Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

In Tanzania la casa ecologica contro la violenza sulle donne

L’associazione non governativa KWIECO  ha collaborato con lo studio di architettura Hollmén Reuter Sandman Architects per costruire un centro di accoglienza per le donne che hanno subito violenze domestiche.

La regione del Kilimanjaro è tristemente famosa per i casi di violenza sulle donne che non sono sufficientemente tutelate dalla legge e non hanno gli strumenti culturali e giuridici per ribellarsi e cambiare la propria vita.

L’ONG africana per l’uguaglianza di genere ha ottenuto dei finanziamenti dal governo finlandese e ha collaborato con l’organizzazione Ukumbi per dar vita all’ambizioso progetto di un centro di accoglienza sostenibile che permetta alle donne di vivere e studiare insieme ai propri bambini.

IIl progetto si compone di due fasi, la prima da poco ultimata per costruire una casa ecologica alle donne della Tanzania, la seconda per la scuola adiacente ancora in cerca di finanziamenti.

La struttura si snoda attorno a tre cortili esterni, che favoriscono la ventilazione e l’illuminazione naturale degli ambienti.

continua la lettura QUI: Tanzania: la casa ecologica contro la violenza sulle donne

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 settembre 2015 da in Bioarchitettura, Leggo & Pubblico, Persone & Società con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: