Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se esistesse anche il tentato omicidio stradale, lo imputerei a questo nonno…

Il titolo è provocatorio, lo so, ma non si può essere così stupidi ed io sono stanco di vedere questi comportamenti da parte dei molti nonni che vanno a prendere i bambini a scuola/asilo ovvero il fatto di tenerli in braccio, sul sedile davanti, se sono piccoli oppure lasciarli abbandonati sui sedili posteriori.

La scusa, come mi avevano confermato alcune amiche che si erano arrabbiate con i genitori, è sempre la solita: Tanto dobbiamo fare poca strada, come se gli incidenti accadessero solo oltre un determinato chilometraggio. Follia.

Parliamoci chiaro, non montare il seggiolino se si trasporta abitualmente un bambino, è un comportamento assurdo che lo espone a rischi molto alti.

Ma il nonno in questa foto (scusate i riflessi, ma l’ho colta al volo al semaforo) mostra un comportamento ingiustificabile  ovvero in questo caso il seggiolino c’è, ma il bambino (nascosto dal montante) è seduto sul sedile anteriore e, visti i movimenti che faceva su e giù dal sedile, ho forti dubbi che avesse perlomeno la cintura allacciata.

Leggi a questo proposito: Guardo nello specchietto e vedo un bambino con la cintura di sicurezza, però…

Comunque sia c’è pure di peggio, come raccontavo tempo fa:

Vedo un amorevole nonno con i suoi due nipotini, piccoli bambini ai quali sorride con affetto. Che teneri…

Se non fosse che sono su una Smart (2 posti) e loro sono in 3, ma lui non li ha messi nel baule, come accade di solito in queste occasioni, ma ha preferito mettere il bimbo sui 3 anni in piedi davanti al sedile anteriore del passeggero.

Il più piccolo, 2 anni o meno, se lo tiene sulle ginocchia. In caso di incidente, anche non grave (in teoria) quello sui 3 anni sbatterà la faccia sulla plancia, per poi beccarsi il ko dell’airbag.

Sorte peggiore per il più piccolo, che sarà schiacciato tra il volante ed il corpo del nonno, proiettato in avanti alla stessa velocità con cui viaggiava l’auto, ma la fisica dice che dovete moltiplicarla al quadrato e per il peso del corpo del bimbo.

Voi non so, ma io non riesco ad abituarmi (e neanche voglio farlo) all’imbecillità di molti, troppi, genitori & nonni.

Restando in tema, clicca QUI per leggere uno scambio di parole sul Gruppo FB che ritengo possano essere d’interesse generale, perchè I genitori continuano a non capire ed i bambini continuano a morire

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: