Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Una riflessione aggiuntiva sull’ubriaco contromano a Napoli

pensieri paroleTempo fa Maurizio Caprino scrisse sul suo Blog di un incidente ad alto tasso emotivo, se ben ricordo si trattava di un neonato ucciso dall’airbag che non era stato disattivato, precisando il fatto che lo avrebbe analizzato con la testa, in quanto i ragionamenti fatti di pancia, non portano da nessuna parte.

Le immagini delle telecamere sul tracciato e le riprese degli automobilisti di passaggio non lasciano dubbi sulla responsabilità del conducente ubriaco che ha percorso contromano un tratto della tangenziale uccidendo un uomo la cui sola colpa era quella di andare al lavoro.

Essere ubriaco è un’aggravante, ovviamente, ma talvolta ho letto di conducenti alterati dall’alcol o droghe e pertanto che non erano in grado di capire quello che stavano facendo.

Basandomi su quelle occasioni in cui, quando ero più giovane, mi è capitato di eccedere, ho ben presente che non diventi ubriaco dopo un bicchiere ovvero il tempo per decidere di smettere di bere o, meglio ancora, di non metterti alla guida ce l’hai.

E quindi l’omicidio è ben più che colposo…

L’assurdità della dinamica conferma che di lucidità non c’era traccia, visto che non si è trattato di un’automobilista che ha imboccato contromano la strada, cosa questa che accade fin troppo spesso (337 gli episodi di questo tipo rilevati lo scorso anno dall’Asaps), ma di uno che la percorreva nel senso corretto, salvo fare un’inversione di marcia.

Leggo la dichiarazione di un testimone: Stavo viaggiando in direzione di Pozzuoli per questioni di lavoro alle 4 e 30, tangenziale vuota a quell’ora …c’era l’avviso di un incidente sul tratto Fuorigrotta-Agnano. Ho ridotto la velocità, viaggiando sotto gli 80 consentiti.

Nelle immagini delle telecamere ho notato come l’ubriaco andasse contromano tenendo la destra…

img1024-700_dettaglio2_contromano-trangenziale-Napoli

Per cui quando insieme alla Signora K abbiamo visto le immagini ci siamo chiesti se, visto che la tangenziale era deserta, non è che il guidatore della Panda procedesse sulla terza corsia?

Ipotesi questa che sembra supportata dalle immagini del frontale che vede la Panda a cavallo fra la 2a e la 3a corsia.

2-incidente-tangenziale-napoli

fonte: napoli.fanpage.it

Cambia poco, nella sostanza, dato che in ogni caso la tangenziale avrebbe potuto essere trafficata e quell’auto non avrebbe dovuto essere lì; sarà la Polizia Stradale a chiarire la dinamica, (anche se difficilmente i giornali ne scriveranno) sfruttando anche le immagini che in televisione non sono state trasmesse, tuttavia nel caso la mia ipotesi fosse corretta sarebbe spontaneo pensare che se la Panda fosse stata nella 1a corsia, avrebbe avuto possibilità di evitare lo scontro, sfruttando anche la corsia di emergenza.

In ogni caso ho visto altre immagini riprese dalla telecamere di sorveglianza ed in una sequenza che precede l’incidente si vede la Clio che procede sempre sulla sua destra ovvero in 3a corsia mentre sopraggiunge un furgone che dapprima è nella 1a corsia, per poi allargare la traiettoria, portandosi nella seconda.

Fonte: Youtube

Fonte: Youtube

Strada deserta e quello si sposta nella corsia centrale? 😦

Come sempre quando accadono fatti tragici con grande impatto mediatico, certi giornalisti perdono di vista la realtà dei fatti seguendo la moda delle polemiche a tutti i costi.

Ed ecco che in un TG il conduttore ha avanzato dubbi sul comportamento della Polizia Stradale che nella nottata era impegnata con tutte la pattuglie disponibili per la prevenzione delle stragi del sabato sera.

Ho sentito nei TG che il conducente ha percorso contromano 5 km; ipotizzando una velocità di 60 kmh (cosa di cui dubito), equivale ad una presenza sulla strada pari a 5 minuti e per quanto rapido possa essere l’intervento, dubito che 5 minuti siano sufficienti per intercettare un’auto, tanto più considerando che si tratta di una tangenziale con punti di entrata precisi e le Volanti a quanto so non hanno le ali per scavalcare il guardrail.

In ogni caso la Stradale l’altra sera ha controllato oltre 80 veicoli, e contestato 23 verbali per infrazioni al codice della strada di cui 8 per la guida sotto l’effetto di alcool, 2 per la guida sotto l’effetto di cannabis e cocaina. Complessivamente sono state denunciate cinque persone.

 

 

2 commenti su “Una riflessione aggiuntiva sull’ubriaco contromano a Napoli

  1. £@
    17 settembre 2015

    Va bene tutto, ma non è possibile a priori escludere che la panda non fosse in vicinanza di un sorpasso (che lo stava per compiere, lo stava compiendo, lo aveva appena concluso) Pertanto il semplice fatto di trovarsi lì sulla 1a corsia non vuol dire nulla, almeno secondo me.

    • paoblog
      17 settembre 2015

      tutto è possibile, tuttavia in tutte le immagini mostrate dalle telecamere si vedeva chiaramente come il traffico fosse scarsissimo.

      In ogni caso io per primo ho parlato di ipotesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: