Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Luce e gas, perché la fine della maggior tutela sarà una “catastrofe”

Giusto ieri un’amica mi chiedeva come fare per ritornare nel mercato di maggior tutela, perchè scontenta delle tariffe di Enel Energia; visti i suoi prezzi posso dire che io con i miei fornitori attuali, nel mercato libero, spendo meno.

In ogni caso vale quanto già detto tempo fa nel post  Il libero mercato? A ben vedere un mix di scorrettezza, inefficienza e…

E quindi, una volta di più, si conferma il fatto che il male peggiore di questo paese è la scorrettezza degli operatori sul mercato e, non ultimo, la lentezza (se non il lassismo) delle istitizioni e degli organi di vigilanza.

Il consumatore, in concreto, è veramente tutelato? Direi di no…

energia

Nel 2018 cesserà il sistema di “maggior tutela” per energia e gas, a favore di una totale liberalizzazione del mercato.

Abbiamo chiesto a Paolo Landi – presidente della Fondazione Consumo sostenibile, molto vicina a Konsumer – quali saranno le conseguenze per i consumatori e quali strade alternative sono percorribili.

Perché ritiene che il definitivo passaggio al mercato libero sia un danno per i consumatori e che questo cambiamento non possa condurre ad una maggiore concorrenzialità del mercato?

Il mercato libero dell’energia oramai esiste da dieci anni ma, nonostante tutte le visite a domicilio e le telefonate dei call center all’ora di pranzo e cena, solo una famiglia su tre è passata al mercato libero.

Il motivo è la mancanza di fiducia, giustificata perché chi ha scelto questo passaggio ha inizialmente goduto di tariffe promozionali che poi sono state elevate notevolmente, vanificando il risparmio. In realtà, dunque, il mercato libero ha reso più cara la luce del 15% ed il gas del 5% gas.

E come se non bastasse, sono esplose le pratiche commerciali sleali: il mercato libero, finora, si è rivelato più oneroso e non in grado di proteggere i consumatori.

Liberalizzazione dovrebbe significare maggiore concorrenzialità, ma in Italia c’è un oligopolio di quattro o cinque imprese che si dividono l’85% del territorio e nelle singole aree, poi, assistiamo a veri e propri monopoli.

In Inghilterra, considerato il faro del mercato libero, uno studio ha dimostrato che le compagnie elettriche acquistavano l’energia quando era più cara per alzare le tariffe; bene, la stessa cosa è successa anche in Italia.

continua la lettura qui: “Luce e gas, perché la fine della maggior tutela sarà una catastrofe” | il Test – Salvagente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: