Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Meglio una gomma da masticare fatta con il petrolio oppure una naturale?

pensieri paroleAlcuni giorni fa a Passaggio a Nord Ovest abbiamo visto un servizio (clicca qui – dal minuto 26′ 50″) sulla gomma da masticare (tu chiamala chewing gum, se ti va).

Nel lancio del servizio, Alberto Angela ha ribadito il fatto che le gomme gettate per terra causano un danno economico ingente per la rimozione e che basterebbe un pò di educazione ed evitare di gettarle sul marciapiede.

Sante parole che ovviamente gli italioti non recepiranno, ma in altri paesi si, come a Ginevra dove si viene multati oppure a Singapore dove l’importazione di gomme da masticare è proibita per legge.

Nel servizio, però non si parla di maleducazione, ma dei raccoglitori di cicle, una sostanza gommosa bianca che serve per produrre la gomma da masticare biologica.

Screenshot 2016-03-23 08.58.52

Ho quindi detto alla Signora K, consumatrice di gomme da masticare, che sarebbe stato meglio una gomma biologica, piuttosto di quelle prodotte con derivati del petrolio, al che mi è caduta dalle nuvole.

Io sono certo di averle fatto leggere il post Il lato oscuro delle gomme da masticare in un documentario , ma lei non se ne ricordava, ma poco importa.

Il succo del post citato è questo: “…le gomme da masticare sono fatte di vera e propria “plastica”. La materia prima è un polimero derivato dal petrolio, e ciò che le rende elastiche è il polisobutene, un lubrificante dannoso per l’ambiente non biodegradabile e altamente inquinante.”

Per quanto riguarda Chizca, gli ingredienti sono questi: succo di canna da zucchero evaporato in polvere* 37%, gomma base* 35%, glucosio* 24%, sciroppo di agave* 3%, aroma di menta*. * Da agricoltura biologica  

Degno di nota anche il fatto che queste gomme biologiche che sono anche biodegradabili, per cui come spiegano nel sito Chicza.it:

Screenshot 2016-03-23 09.47.05

Per sapere dove acquistare Chicza, clicca QUI

Aggiornamento del 29 marzo 2016

Sabato scorso siamo andati da Naturasì e non abbiamo trovato Chizca, ragion per cui ieri siamo andati da Eataly ed abbiamo acquistato due confezioni, pagate € 2,90/cad.

di-giacomo-giulio-chicza-mint-61567_1

La gomma si presenta sotto forma di tavoletta, in quadratini da spezzare secondo necessità. Per questa ragione suggerisco di aprire la busta in stagnola con una certa accortezza in modo da poter poi conservare al meglio la gomma.

20160328_164544

L’esperta del settore è la Signora K 😉 e mi ha detto che in effetti non si attacca ai denti, che l’aroma è più delicato e meno persistente rispetto alle gomme normali, ma va da sè che se l’aroma è naturale e non chimico…

Al fine di verificare la degradabilità della gomma, l’abbiamo “gettata” in un angolo ben preciso del giardino, in modo da averla sotto’occhio. Ci vorrà tempo, per cui seguirà aggiornamento, prima o poi…

 

 

2 commenti su “Meglio una gomma da masticare fatta con il petrolio oppure una naturale?

  1. Ele di Siena
    24 marzo 2016

    Io ho smesso di mangiare ciringummi (da noi si chiamano così!!!) quando mi hanno spiegato il male che facciamo al nostro corpo.

    E non parlo di zuccheri per i denti…

    Il nostro corpo è una macchina intelligentissima e ogni volta che mastichi lui prepara subito il tuo stomaco con i succhi gastrici alla ricezione del cibo ed innesca tutto il processo di digestione.

    Va da sè che se mangi ciringummi mastichi mastichi e non butti giù nulla… ma i succhi gastrici ed il processo di digestione si innescano comunque e non digerendo nulla digeriscono solo saliva e succo gastrico stesso.

    Oltre a disturbare i normali cicli di digesione e riposo e squilibrare il tuo sotmaco, è quindi dannoso perchè fa perdere memoria al corpo di come e cosa deve digerire.

    Molto meglio una caramella ogni tanto senza zucchero!!!

  2. Di Giacomo Giulio Gino
    31 marzo 2016

    Grazie a tutti per la simpatia per Chicza.

    A titolo informativo sono state fatte alcune prove: se Chicza viene gettata, maleducamente, per strada o nei parcheggi dove transitano le auto, in 2/3 mesi sparisce, se schiacciata. Prima si secca, poi si decompone e ritorna terra.

    Se viene gettata, maleducatamente, sui marciapiedi, quindi, solo a contatto con agenti atmosferici, in 8/9 mesi sparisce se è schiacciata. Se è a “palletta” ci vuole più tempo. Se viene gettata in un angolo del giardino e non la tocca nessuno ci vuole più tempo. Chicza è anche un ottimo compost.

    Per i chewing-gum “fatti con il petrolio” ci vogliono 5/6 anni MA LE PARTICELLE RIMANGONO A SPASSO PER L’ARIA

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: