Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Strisce blu: Pyng è inaffidabile, ora provo MyCicero

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione

Il parcometro non è la soluzione ideale per il pagamento della sosta, dato che bisogna pagare in anticipo ipotizzando il tempo di sosta.

L’ipotesi della durata del parcheggio però potrebbe essere sbagliata e visto che non sempre è possibile tornare sui propri passi per effettuare un nuovo pagamento, sbagliare la previsione di sosta in eccesso non è un buon affare, tanto più visti i recenti aumenti delle tariffe.

Dei problemi di Pyng ho scritto a suo tempo, ma un’alternativa al parcometro mi serve.

Diventa quindi fondamentale poter utilizzare una App che ti consenta di pagare il tempo di sosta effettivo, sempre tenendo presente l’assurda imposizione di un tempo minimo di 30 minuti, 😦

EsayPark non è conveniente visto che fa pagare un sovrapprezzo alla tariffa di sosta, per cui l’unica è MyCicero che ho scaricato nei giorni scorsi.

Per le modalità di funzionamento ti rimando al loro sito, tuttavia è facile da gestire ed impostare, ma soprattutto trova la mia posizione con esattezza imbarazzante per Pyng, visto che secondo Telepass la mancata localizzazione è causata dal Gps del mio telefono e/o dal mancato aggiornamento dello stesso e/o dal mancato aggiornamento della App.

Insomma tutti si lamentano della mancata localizzazione, ma la colpa resta a carico dell’utente. Sarà… 😉

Ad inizio sosta arriva una notifica via email:

 

e stessa cosa a Fine sosta:

Anche in questo caso è necessario esporre il tagliandino che permetterà agli ausiliari di identificare l’utente MyCicero e così come ho fatto per Pyng…

…tuttavia si dice che “la casa nasconde ma non ruba” e la cosa vale anche per l’auto, visto che ogni tanto mi spariva il talloncino.

Da oggi il problema è risolto, con il talloncino adesivo da fissare al parabrezza.

 

Per quanto riguarda il credito da usare per il pagamento inizialmente ho preferito fare una ricarica da 10 €, per cominciare, in quanto non mi pare il caso di effettuare il pagamento contestuale alla sosta, con l’aggravio di 8 cent.

Per quanto riguarda il pagamento, avevo impostato la Ricarica automatica una volta arrivato alla soglia di 5 € di credito, ma dopo il furto della carta di credito, dovendo in ogni caso cancellare quella vecchia ed inserire quella nuova, ho eliminato l’autoricarica per caricare di volta in volta, usando il codice personale. Non dovendo parcheggiare spesso a Milano, mi viene comodo anche così.

Nota integrativa sul pagamento: dal 1° giugno 2019 non sarà più possibile utilizzare Paypal, perchè come spiega MyCicero:

Aggiornamento del 28 luglio 2017

Utilizzo MyCicero da qualche mese e mi soddisfa, anzi, dopo l’ultimo aggiornamento la trovo ulteriormente migliorata.

Non è uno spot pubblicitario, ma così come siamo pronti a sparare a zero contro chi offre un pessimo servizio, è giusto lodare chi mantiene quello che promette. E MyCicero lo fa.

Aggiornamento del 21 agosto 2018

Durante le recenti vacanze in Trentino ho usato l’App a Riva d/G, Rovereto e Trento, con estrema soddisfazione. Talvolta non mi localizza al meglio, ma è sufficiente usare i codici presenti sul parcometro per risolvere. Sono estremamente soddisfatto.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: