Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Il mangiatore di pietre

di Davide Longo

Feltrinelli – Pagg. 160  – € 8,00 > lo vendo ad € 5,00 inclusa spedizione ordinaria

7069394

Trama: È sera e Cesare è nella sua baita, quando si accorge che manca l’acqua. Va a controllare. Ma al torrente lo attende una macabra sorpresa: riverso, a tappare la condotta, giace il corpo del suo amico Fausto. La notizia si diffonde in un battibaleno ma la gente si cuce la bocca.

Tutti, polizia compresa, ritengono che il delitto sia legato al traffico di clandestini. Quindi, sicuramente un regolamento di conti. Alla ricerca della verità si muove anche il commissario, una donna bella ed estranea al mondo della valle, convinta che Cesare sia stato una figura chiave di quel traffico.

Ma la verità alla fine emergerà proprio grazie a Cesare che, indagando da solo sulla morte dell’amico, capirà che la ragione è da ricercarsi in tutt’altra direzione.

Letto da: Paolo

Opinione personale: In quarta di copertina una dichiarazione perentoria de Il Sole24ore: “Un autore fra i pochissimi eccellenti di fine millennio”.

Nella sinossi leggo che si tratta di una penna tra le migliori della nuova narrativa italiana e nelle note sull’autore vedo che insegna scrittura alla scuola Holden di Baricco.

Nonostante queste premesse, questo libro non mi ha preso, tuttavia non sto dicendo che sia brutto, scritto male o quant’altro; semplicemente non sono entrato in sintonia con lo stile di scrittura e con la storia in sè.

Il personaggio principale è sicuramente misterioso, per cui hai la curiosità di saperne di più, ed a suo modo lo capisci pure, ma resta il fatto che nonostante fossero solo 160 pagine, è stata una lettura faticosa e non mi ha restituito il piacere della lettura, poco da fare.

Premesso che in genere l’amicizia, quella vera, ha legami più solidi di qualsiasi cosa, pur senza scendere nei dettagli, che non voglio rovinare la lettura a nessuno, devo dire che vicenda del “cecchino”, mi ha lasciato perplesso sia nella dinamica e nell’esito finale sia nelle motivazioni che peraltro restano con una certa aura di mistero.

Anche il finale mi convince poco, ma tant’è, forse sono io a questo punto ad essere prevenuto ovvero ad aspettarmi di più.

Non lo consiglio a chi finora è stato sempre in linea con le mie Opinioni, ma agli altri, visto il basso prezzo, tanto più se usato, direi di leggerlo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: