Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Bici pieghevoli: come sceglierle?

lenteUna buona scelta della bici pieghevole parte soprattutto da alcuni fattori: frequenza, occasioni di utilizzo, lunghezza dei percorsi e condizioni delle strade che si intendono affrontare, inclusi i mezzi di trasporto utilizzati più spesso in abbinamento alla bicicletta.

Per la bici-pieghevole in modalità “pendolare”, è opportuno concentrare innanzitutto l’attenzione sulla compattezza della bici, sulla facilità di chiusura/apertura e sui tempi medi necessari per svolgere queste  operazioni manuali.

Da considerare anche la stabilità e la facilità di trasporto da piegata, la presenza di un blocco contro le aperture accidentali e soprattutto il diametro ridotto delle ruote.

Il peso è importante, ovviamente: ma non va sopravvalutato. Alcuni modelli, per esempio, hanno ruotine per trascinarli come trolley: che possono però anche rivelarsi controproducenti in caso di percorsi con scale o terreni dissestati.

Una volta aperta, va verificato che la bici sia regolabile per la propria corporatura, oltre che stabile e maneggevole: in modo, insomma, da mantenere intatto tutto il piacere del pedalare.

E se invece l’utilizzo sarà più saltuario, se non esclusivamente vacanziero?

Allora – oltre a indirizzarsi sui modelli con ruote più grandi (20”), che offrono più stabilità in corsa – è meglio concentrarsi sulle performance su strada.

Perciò – accanto al prezzo (relativamente più abbordabile), alla robustezza e alla stabilità – è il caso di valutare con attenzione le performance del cambio e degli ammortizzatori, la comodità del manubrio e del sellino, la guidabilità in generale.

Le bici testate non deludono: giudizi da medi a molto buoni. La Migliore del Test guadagna addirittura un giudizio globale di 81: è facile da piegare, stabile da chiusa, comoda da trasportare.

È una Brompton – come dire: la regina delle pieghevoli – e il prezzo non perdona: quasi tre volte quello del Miglior Acquisto – la Dahon Vitesse D8, particolarmente stabile e dalle finiture eccellenti, a fronte di un prezzo davvero competitivo per questa categoria di bici.

Fonte & Dettagli > Bici pieghevoli: come sceglierle?

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 ottobre 2016 da in L'angolo delle Due Ruote, Leggo & Pubblico con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: