità che può compromettere la sicurezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: