Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Paste per bambini? Perché c’è poco da stare tranquilli

“In base alle nostre rilevazioni abbiamo una media di Don di 100 ppb. L’esposizione non è affatto bassa come ha confermato un recente studio dell’Agenzia francese per la sicurezza alimentare”.

Il professor Alberto Ritieni è ordinario di Chimica degli alimenti presso il dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, è uno dei massimi esperti di micotossine e dirige il laboratorio dove abbiamo condotto le analisi.

È lui che ci aiutato ad analizzare i 29 prodotti protagonisti dell’inchiesta di copertina del nuovo numero del Test-Salvagente.

29 confezioni di pasta, scelte tra quelle specificatamente destinate ai bambini (Plasmon, Mellin, Alce Nero) e quelle nei formati più piccoli che siamo abituati a portare sulle tavole dei nostri figli.

Sabbiolina, tempestine, stelline, filini, lumachine, anellini… prodotti dai marchi più forti dell’industria italiana, Tra loro Barilla, De Cecco, Rummo, Divella, Buitoni, Voiello e poi i marchi di supermercati e discount, come Lidl, Eurospin, Todis, Coop, Conad, Simply, Carrefour…

continua la lettura qui: Paste per bambini? Perché c’è poco da stare tranquilli | il Test – Salvagente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: