Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se lo #sprecoalimentare si combatte in famiglia, abbiamo perso…

Durante la breve vacanza in Trentino in albergo poteva mancare la coppia con 2 bambine si 4 e 7 anni che ordina un piatto di pasta ad ognuna ed entrambe non mangiano neanche una forchettata?

Prendere un piatto in due, no?

Ho detto a Rok che li avrei aspettati al varco la mattina seguente, al buffet della colazione ed infatti tutto come previsto. Piatti pieni, neanche toccati.

Se il ruolo dei genitori è quello di educare i bambini di oggi, che saranno gli adulti di domani, mi sa che questi stanno sbagliando…

Articoli correlati: Non è facile essere genitore, ma se lo fai male non danneggi solo tuo figlio… oppure I genitori che dicono (anche) NO, fanno la differenza…

31 dicembre – cenone a buffet ovvero l’assalto con piatti strapieni e Rok spintonata per passarle davanti ed i peggiori sono gli anziani, anzi le anziane; ci voleva la piccozza di Gus Shore … lui sa che intendo.

A testimonianza che non bastano giacca e cravatta o abito scintillante e tacco alto; se sei un buzzurro, come tale ti comporti.

Dopo di che, vuoi prendere i dolci insieme all’antipasto per paura che finiscano? E fallo!

Però poi i piatti non lasciarli li’ pieni di cibo. 😦

Ma andassero veramente AFC.

Nota integrativa: La mattina del 2 gennaio sul tavolo abbiamo trovato un questionario dell’albergo con il quale si chiedeva una valutazione dei servizi offerti, con lo spazio per indicare cosa ci aveva soddisfatto di più o di meno.

Pur avendo dato il voto più alto ad ogni parametro, parlando con Rok le dicevo che l’unica critica riguardava il cenone a buffet, causa la maleducazione di alcuni (molti, in realtà) ospiti.

Nel tavolo accanto al nostro c’era una coppia sui 30 anni ed il giovanotto, scusandosi per l’intromissione, avendo sentito cosa dicevo appoggiava totalmente il giudizio ed infatti anche lui stava scrivendo la stessa cosa.

 

 

Annunci

2 commenti su “Se lo #sprecoalimentare si combatte in famiglia, abbiamo perso…

  1. Poppea
    5 gennaio 2018

    Io pensavo fossero solo i romani a fare ste’ cose.

    Anni fa’ a Corvara siamo andate Anna ed io con un gruppo di Roma, non l’avessimo mai fatto.

    Avevamo prenotato solo la cena e la colazione era a buffet. Potevi mangiarti sto’ mondo e quell’altro ma i ragazzi del gruppo si facevano i panini e se li portavano via.

    I responsabili hanno chiamato i genitori dicendo che non si poteva fare, oltre al fatto che li hanno difesi uno si è permesso di dire “allora lei (sarei io) che si mangia di tutto?” il responsabile “la signora lo mangia qui e, questo è permesso” Ti rendi conto?

    E’ vero io mi prendevo il tè, lo yogurt magari una brioche e poi mangiavo anche il salato (anche perchè nel 1990 pagavamo 63.000 lire al giorno) e poi a pranzo prendevo un tè o una macedonia sulle piste.

  2. Ele di SIena
    5 gennaio 2018

    L’ho già detto ieri in un altro post… viviamo in un mondo di incivili ignoranti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: