Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

A Milano i reati in calo dell’8% … sarà …

banda_bassottiLeggo che nell’ultimo anno il numero di reati commessi nelle province di Milano e Monza-Brianza è diminuito dell’8,14%.

Naturalmente non ho dubbi in merito agli omicidi, reati di una gravità tale da non passare inosservati, tuttavia ho qualche dubbio per quanto riguarda altre tipologie di delitti presi in esame nell’articolo.

Per quanto riguarda aggressioni e lesioni, ho sempre in mente un aneddoto che mi ha raccontato una vittima e dubito che si tratti di un caso isolato, in questa italietta dove la legge (e certe interpretazioni dei giudici) di fatto proteggono più i carnefici delle vittime.

Leggi:  Se i Carabinieri dicono alla vittima di non denunciare l’aggressore…

Molti non denunciano i furti in casa, a meno che debbano presentare una richiesta di risarcimento all’assicurazione, che tanto non serve a niente.

E parecchi anni fa anche mio padre che aveva subito una tentata rapina, non voleva fare la denuncia, dato che non erano riusciti nell’intento e sempre facendo riferimento al classico “non serve a niente.”

C’è da ricordarsi che nella maggior parte dei casi, senza denuncia non ci sono indagini, per cui c’è poco da lamentarsi delle F.d.O. se neanche la vittima è disposta a perdere 1 ora per fare la denuncia.

Per completezza ricordatevi che è possibile presentare la denuncia online, sia ai Carabinieri sia alla Polizia.

Io tempo fa l’ho fatta ai Carabinieri e mi sono trovato bene e l’ho presentata ben sapendo che sarebbe stato quasi impossibile ottenere giustizia, ma come detto, bisogna anche muoversi pensando al Bene comune e chissà che un giorno grazie all’indagine partita dalla mia denuncia, si possa bloccare il criminale in questione.

Leggi: Ho fatto conoscenza con l’Afis

 

5 commenti su “A Milano i reati in calo dell’8% … sarà …

  1. paoblog
    1 giugno 2016

    per “anonima” intendo che venga assolutamente tutelata l’identità del denunciante, (Utopia, visto che sui giornali arrivano le intercettazioni ancor prima che sulla scrivania del giudice) non che la stessa sia anonima anche per le F.d.O.

  2. £@
    1 giugno 2016

    Purtroppo in un Paese come il nostro, una -denuncia anonima- sarebbe utilizzata al 99% per denigrare ingiustamente il prossimo, con la soddisfazione che il malcapitato non saprà mai chi è stato…
    … anche se c’è il reato di -spergiuro-

  3. paoblog
    28 Maggio 2016

    Aggiungerei un’utopia… ovvero che si potesse presentare una denuncia anonima ovvero dove il denunciante fosse chiaramente identificato dalle FdO, ma anche che la sua identità fosse protetta in maniera totale.

    D’altro canto in un paese che ha ingabbiato Enzo Tortora basandosi sulle dichiarazioni di un quaquaraqua, tutto può succedere, tranne che le vittime vengano tutelate.

  4. £@
    27 Maggio 2016

    Son daccordo con Poppea, se non c’è il rischio di ritorsioni (vedi Mafia) dove il denunciante verrebbe perseguitato solo per averlo fatto.

    Anche io son dell’idea “sana” di denunciare sempre e tutto.

    Intanto il “tuo” lo hai fatto e se ci saranno problemi, potrai tenere la testa alta e dire agli altri… “io questo potevo fare e l’ho fatto”.

  5. Poppea
    27 Maggio 2016

    Il “non serve a niente” non lo accetto, metti per assurdo che facciano una retata e vengano rinvenuti degli oggetti, con la denuncia si può risalire al proprietario, poi ognuno deve fare il suo lavoro per cui glia addetti a prendere le denunce devono fare quello

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: