Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La tua auto ha il Bluetooth di serie? Se si, poi lo usi?

Ieri ho inviato agli Amici questa comunicazione di servizio:

“Ho sempre detto che se mi chiamate al telefono quando sono in auto, io non rispondo e vi richiamo appena possibile.

Resta il mio atteggiamento prudenziale al volante, tuttavia da oggi se mi chiamate, vi rispondo, perchè la Toyota Yaris HSD MY2012, anche sul modello base, offre di serie il Bluetooth con comandi al volante.

Da parte mia ho fatto i complimenti a Toyota per questa decisione che va tutta a favore della sicurezza in auto.”

Toyota ha gradito...

Toyota ha gradito…

“Nonostante non abbia uno smartphone, sabato scorso con pochi passaggi sono riuscito a connettere il mio “vecchio” Nokia  … l’ho poi provato e funziona benissimo!

(Agg. 2016: ho comprato uno smartphone e la comodità resta la stessa)”

a6af15e8-c505-4155-ae74-b0a0a8121663(Foto tratta dal sito Toyota, riferita al modello MY2014)

Mi ha poi scritto Miro da Verona:

“L’ultima auto che mi passarono in azienda prima che cambiassi lavoro, aveva il bluetooth e da allora lo considero fra gli accessori imperdibili.

Credo che una buona fetta delle auto in circolazione ne sia dotata, ma i proprietari preferiscono rischiare la propria vita e quella altrui tenendo il cellulare in mano…”

Io sono dell’idea che se uno ha la consapevolezza di essere un “telefonista” abituale, poco importa che abbia il bluetooth oppure un banale auricolare, visto che potrebbe benissimo fare in modo di circolare con la massima sicurezza per lui e per gli altri che lo incrociano…

Ops, ho detto “gli altri”? Ma che ci frega degli “altri”?

A differenza di Miro, però, non sono convinto che siano molte le auto ad averlo di serie, tanto più nella fascia media.

Di sicuro però un auricolare è alla portata di tutti…

Resta il fatto che vedere questi personaggi su auto da 60.000 € ed oltre che si contorcono al volante per tenere il telefono attaccato all’orecchio, mi fanno pena…

Un pensiero in linea con Miro che infatti precisa:

“È quello che volevo dire. Quello col telefono in mano che guida una Fiat 127 sta comunque infrangendo la legge, ma mi fa molta più rabbia quello col Range Rover che non può perdere 5 minuti per mettersi in condizione di usare ciò che ha pagato.”

Facendo riferimento a quanto sopra, cade a fagiolo il post dedicato a suo tempo al personaggio che girava con una Mercedes SLS 6.3 AMG da 193.000 € …

E quando gli ho detto che avrei fatto un mini sondaggio in merito fra gli Amici, ha aggiunto che:

“Vediamo se qualcuno ha il coraggio di ammettere che ce l’ha, ma non lo usa…”

C’è da dire che fra gli Amici c’è chi a suo tempo ammetteva di non allacciare le cinture in città, ma a furia di insistere ora le allaccia e le fa allacciare… come sempre sono la goccia che scava la roccia (o frantuma le scatole 😀 )

Il mini sondaggio fra gli amici è stato lanciato e sono arrivate le prime risposte:

Walter “Rin”: Fiat Multipla e Fiat Panda – senza Bluetooth

Chiara: Peugeot 208:  Blue… che? Mi va bene che ha la radio…

Francesco: Citroen C2 – senza Bluetooth

Ele la Silente: Ford Fiesta Titanium (2011) – Bluetooth di serie.

Poppea: Fiat Panda – Non credo che la mia ce l’abbia, anzi penso proprio di no, non ho mai appurato perché non me ne può fregare di meno, se fosse x me non dovrebbe nemmeno avere gli alzacristalli elettrici

Luisa “Rimba”: Mini Countryman  – è dotata di Bluetooth di serie e devo dire che è stra-comodo.

Madamin: Io non ho il Bluetooth, ma se devo rispondere o telefonare, in ogni caso ho l’auricolare, molto comodo .

Ida: la mia auto (Dacia Duster del 2012) quando l’ho presa non aveva niente di niente!!!  ho dovuto comprare anche il navigatore. Ora lo stesso modello ha molto di serie, ma non credo abbia il bluetooth…devo informarmi

Paoblog: La Smart (del 2007) non ha il Bluetooth che mi pare fosse offerto come optional, devo controllare sul catalogo dell’epoca…

Ele di Siena: Ford Fiesta del 2006 non lo ha di serie. Non l’ho comprato perchè in auto ci sto pochissimo. Ho un auricolare che uso quando proprio non posso fare a meno di chiamare mentre guido ma preferisco non usare il telefono mentre sono in auto, anche perchè comunque o auricolare o bluetooth che sia, l’attenzione che metti nell’ascoltare e parlare ti distoglie sicuramente dalla guida.

Morbida Dolcezza: Ormai tutte le macchine che stanno immettendo sul mercato ce l’hanno. Sarebbe stato quanto mai anacronistico se non avesse avuto il bluetooth.  Comunque sulla Land Rover non ce l’ho, ma su quella nuova che sta arrivando sì.

Dopo il commento di Morbida Dolcezza ho fatto un veloce controllo sui listini disponibili sul web ed ho notato che, per quanto riguarda auto nella fascia di prezzo della Yaris, forse la metà ha il BT di serie….

Per cui così come è vero che molte non ce l’hanno di serie, è altresì vero che molte altre si ed allora come diceva Miro ci troviamo alle prese con una massa di automobilisti che potrebbe guidare in sicurezza, pur usando il cellulare ed invece non lo fa…  

Annunci

14 commenti su “La tua auto ha il Bluetooth di serie? Se si, poi lo usi?

  1. IlPrincipeBrutto
    24 marzo 2015

    Ciao Paolo,
    .
    non sono convinto che tu possa definire ‘massima sicurezza’ una telefonata fatta col Bluetooth. Certo, avere le mani sul volante e’ essenziale, ma il problema principale resta: una telefonata ti distrae, e toglie concentrazione a quella che dovrebbe essere l’attivita’ principale, cioe’ guidare.
    .
    Sugli autobus di una volta campeggiava un cartello molto esplicito: vietato parlare al conducente. E penso ci fosse una ragione molto precisa; gia’ allora, ben prima che arrivassero i telefonini, ci si era resi conto che guidare e mantenere una conversazione allo stesso tempo non e’ facile, e la seconda va a detrimento del primo. La distrazione principale e’ il parlare con qualcuno; impugnare il telefono e’ una distrazione aggiuntiva, ma non la piu’ importante.
    .
    In certe situazioni a bassa stimolazione, tipo in autostrada con traffico scarso, si puo’ riuscire a fare entrambe le cose anche piuttosto agevolmente. In un ambiente saturo di segnali e stimoli, come il traffico urbano, non e’ la stessa cosa.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.
    .

  2. paoblog
    24 marzo 2015

    giusta osservazione … rileggendomi capisco di aver lasciato lo spazio per la tua osservazione 😉 ovvero di non aver messo una postilla ovvero la massima sicurezza (rispetto al comportamento abituale) è riferita a quelli che tengono il cellulare in mano, dopo di che resta valido il mio solito modo di agire: evitare di usare il cellulare in auto.

    Per cui se qualcuno mi chiama, rispondo, ma non è detto che vada avanti a fare conversazione 🙂

    Va da sè che come ha detto Ele di Siena la massima sicurezza sarebbe non usare il cellulare, ma dato che non possiamo nasconderci dietro ad un’Utopia, visto che tanti, troppi, telefonano abitualmente a quel punto telefonare con il BT si trasforma nella scelta di massima sicurezza.

  3. Morbida Dolcezza
    24 marzo 2015

    Comunque adesso non esageriamo.

    Allora anche fumare distrae, anche ascoltare la radio distrae, anche pensare distrae. Dovremmo staccare il cervello da tutto e concentrarci solo sulla guida.

    Ecco, forse solo così la sicurezza potrebbe essere totale

    • Paoblog
      24 marzo 2015

      non ci si può isolare ma resta valido il pensiero di Stohr:

      “… guidare bene richiede intelligenza. Servono infatti capacità mentali e manuali, sensoriali, percettive, coordinamento oculomotorio, capacità di previsione e di lettura visiva del movimento, capacità di decodifica della segnaletica e di immersione nel flusso del traffico.

      Ecco perchè non si accetta volentieri di guidare male, perchè per guidare servono molte intelligenze.”

    • IlPrincipeBrutto
      24 marzo 2015

      >> anche pensare distrae.
      .
      Certamente. Penso sia capitato a tutti di trovarsi ad un certo punto lungo un viaggio, e non avere alcuna memoria del tragitto appena fatto per arrivarci. Il fatto che nella maggior parte dei casi non succeda nulla non vuol dire che e’ un comportamento consigliabile.
      .
      >> Dovremmo staccare il cervello da tutto e concentrarci solo sulla guida.
      .
      Direi che sarebbe senz’altro consigliabile.
      .
      sicuri si diventa, Ride Safe

  4. Paoblog
    24 marzo 2015

    Aggiungo poi quanto scritto da Caprino, che a sua volta ha citato Stohr – vedi: https://paoblog.net/2014/02/03/4ruote-velocita/

  5. Morbida Dolcezza
    24 marzo 2015

    Io credo che l’importante sia non staccare gli occhi dalla strada.

    Parlare mentre si guida non mi sembra particolarmente imprudente.

    E’ un po’ come parlare con chi ti siede accanto…. Non mi sembra così pericoloso

    • IlPrincipeBrutto
      24 marzo 2015

      >> E’ un po’ come parlare con chi ti siede accanto…. Non mi sembra così pericoloso
      .
      Parlare richiede concentrazione, e quella che va nel discorso viene tolta alla guida. Man mano che cresce il coinvolgimento nella conversazione, diminuisce l’attenzione alla guida.
      .
      Nel caso estremo, durante una conversazione molto accesa la guida puo’ diventare erratica e pericolosa, senza che il conducente se ne renda conto.
      .
      Il diverso impatto sulla guida tra una conversazione normale e un litigio e’ solo questione di grado, ma non di sostanza.
      .
      sicuri si diventa, Ride Safe.

      • miro
        25 marzo 2015

        Sicuri in auto non lo si è mai, cerchiamo di aumentare quanto possibile il grado di sicurezza.

        E’ ovvio che una totale concentrazione sulla guida sarebbe auspicabile ma non siamo ancora a questo livello, o meglio, non è il risultato che possiamo conseguire ora.

        Io abito a Villafranca di Verona e a volte, quando devo immettermi in una rotatoria provo a contare i conducenti che mi sfilano davanti col cellulare in mano e sono quasi la metà. Avrei voglia di comprare uno spazio pubblicitario solo per scriverci sopra che guidare senza telefonino sull’orecchio non è reato.

  6. paoblog
    24 marzo 2015

    visto che si parla di litigi in auto, un vecchio post che calza a pennello: https://paoblog.net/2011/10/12/sicurezza-stradale-54/

  7. Madamin
    24 marzo 2015

    Ciao Paolo, concordo con il principebrutto ma sono anche d’accordo con te.

    La mia auto (Renault Clio 2011) non ha il BT ma, usando l’auricolare, se necessario, mi sento abbastanza sicura (quanto meno non sono fuori legge).

    In ogni caso, la telefonata distrae, è verissimo, perciò usare con parsimonia!

  8. dolcemigrare
    20 maggio 2017

    Chi mi fa suonare il telefono mentre sono in macchina si arrangia… lo metto in silenzioso! Peraltro non solo non ho il bluetooth ma nemmeno la radio…

    • paoblog
      22 maggio 2017

      E’ anche vero che il mio “con il BT rispondo” è giustificato dal fatto che i miei amici ben sanno la mia idiosincrasia per il telefono in genere, tanto più in auto, per cui ricevo forse 5 telefonate all’anno mentre sono in auto, un paio delle quali di persone che hanno sbagliato numero 😀

      E le rarissime telefonate in uscita, vengono fatte al semaforo rosso, contando sul fatto che io e Rok abbiamo conversazioni con una durata media di 45″ (verificato) e, in seconda battuta, qualcuna la fa direttamente Rok “a mio nome” ed io, semplicemente, ascolto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: