Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Finti Dop, a Novara gorgonzola e taleggio con latte in polvere

polliceverso

Nell’articolo in calce l’azienda non è citata, tuttavia il nome lo ha fatto un lettore nei commenti; oggi ho ricevuto una mail dalla Latteria di Cameri che invita tutti  a leggere  il loro comunicato in merito alla vicenda e se le cose sono così come sono state spiegate, ritengo che le Autorità dovrebbero fare una smentita con la stessa enfasi con cui hanno diffuso la notizia.

leggo su Il Salvagente

Duemilacinquescento Duecentocinquanta chili di latte in polvere sono state sequestrate in un caseificio di Novara dai Nas di Torino. L’azienda in questione produce gorgonzola, toma e taleggio Dop, il cui disciplinare prevede l’uso eslusivo di latte fresco. Il sospetto è che l’ingrediente probito, che si trovava nel magazzino dell’azienda sia invece stato utilizzato. Tutto il latte è stato sequestrato.

La detenzione negli stabilimenti e l’impiego di latte in polvere nelle produzioni casearie, conveniente sia per il prezzo d’acquisto (circa 1/10 rispetto al latte fresco) che per la gestione del prodotto (non deperibile e facilmente trasportabile), sono vietati in Italia da 40 anni.

Con l’utilizzo del latte in polvere, residuo di una partita già parzialmente utilizzata, l’azienda avrebbe potuto ottenere circa 3 tonnellate di latte “ricostituito”, abbattendo drasticamente i costi di produzione e realizzando un notevole ed illecito guadagno.

Il latte in polvere rinvenuto è stato sequestrato mentre il legale rappresentante del caseificio è stato denunciato per frode in commercio.

10 commenti su “Finti Dop, a Novara gorgonzola e taleggio con latte in polvere

  1. tellheryousawme
    1 Maggio 2013

    Io non avevo dubbi, ma fa piacere trovare conferme ufficiali al proprio gusto, e alla correttezza di chi lavora bene da sempre.

    https://www.facebook.com/media/set/?set=a.150241718490282.1073741833.146647468849707&type=1

  2. paoblog
    23 aprile 2013

    c’è già il link al loro comunicato nel post… 😉

  3. Latteria di Cameri
    21 aprile 2013

    Buonasera a tutti, condividiamo con voi la nostra versione dei fatti. Non si tratta di latte in polvere, ma di terreno colturale.

    Qua in trasparenza tutta la nostra documentazione: https://www.facebook.com/notes/latteria-sociale-di-cameri/sequestro-di-latte-in-polvere-falso-comunicato-latteria-sociale-di-cameri/146760432171744

    Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti, noi siamo sempre stati dalla parte della legge e per la qualità.

  4. paoblog
    18 aprile 2013

    conosci l’azienda, hai quindi un vantaggio … 😉

    Dal mio punto di vista, proprio perchè riconosco so che la qualità per le aziende artigiano del settore è l’arma vincente, sono portato a concedere un bonus, tuttavia se ne leggono di tutti i colori (sempre peggio ogni giorno che passa, che francamente vien difficile mettere la mano sul fuoco a meno di conoscere benissimo, in prima persona, la realtà produttiva, dall’interno.

    Senza per questo escludere uno svarione dei carabinieri, che francamente visto il rilievo dato alla notizia, richiederebbe nel caso una rapida smentita, data con la stessa enfasi, cosa che la stampa ufficiale difficilmente farà e qui casca a fagiolo l’attendibilità di noi blogger; per cui se vi saranno sviluppi, metti un commento, che aggiorno il post.

  5. tellheryousawme
    18 aprile 2013

    Sì, ci ho messo la bufala come battuta, parlando di formaggi 😉
    Sono della zona, conosco il gorgonzola della Latteria di Cameri, secondo il mio parere è il n.2 al mondo in quanto a bontà – secondo alcuni è il n.1, questione di gusti e di campanilismi. Voglio dire, siamo dalle parti dell’eccellenza, piccole produzioni e smercio quasi esclusivamente locale. Poi, per carità, tutto è possibile… Ma insomma, anche la linea difensiva mi pare chiara, non dice: sì c’era del latte in polvere ma non lo usiamo per quella produzione ecc…. Dice: non è latte in polvere.
    Ecco, in questo caso tendo a fidarmi del produttore, e del mio gusto. Poi, il fatto che i rilievi siano stati fatti dai cariba non è che mi convinca dell’assoluta assenza di errori 😉

  6. paoblog
    18 aprile 2013

    per quanto riguarda la quantità, da una parte è stato scritto due quintali e mezzo, dall’altra 2 tonnellate e mezzo; considerando che la stampa fa notevole confusione con le unità di misura ho supposto che fosse la quantità maggiore. Errore che correggo subito.

    In ogni caso il termine bufala intende una notizia inventata e non una notizia errata, riportata in buonafede, ma che in ogni caso fa riferimento ad un comunicato delle Autorità.

    Ritengo importante dare voce ad entrambe le parti in causa, tuttavia dato che ne ho sentiti pochi ammettere una frode alimentare, neanche davanti all’evidenza (e questo potrebbe essere il caso opposto, a quanto si legge) spero di poter trovare quanto prima una dichiarazione dell’Autorità che chiarisca il tutto.

    Ora come ora i comunicati stamnpa dei Carabinieri e del Ministero della Salute non riportano aggiornamenti in merito.

  7. tellheryousawme
    18 aprile 2013

    Be’, intanto due quintali e mezzo fa 250kg, non 2500… E poi pare si tratti di una bufala, pur senza mozzarella:
    http://www.corrieredinovara.com/it/web/gorgonzola-con-latte-in-polvere-in-un%E2%80%99azienda-di-cameri-la-difesa-%C2%ABerrore-grossolano-dei-nas%C2%BB-16045/sez/novara-provincia

  8. Morbida Dolcezza
    17 aprile 2013

    Avanti un altro!

    E quale sarebbe questo caseificio? Top secret naturalmente…

  9. Poppea
    17 aprile 2013

    L’ho sentito in tv ma la marca si sa’?

    il latte i contadini lo buttavano per protesta questi usano quello in polvere!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: