Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il libro di Martina: Uno splendido disastro

a cura di Martina Villa, curatrice della Pagina FB Quando nevica scarlatto

uno splendido disastro

 

Vi ricordo che quanto scriverò può contenere SPOILERS, ergo, se, magari, non volete rovinarvi parti salienti del libro, non leggete; se invece siete temerari e volete rischiare… mi piacete! xD

Il libro di cui vi parlerò è “Uno splendido disastro” di Jamie McGuire.

Solo una parola: no. Assolutamente no!

Premetto che leggendo la trama, mi ero ritrovata abbastanza intrigata da questo libro, ma poi… beh, già dalle prime pagine ho capito che non faceva per me.

Ma partiamo dal principio: un libro, per essere un buon libro, necessita di una trama avvincente, ricca di colpi di scena, no?

Ok, quella di “Uno splendido disastro” si può riassumere in neanche una riga.

Loro si conoscono, si piacciono, si prendono, si mollano, si riprendono e quasi ri-mollano per alla fine sposarsi. Fine.

Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più avvincente perché il tema della scommessa per la quale lei andava a vivere da lui per un mese era anche interessante, peccato che non sia stato sviluppato molto bene.

Veniamo ora ai personaggi, Travis ed Abby in primis. Lui è il personaggio più insopportabile di cui abbia mai letto, forse secondo solo alla Umbridge; violento, piagnone e possessivo. Ragazze, ma davvero vi piacciono i tipi così?

Lei, invece, nonostante lui sia violento, picchi tutti, riuscendo a stendere persino due killer professionisti a mani nude, e non le permetta di uscire indossando ciò che vuole, continua ad amarlo e adorarlo, inoltre, la nostra cara ragazza, a soli DODICI anni è riuscita a sbancare il botteghino a Las Vegas giocando a carte. Viva la credibilità.

Poi ci sono Parker, America e Shephley, di cui non viene fornita nemmeno una basilare descrizione fisica e psicologica, tanto che, io, all’inizio del libro, pensavo che Shephley fosse una ragazza!

Riassumendo: trama banalotta, descrizioni quasi totalmente assenti e personaggi da dimenticare…

Infine, mi spiace proprio dirlo, ma anche il messaggio che traspare a fine lettura, ovvero che in una coppia sia il ragazzo la parte preponderante, che decide come la ragazza deve vestirsi, con chi deve parlare, con chi deve uscire… ma stiamo scherzando?

Inoltre i personaggi, se hanno un qualsiasi tipo di problema, lo risolvono con un “beviamoci su”. No, no perché in questo libro Abby arriva a bersi circa venti bicchierini d’alcol, rischiando il come etilico!

Lo ripeto: no. Questo è altamente diseducativo, perché le ragazze che leggeranno questo libro penseranno che bere per dimenticare è giusto e sensato, non che nuoce alla salute e che se un ragazzo picchia a sangue qualunque essere umano di sesso maschile che osi parlare con la sua ragazza, o solo guardarla, allora è innamorato cotto.

Ragazze, date retta a me, non è cotto, è pazzo. Scappate.

Concludo dicendo che il libro io lo sconsiglio perché proprio non mi è piaciuto. Hey, se a qualcuno è piaciuto e vuole farmi cambiare idea spiegandomi perché l’ha apprezzato tanto, si faccia pure avanti

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: